La pasta fresca fatta in casa è uno dei mie comfort food preferiti.

Non solo mia piace tantissimo mangiarla ma adoro anche prepararla.

Questa versione è un pò diversa dal solito ma pur sempre facile e buonissima. abbiamo voluto dargli una vaste nuova e colorata (siamo o non siamo sotto carnevale?), aggiungendo le spinaci all’impasto base e creare così la tagliatelle verdi.

Ho preparato questa pasta utilizzando la farina Petra 5 di Molino Quaglia, proprio perché ideale per la preparazione della pasta fresca.

La farina Petra 5 è una farina macinata a pietra, tipo 1, quindi adattissima ad assorbire meglio il condimento e proprio perché ideale per queste preparazioni potete stare certi che la vostra pasta si tirerà benissimo senza che avvenga il famoso effetto yo yo e la pasta non si ritirerà sotto i vostri colpi di mattarello.

tagliatelle, pasta fatta in casa, spinaci, primi, pesce, carciofi, cena

Ingredienti:

Pasta fresca per 2-3 persone:
2 uova
50 g di spinaci lessati
200 g di farina Molino Quaglia “Petra 5”
Condimento:
2 carciofi
100 g di gamberetti
1 spicchio di aglio
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine di oliva q.b.
sale integrale q.b.

Preparazione:

Per la preparazione della pasta fresca, dovete prima di tutto frullare le spinaci con il minipimer, quindi strizzatele molto bene facendole scolare in un colino a maglie fini.
In una spianatoia distribuite la farina a fontana, aggiungete le spinaci e le uova.
Iniziate a lavorare il composto con una forchetta e quando inizia a diventare troppo consistente continuate con le mani.
La pasta deve risultare morbida e omogenea ma non appiccicosa, nel caso sia necessario potete aggiungere qualche pizzico di farina.
lavoratela bene per qualche minuto, quindi lasciatela riposare coperta con una terrina per evitare che si formai la crosta.
Nel frattempo preparate il condimento, pulite e tagliate a spicchi sottili i carciofi e teneteli a bagno in acqua e limone.
In una padella scaldate dell’olio con uno spicchio di aglio, aggiungete i carciofi il sale e cuocete a fuoco lento per 10 minuti.
In una padella più piccola scaldate due cucchiai di olio aggiungete i gamberetti e saltateli per due minuti, salate e sfumate con il vino, a questo punto potete aggiungerli ai carciofi e spegnere la fiamma.
Riprendete la pasta, spolverate con la farina e tiratela con il mattarello o per chi l’avesse con la sfogliatrice.
la pasta deve risultare sottile e facile da lavorare.
Lasciate riposare per altri 30 minuti circa.
Ripiegate la pasta su se stessa quindi tagliatela all’altezza di circa 1 cm.
Versate le tagliatelle in acqua bollente salate scolate non appena vengono a galla.
saltatele in padella con il condimento e due o tre cucchiai di acqua di cottura, servite con una spolverata di pepe nero macinato al momento.

 

 

homemade, ricami di pastafrolla, pasta fresca

 

fettuccine, ricette primi piatti, ricette cena, amici,

SUGGERIMENTI:

E’ necessario che la facciate riposare bene la pasta sia prima di tirarla sia dopo averla tirata e prima di tagliarla.

Prima di tirare la pasta assicuratevi sempre di aver pulito benissimo la spianatoia, eventualmente aiutatevi con un tarocco affinché la superfici risulti perfettamente liscia.

Le tagliatelle verdi risulteranno sempre più umide rispetto alle tradizionali, quindi per tirarle non preoccupatevi se dovete spolverare più volte la spianatoia e il mattarello, la pasta non si indurirà.

 

tagliatelle, tirate a mano, cucina italiana, italian recipe,

 

6 Comments on Tagliatelle verdi con carciofi e gamberetti

  1. mila
    10 febbraio 2017 at 10:08 (4 mesi ago)

    La pasta fatta in casa ha un suo fasciono inconfondibile!!!!

    Rispondi
    • ricamidipastafrolla
      13 febbraio 2017 at 10:15 (3 mesi ago)

      Il fascino della bontà. Buon lunedì Mila.

      Rispondi
  2. saltandoinpadella
    10 febbraio 2017 at 10:15 (4 mesi ago)

    Sono come te, amo mangiare la pasta fatta in casa (anzi praticamente mangio solo quella) sia prepararla. Lo trovo molto rilassante, un po’ come fare il pane. Le tagliatelle verdi mi fanno tornare bambina, mia nonna e faceva praticamente solo così ed erano deliziose. E’ da tanto che non le faccio

    Rispondi
    • ricamidipastafrolla
      13 febbraio 2017 at 10:15 (3 mesi ago)

      E’ vero è davvero rilassante, mi fa stare bene ogni volta che la prepararo. Un bacio, a presto.

      Rispondi
  3. Ely
    11 febbraio 2017 at 18:40 (4 mesi ago)

    Manu ma che delizia!!!! Io invece la pasta a mano la faccio di rado ma questa ricetta è assolutamente da provare!!!!! Sono cremosissime! Un bacione

    Rispondi
    • ricamidipastafrolla
      13 febbraio 2017 at 10:14 (3 mesi ago)

      Grazie Ely. Un abbraccio e ti auguro una buona settimana.

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *