Browsing Category

Lievitati

Lievitati

Panini al latte

I panini al latte sono una delle preparazioni che mette d’accordo grandi e piccini.

Ai buffet si pensa sempre di prepararli per i bambini ma poi vengono presi dall’assalto anche dagli adulti.

Hanno un sapore neutro e sono ottimi sia farciti con condimenti salati che con quelli dolci.

Io vi consiglio di preparali in casa, sono facili e molto più veloci di quanto pensiate e scoprirete che sono ideali in tantissime occasioni.

Merende, colazioni, spuntini, buffet di compleanno e pranzo in ufficio, a voi la scelta, ma una volta preparati non ne potrete più fare a meno.

panini ala latte, panini fatti in casa, buffet, compleanno bambini, idee festa, merenda,

Ingredienti:

500 g di farina tipo 1

10 g di lievito di birra

250 ml latte

50 g olio

1 uovo

1 tuorlo

1/2 cucchiaino di zucchero

10 g di sale integrale

semi di papavero q.b.

 

Preparazione:

Sciogliete il lievito nel latte.

Mettete la farina nel cesto della planetaria insieme allo zucchero, quindi versate il latte e iniziate ad impastare, quando l’impasto diventa granuloso unite l’uovo e continuate a lavorare fino a che sarà ben assorbito.

Dopodiché unte l’olio a filo, aggiungete il sale e continuate ad impastare alla velocità di  1 fino a formare un impasto liscio  omogeneo e che si stacca bene dalle pareti del cestello.

Formate una palla liscia copritela con un panno umido a lasciatela lievitare fino al raddoppio.

Quando le temperature sono alte potete metterla semplicemente dentro il forno spento, in inverno per aiutare la lievitazione potete accendere la luce all’interno del forno.

Una volta che l’impasto ha raddoppiato il volume (ci vorranno almeno 2 ore), rompete la lievitazione e lavorate di nuovo l’impasto.

Formate i panini staccando dall’impasto dei pezzetti di circa 45 g l’uno.

Cercate di formare una pallina con le mani mettendo nella parte inferiore il congiungimento della pasta.

Disponeteli in un a teglia rivestita di carta forno e ben distanziati l’uno dall’altro.

Lasciate di nuovo lievitare fino a che i panini risulteranno belli gonfi, quindi pennellateli con il tuorlo d’uovo e un cucchiaio di latte.

Cospargete con i semi di papavero e infornate nel forno già  caldo a 175° per 20 minuti.

 

panini, ricetta panini, merenda bambini, festa compleanno, ricami di pastafrolla

IMP: Se volete conservare morbidi i panini per almeno 3 o 4 giorni dovete metterli all’interno di una busta di plastica chiusa non appena si sono raffreddati.

Se invece avete voglia di provare una versione colorata vi sonosiglio di vedere la ricetta dei panini verdi agli spinaci.

Lievitati

Focaccia ripiena alle olive e origano

focaccia, pizza ripiena, pizza con le olive, ricette pic nic,vegan, ricami di pastafrolla,

La focaccia ripiena alle olive e origano mi ha subito conquistata la prima volta che l’ho assaggiata.

E’ una preparazione veloce e molto più semlice di quello che pensate, potete farcirla come preferite, sarà comunque un successo.

Io sono un’amante delle olive nere e dell’origano e non ho esitato a prepararla.

E’ ideale per i pranzi all’aperto,è un’aperitivo sfizioso e se volete un’ottima merenda per i più piccoli.

Vi consiglio di prepararne una dose abbondante perchè finirà prima di quanto credete.

focaccia ripiena, schiacciata alle olive

 

Focaccia ripiena alle olive e origano
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 1h
 
Ingredienti
  • 500 g di farina tipo 1
  • 275 ml di acqua
  • 4 g di lievito di birra fresco
  • 10 g di sale
  • ½ cucchiaino di miele di acacia
  • 200 g di olive nere denocciolate
  • 1 cucchiaio di origano
  • olio extravergine di oliva q.b.
Preparazione
  1. Mettete la farina in un ampio recipiente, aggiungete il lievito sbriciolato e unite l'acqua.
  2. Iniziate a lavorare il composto con le mani, quindi aggiungete il sale e continuate a lavorarlo fino a che non ha raggiunto una buona consistenza ed è diventato omogeneo.
  3. Copritelo con un panno e lasciatelo lieviatare almeno fino al raddoppio.
  4. Dopo due ore circa, piegate il vostro impasto su se stesso, portando l'impasto dai lati verso il centro.
  5. Lasciate lievitare nuovamente fino al raddoppio.
  6. Riprendete la pasta e dividetela in due parti uguali.
  7. Ognuna di queste suddividetela ulteriormente in altre due parti.
  8. Stendete ognua di queste in un piano di lavoro.
  9. Non c'è bisogno del mattarello, potete farlo a mano dando alla pasta l'altezza che desiderate.
  10. Adagiate la pasta sopra una placca rivestita di carta forno.
  11. Farcite la focaccia con olive nere origano sale olio, lasciando i bordi puliti.
  12. Stendete il secondo strato di pasta e adagiatela sopra, sigillando i bordi della pasta con quella di sotto.
  13. Ungete la focaccia in superficie e infornate a 220° per 20 minuti circa, utilizzando il forno statico.

 

 

focaccia ripiena alle olive, schiacciata

Questa ricetta è per tutte coloro che come me si dimenticano di far mangiare i llievito madre e lo lasciano morire tristemente dentro al frigorifero.

Ma non vi preoccupare potete preparare ottimi lievitai leggeri e digeribilissimi anche con il lievito di birra.

 

ricami di pastafrolla,

 

Lievitati

Un pane velocissimo: Soda Bread

soda bread, pane senza lievito, ricetta veloce

Il soda bread è il tipico pane irlandese.

Non prevede lievito naturale, perciò niente pasta madre e niente lievito di birra.

Troviamo invece il bicarbonato di sodio, che diventa un agente lievitante quando viene a contatto di elementi acidi.

Io non potevo che prepararlo con farina scura, perciò una parte di tipo 2, una parte di farina di avena e una parte di integrale, con l’aggiunta di tanti semini saporiti.

 

soda bread, pane senza lievito, pane irlandese

Soda Bread
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 200g di farina integrale
  • 150g di farina tipo 2
  • 150g di farina di avena
  • 330 ml di latte
  • 1 cucchiao di succo di limone
  • 70 g di semi misti
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • ½ cucchiaino di sale marino integrale
Preparazione
  1. Mettere tutti gli ingredienti solidi ( comprsi i semini 40 g ) in una ciotola e girateli con un cucchiaio.
  2. Versate il succo di limone nel latte, quindi aggiungerli alle farine.
  3. Lavorate il composto con la forchetta.
  4. Aggiungete una parte dei semi misti.
  5. Giratelo in un piano di lavoro e amalgamatelo con le mani, cercando di non lavorarlo troppo.
  6. Date alla vostra pagnotta la forma che desiderate.
  7. Rotolatela sopra i semi misti rimasti, adagiatela sopra una teglia forno e incidetela con una coltello formando una croce.
  8. Infornate a 200° per circa 30minuti.

 

ricami di pastafrolla, pane veloce,

Questo pane è ideale da preparare nelle serate in cui  non avete voglia di uscire per andarlo a comprare oppure potete può essere potete prepararlo e gustarlo fresco e croccante per una cena con gli amici.

La mattina dopo potete tostarlo e consumarlo con un buon cucchiaiino di miele, dell’ottima marmellata  oppure farcirlo proprio come un toast.

Io intanto vi auguro buon appetito!!

 

ricette veloci, pane integrale

Lievitati

Treccia di pane con fichi e noci

pane, lievitati, fichi, ricami di pastafrolla,

pane, lievitati, fichi, ricami di pastafrolla,Questo post è l’ennesima conferma di quanto sia sbadata.

Ho preparato questo pane con fichi e noci un bel pò di tempo fa, ho caricato le foto e la ricetta, poi ho salvato in bozze.

Dopo qualche giorno decido di pubblicare ma non ricordando quello che avevo già salvato sono andata alla ricerca della ricetta in tutti i fogliettini che trovavo in giro per casa!!

E certo che non la trovavo, l’avevo già inserita nell’articolo.

Fatto sta che stamani sono entrata nel blog, cercando di fare un pò di ordine ed è rispuntato l’articolo del pane, sono entrata dentro prima di buttatlo, e voilà, la ricetta è già scritta nero su bianco!!!!

Così, prima che mi dimentichi ancoira una volta, la ricetta del pane con i fichi e le noci ve la lascio adesso.

 

treccia fichi e noci

 

Treccia di pane con fichi e noci
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 500 g di farina tipo 2
  • 300 g di acqua circa
  • 12 g di lievito di birra
  • 50 g di fichi secchi
  • 50 g di noci
  • 10 g di sale marino integrale
Preparazione
  1. Versate la farina nella planetaria, aggiugete il lievito di birra fresce e l'acqua.
  2. Iniziate a lavorare l'impasto con la foglia fino a che gli ingredienti non si sono amalgamati.
  3. A questo punto togliete la foglia e inserite il gancio.
  4. Iniziate a lavorare l'impasto a velocità 1.
  5. Aggiungete il sale e contibnuate a lavorare.
  6. Ribaltate l'impasto due o tre volte per migliorare l'incordatura.
  7. A questo punto uni te i fichi e le noci, abbassate la velocità e fate incorporare bene all'impasto.
  8. Coprite con un panno e lasciate lieviate l'impasto dentro il forno spento, fino al raddoppio.
  9. Riprendete l'impasto, dividetelo in tre parti uguali posizionatelo sopra un foglio di carta forno e formate dei filoncini e create una treccia
  10. Mettelo di nuovo a lieviatare, quindi infornate a 220° forno statico per 30-35 minuti.

 

 

treccia fichi e noci-10

 

 

treccia fichi e noci-3

 

Buona settimana!!

Dolci/ Lievitati

Krapfen o Bomboloni?

bomboloni fritti, ricetta bomboloni, ricetta krapfen, ricami di pastafrolla,

Non chiamateli Krapfen.

Per noi toscani sono da sempre solo Bomboloni!!

Firenze ne è la patria ma in tutta la Toscana nelle pasticcerie alle 16.00 di pomeriggio troverete i Bomboloni caldi.

Dopo una prima purtroppo deludente avventura nel realizzarli avevo accantonato la ricetta e non avevo più riprovato.

A mia discolpa posso dire che all’epoca non conoscevo nemmeno il verbo “incordare” e già questo la dice lunga, ma alla fine la mia tenacia ha vinto.

Mi sono affidata alla ricetta e alla bravura nelle spiegazioni di Profumo di Lievito ed i risultati sono arrivati al primo tentativo.

E voi che aspettate a prepararli?

Dai che alla dieta ci pensiamo a Gennaio!!!

bomboloni, ricami di pastafrolla, lievitati

5.0 from 2 reviews
Krapfen o Bomboloni?
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 6 - 8
 
Ingredienti
  • Ingredienti:
  • 600gr farina forte
  • 200gr latte intero
  • 120gr uova intere
  • 90gr zucchero
  • 80gr burro, di cui metà fuso e metà appena morbido
  • 20gr vinsanto
  • 16gr lievito di birra
  • 10gr sale
  • estratto di vaniglia
  • 600 g di crema pasticcera
  • zucchero a velo
Preparazione
  1. Preparazione pre impasto:
  2. Sciogliamo 16 g di lievito in 200g di latte tiepido, aggiungiamo 180gr di farina e mettiamo da parte a 28° circa fino a triplicare.
  3. Potete metterlo dentro il forno spento con la luce accesa.
  4. Montiamo le uova con lo zucchero e teniamo da parte.
  5. Riprendiamo il preimpasto già lievitato e uniamo la montata di uova e zucchero alternandola con la farina, utilizzando il gancio della vostra planetaria.
  6. Con l'ultima aggiunta di uova uniamo il sale, aumentiamo la velocità, e poco dopo il vinsanto e la vaniglia.
  7. Diminuiamo la velocità ed incorporiamo lentamente il burro fuso, poi quello morbido. Aumentiamo di nuovo la velocità ed impastiamo rovesciando alcune volte l'impasto fino a che diventa elastico.
  8. Copriamo e lasciamo triplicare.
  9. A lievitazione avvenuta rovesciamo l'impasto sul tavolo e diamo un giro a tre come per la sfoglia.
  10. Stendiamo con il mattarello ad un dito di spessore e porzioniamo con un coppapasta di circa 8 cm di diametro. Copriamo con pellicola e lasciamo raddoppiare.
  11. Dopo che i nostri bomboloni saranno ben lievitati, immergiamoli in olio profondo a 175° -185° dalla parte che era rivolta verso l'alto,
  12. Quando smettono di gonfiare giriamoli e portiamo a doratura.
  13. Tamponiamo con carta da cucina.
  14. Se abbiamo fatto tutto bene saranno vuoti al centro e potranno essere siringati con la crema pasticcera e spolverati di zucchero a velo.

 

krapfen alla crema,

 

 

Krapfen-5

Dolci/ Lievitati

I Pandorini

natale, pandorini, bambini

Già lo scorso anno avevo visto questi favolosi pandorini nel blog di Simona e mi ero ripromessa di provare a farli quest’anno.

Come capita spesso la ricetta mi era passata di mente fino a che Ale non l’ha preparata e postata nel suo blog.

Perciò quest’anno sono partita in anticipo e li ho provati anche io.

Vi assicuro che sono semplicissimi e buonissimi, perciò fossi in voi non ci rinuncerei.

Se volete la ricetta con le foto passo passo potete trovarla nel blog di Simona, altrimenti potete seguire la mia procedura, la ricetta è pressoché identica.

Non perdete tempo, i pandorini vi aspettano!!

 

pandorini, lievitati, dolci di natale

5.0 from 1 reviews
I Pandorini
Emanuela Martinelli: 
Recipe type: Dessert
Cook time: 
Total time: 
Persone: 6
 
Ingredienti
  • Preimpasto:
  • 75 g di farina forte
  • 75 g di acqua
  • 7 g di lievito di birra fresco
  • Impasto:
  • 200 g di farina forte (w360)
  • 50 g di latte a temperatura ambiente
  • 1 uovo
  • 80 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 5 g di sale
  • Emulsione aromatica:
  • scorza di 1 arancia non trattata
  • ½ stecca di vaniglia
  • 1 cucchiaino di miele millefiori
  • 1 cucchiaio di rum
Preparazione
  1. Qualche ora prima iniziate preparando l'emulsione aromatica.
  2. In una ciolotolina riunite la scorzad'arancia, i semi di vaniglia il miele e il rum.
  3. Sigillate con la pellicola e mettere a macerare.
  4. Prerarate il preimpasto con 75 g di farina 75 g di acqua e 7 g di lievito.
  5. Mescolate con la frusta K per qualche minuto fino ad ottenere un composto morbido, coprite con un canovaccio e tenete da parte fino al raddoppio (circa 2 ore).
  6. Trascorso questo tempo versate nell'impasto la farina lo zucchero ed il latte.
  7. Iniziate a lavorare il composto fino ad amalgamare gli ingredienti, quindi aggiungete l'emulsione aromatica.
  8. Continuate a lavorare il composto a vel. 1 fino a che non si aggrappa alla frusta.
  9. Durante la lavorazione potete rigirare il composto due o tre volte per aiutare l'incordatura.
  10. Solo quando il composto sarà ben aggrappato alla frusta della planetaria aggiungete l'uovo leggermente sbattuto.
  11. Non appena l'uovo si sarà un pò incorporato aumentate la velocità a ½ e continuate a lavorare il composto continuando a rovescirare l'impasto di tanto in tanto.
  12. Quando l'impasto sarà ben incordato, togliete il K e montate il gancio per completare l'incordatura.
  13. A questo punto aggiungete i pezzettini di burro freddo.
  14. Non aggiungete i successivi fino a che i precedenti non sono stati ben incorporati.
  15. Continuate la lavorare l'impasto per circa 25 minuti e anche più se necessario.
  16. Procedete quindi con la pirlatura.
  17. Significa prendere il composto e lavorerlo con le mani fino a creare una palla perciò ruotatelo su se stesso in senso orario fino a che non è liscio e perfetto.
  18. Adagiatelo in una ciotola coperto con un canovaccio pulito e lasciatelo lieviate per circa 4 ore (il volume deve triplicare).
  19. Trascorso questo tempo adagiate l'impasto in un piano di lavoro facendo attenzione a non bucare la lievitazione.
  20. Ripiegate l'impasto a portafoglio e poi di nuovo a lati opposti.
  21. Quindi con l'aiuto di un tarocco tagliatelo in 6 parti uguali.
  22. Pirlate di nuovo gli impasti fino acghe diventano lisci.
  23. Adagiateli negli stampini mettendo la parte liscia base dello stampo.
  24. Coprite e lasciate lievitare nuovamente fino al raddoppio.
  25. Considerate almeno altre 3 ore.
  26. Cuocete in forno statico a 175° per 30 minuti.
  27. Togliere dal forno e lasciate i pandorini negli stampini solo 3 o 4 minuti.
  28. Toglieteli e adagiateli su un vassoio, spolverateli quindi con abbondante zucchero a velo.

 

ricetta pandoro,ricami di pastafrolla

 

 

pandorini-2

 

Lievitati

I Maritozzi con la panna

homemade, ricette dolci, dolci colazione,

E’ inutile dirvi che le regole sono fatte per essere infrante.

In genere sono una che sta molto attenta a tutto quello che mangia, sano, biologico e poco grasso.

Ma insomma che soddisfazione ci sarebbe se fossimo sempre così ligi al dovere?

Avete idea di quanto mi si siano illuminati gli occhi vedendo il risultato di tanto lavoro per poi prepararmi a gustare questi favolosi maritozzi?

 

maritozzi, lievitati, paste colazione

Morbidi saporiti e giusatmente ricchi di panna, questi maritozzi mi hanno stregato!

La ricetta è quella della Maddy del blog La cucina scacciapensieri e se volete potete trovare la ricetta qui, oppure, con qualche piccola modifica potete prendere la mia versione.

In ogni caso vi consiglio di provarli.

 

ricami di pastafrolla, maritozzi, lieviitati,

Maritozzi
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 20
 
Ingredienti
  • Biga:
  • 60 g di farina
  • 7 g di lievito di birra
  • 60 g di acqua
  • Impasto:
  • 440 g di farina 00 forte
  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • 40 g di latte
  • 90 burro a temperatura ambiente
  • 1 pz di sale
  • 50 g Uvetta ammollata
  • Farcitura:
  • 500 ml di panna fresca
  • 50 g di zucchero a velo
Preparazione
  1. Preparare la biga in una ciotola con farina lievito e acqua, lavorare con una frusta e lasciar riposare coperta almeno 1 ora.
  2. Aggiungere alla biga la farina, lo zucchero, il latte le uova e lavorare con il gancio della planetaria per qualche minuto.
  3. Aggiungere il sale e il burro a fiocchetti, avendo cura di non inserire il seguente se non è stato assorbito il precedente.
  4. Alla fine della lavorazione l’impasto deve essere liscio e completamente incordato.
  5. A questo punto potete unire l’uvetta ammollata.
  6. Coprite l’impasto con un canovaccio a lasciar riposare a temperatura ambiente fino a completa lievitazione. Saranno necessarie almeno 3 ore.
  7. Riprendete la pasta e staccate dei pezzetti di circa 40-50g.
  8. Formate una pallina e stringetela leggermente nella parte inferiore tra i palmi per dargli una forma allungata.
  9. Sistemate i maritozzi in una teglia rivestita di carta forno e lasciare lievi tare fino al raddoppio del volume, considerate almeno altre 2 ore.
  10. Spennellare con l’uovo sbattuto e infornate a 200° per 15 minuti.
  11. Farcite se volete con panna maontata addolcita con lo zucchero a velo.

 

lievito di birra, ricette maritozzi

 

ricami di pastafrolla,

Buon Appetito!

Lievitati

Chapati il pane indiano senza lievito

chapati, senza lievito, pane fatto in casa, pane indiano.

Lo Chapati, è il famoso pane indiano senza lievito preparato con farina integrale.

Ideale quando si ha voglia  di eliminare un pò di lieviti dal nostro organismo.

In realtà è anche buonissimo ed i miei bambini ne vanno matti.

Se poi avete la fortuna di assaggiarlo con l’olio nuovo come ho fatto io allora è diventa incredibile.

 

chapati, pane indiano, Le cialde potete gustarle morbide come è nella tradizione indiana oppure se le lasciate un pò all’aria diventano croccanti e sfiziose, a voi la scelta.

chapati-6

5.0 from 1 reviews
Chapati
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 600 g di farina tipo 2
  • 200-220 ml di acqua
  • 10 g di sale marino integrale
Preparazione
  1. Formate una fonatana con la farina, quindi versate l'acqua poca alla volta e aggiungete il sale.
  2. Lavorate il composto fino a che ha raggiunto una consistenza morbida ma non appiccicosa (se necessario aggiungete odiminuite il quantitativo di acqua).
  3. Continuate a lavorare la pasta fino a che non ha raggiungto una consistenza liscia e morbida.
  4. Coprite la pasta sotto una campana e lasciatela riposare almeno 30 minuti.
  5. Formate della palline di circa 60 g e tiratele con il mattarello.
  6. Mettetele sopra la padella antiaderente molto calda.
  7. Capovolgete le focaccine non appena si saranno gonfiate prima da una parte e poi dall'altra.
  8. Potete manterle morbide tenendole chiuse avvolte nella carta stagnola.

pane senza lievito,

 

chapati-2

g

Lievitati

Pane nero ai semi misti

Amo cucinare, e questo lo sappiamo già.

Mi piace provare nuove ricette sane e gustose.

Adoro cercare ingredienti buoni e di qualità.

Ma quando riesco a creare un lievitato inizio a sorridere come un bimbo davanti al Luna Park.

E questa volta il sorriso è stato ancora più grande perché il mio pane l’ho preparato con le farine integrali che mi piacciono tanto e con l’aggiunta di tanti buonissimi e profumatissimi semini...

Sesamo canapa lino zucca e girasole…grazie Nuova Terra.

 

pane nero, ricami di pastafrolla, semi di canapa

5.0 from 1 reviews
Pane nero ai semi misti
Emanuela Martinelli: 
 
Ingredienti
  • 200 g di farina integrale biologica
  • 100 g di farina di segale integrale biologica
  • 200 ml di acqua
  • 6 g di lievito di birra fresco
  • la punta di un cucchiaio di miele millefiori
  • 6 g di sale marino integrale
  • 60 g di semi misti (canapa, lino, sesamo, zucca e girasoli)
Preparazione
  1. Mettete le farine nella planetaria.
  2. Sciogliete il lievito di birra nell'acqua e aggiungetevi il miele.
  3. Versate l'acqua nella farina ed iniziate ad impastare (utilizzando il gancio se avete la planetaria, altrimenti a mano). Continuate a lavorare, quindi inserite il sale.
  4. Mettere l'impasto già incordato sopra una spianatoia e incorporatevi i semini a mano.
  5. Formate un panetto, ungetelo con dell'olio e mettetelo a lieviatare almeno fino al raddoppio del volume.
  6. Dopo circa 2 ore riprendetelo in mano e formate due pieghe, rimettetelo di nuovo a lievitare fino al raddoppio.
  7. La terza volta ungete la pagnotta con dell'olio e capovolgetela sopra un letto di semini in modo che aderiscano bene alla superficie.
  8. Senza rompere la lievitazione adagiatelo sopra una teglia infarinata e praticate dei tagli sopra il panetto.
  9. Fatelo lievitare di nuovo per almeno 1 ora.
  10. Mettete in forno a 200° per circa 45 minuti partendo dal forno a freddo così da aiutare ancora di più la lievitazione.

lievitati, farina integrale, pane integrale

Sulle proprietà dei semi oleaginosi potremmo parlarne tutta la sera, io vi dico solo che devono far parte della nostra dieta quotidiana, che sono un toccasana per la salute del cuore delle arterie e anche del cervello, in più sono veramente buoni, allora perché rinunciarci?

 

farina avena, semi lino, semi sesamo, nuova terraCon questa ricetta partecipo alla raccolta di Panissimo, di Sandra e Barbara questo mese ospitato dal blog Ipasticci di Terry.

panissimo

 

 

 

Lievitati

Treccia di pane farcita con pomodori olive e noci

pane fatto in casa, pane farcito, pane con pomodori secchi,ricami di pastafrolla,

E mentre sono davanti al computer in balìa di password che non mi ricordo o che ho segnato chissà dove,

mentre cerco di inviare una mail già salvata ma che non riesco a recuperare,

mentre cerco di ridimensionare fotografie che hanno preso tutta un’altra strada,

mentre cerco di tenere a freno la mia bocca e la mia ira sento mio marito spaparanzato nel divano che mi dice…

“Oh come mai hai litigato tanto con l’informatica?”

Vi dico solo che la trasformazione in Crudelia De Mon è avvenuta quasi in simultanea, le orecchie mi stavano prendendo fuoco, ero ovviamente pronta ad abbaiare, poi però mi sono fermata un attimo e ho deciso di farmi una bella risata…perché diciamocelo pure…quanto ha ragione!!!!

Allora, lasciamo perdere l’informatica e concentriamoci sulle ricette, forse li, me la cavo meglio!!!

 

pane fatto in casa, pane farcito, pane con pomodori secchi,

Ingredienti:

500g di farina tipo 1
15 g di lievito di birra
125 ml di latte
125 ml di acqua
25 g di burro
10 g di sale marino integrale
10 g di zucchero
pomodori secchi q.b.
olive taggiasche q.b.
50 g di noci

Preparazione:

Iniziate prendendo 100 g  di farina e impastateli con 50 g di acqua e 15 g di lievito di birra.
Formate un panetto e mettetelo dentro il forno a lievitare per almeno 1 ora o fino a che non ha raddoppiato il suo volume.
Mettete la biga nel cestello della planetaria, aggiungete la farina ed il burro freddo, iniziando ad impastare per qualche minuto, quindi aggiungete acqua e latte alternadoli, aggiungete il sale lo zucchero, e iniziate a lavorare il composto con il gancio.
A questo punto unite le noci, i pomodori secchi e le olive e continuate a lavorare l’impasto fino a che non ha raggiunto una buona incordatura.
Coprite il composto e mettetelo di nuovo a lievitare dentro il forno spento (potete accendere la luce).
Appena avrà raddoppiato il volume giratelo sopra un piano di lavoro e dividetelo in tre parti uguali.
Formate dei filoncini che poi intreccerete proprio come una treccia.
Intanto imburrate uno stampo di almeno 28-30 cm e adagiatevi la vostra treccia.
A questo punto potete cospargerla con il tuorlo d’uovo sbattuto con qualche cucchiaio di latte per dare un colore più dorato alla vostra treccia.
Mettete di nuovo a lievitare fino a che non ha almeno raddoppiato il suo volume quindi cuocete per almeno 30-35 minuti in forno statico a 200°.
Sfornate subito così da far uscire l’umidità.

 

 

treccia di pane-6

Se proprio vogliamo essere onesti avevo litigato anche con i lievitati ma piano piano sto di nuovo facendoci pace, e questa treccia ne è la prova.

 

treccia di pane, pane al latte,

Con questa ricetta partecipo alla raccolat del mesi di Aprile di Panissimo di Sandra e Barbara, questo mese ospitato dal blog I pasticci di Terry.

panissimo

 

Lievitati

Pan brioche salato al pesto

pan brioche ricami di pastafrolla, lievitati, ricetta pan brioche salato

Questo post nasce così all’ultimo minuto, per augurarvi una buona Pasqua, i tempi sono strettissimi, ma non potevo mancare.

Questa ricetta è perfetta per la colazione di Pasqua, ad Arezzo è tradizione fare la colazione del giorno di Pasqua con una tavola imbandita degna di un banchetto di nozze, uova sode, salame toscano panina con l’uvetta e dopo che ho preparato questo pan brioche salato non ho potuto non pensare che sarebbe stato perfetto per quest’occasione…

pan brioche ricami di pastafrolla, lievitati, ricetta pan brioche salato

Perciò colgo l’occasione per fare a tutti i miei più cari auguri…a presto Emanuela.

pan brioche al pesto

Ingredienti:

 

75 g di pesto al basilico

1oo gdi burro

200 g di uova

10 g di sale marino integrale

500 g di farina di farro monococco e farina di grano tenero tipo 1 molino Grassi

15 g di lievito di birra fresco

40 g di zucchero

50 g di acqua tiepida

 

Pan brioche-3

Preparazione:

Frullare insieme il pesto, il burro le uova e il sale fino a formare una crema, e tenere da parte.

Intanto impastare insieme 50 g di farina, il lievito lo zucchero e l’acqua, lasciando questo impasto mussare per circa 30 minuti.

A questo punto aggiungere la farina alla crema di basilico e aggiungere anche l’impasto liquido, continuare ad impastare con la planetaria per almeno 15 minuti.

Mettere in forma , far lievitare (io circa 3 ore) e cuocre a 180°forno statico , fino a colorazione.

Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Grassi e Non di solo pane: Impastando s’impara

 

1-impastando_CONTEST_2-1024x883

 

Lievitati

Panina con l’uvetta

 

Questo è almeno il terzo anno che ci provo e finalmente sono soddisfatta del risultato finale.

Ad Arezzo non c’è Pasqua senza panina, e ogni anno andiamo alla scoperta di quella più buona, più ricca di uvette, con il sapore più dolce, più profumata o speziata, quindi nonostante i primi fallimenti non potevo demordere e di nuovo con la calma e la passione che richiedono tutti i lievitati  mi sono di nuovo messa alla prova.

Che stavo imboccando la strada giusta l’ho visto dalla consistenza della pasta nella mie mani dopo averla lavorata per circa 15 minuti con la planetaria, l’ho vista di nuovo dopo tre ore di lievitazione che cresceva d’incanto sotto i miei occhi, ma che la panina pasquale con l’uvetta era finalmente riuscita me ne sono accorta definitivamente quando il mio babbo da goloso brontolone quale è, veniva a batter cassa a quella panina che io ancora dovevo fotografare, smontando il set in un batter d’occhio…fermo non quella prima devo fotografarla!!!!

 

panina con uvetta, panina con le noci, ricami di pastafrolla

Ingredienti:

Biga:

 

100 g di farina tipo 2

5 g di lievito di birra fresco

50 g di acqua

 

Impasto:

200 g di farina tipo 2

200 g di farina tipo 1

circa 150 ml di acqua

2 uova

10 g di lievito di birra fresco

50 g di olio extravergine di oliva

50 g di burro

500 g di uvetta sultanina

noci q.b.

5 g di sale marino integrale

pepe q.b.

2 g di zafferano in polvere

chiodi di garofano q.b.

noce moscata q.b.

 

 

Panina-4

Preparazione:

Impastare la biga e far lievitare fino al raddoppio del suo volume.

Quindi mettere nella planetaria,  aggiungere farina, lievito sbriciolato, olio burro  e uova, aggiungere acqua poca alla volta fino a che l’impasto non ha raggiunto una consistenza morbida come quelle del pane, aggiungere le spezie e per ultimo il sale e l’uvetta.

 

Continuare a impastare per almeno 10 minuti. Dividere l’impasto e fare le pezzature desiderate,lasciar lievitare almeno fino al raddoppio, ( per me tre ore) cuocere in forno statico a 200° per circa 30 minuti per 500 gr di impasto.

 

panina con l'uvetta, panina di pasqua

 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di aprile di Panissimo delle bravissime Sandra e Barbara, questo mese ospitato da Bread&Companatico:

Colgo l’occasione per ringraziare Sara del blog Dolcizie per avermi assegnato il permio: The versatile blog

 versatile blog

Lievitati

Baguette croccante homemade

Natale è passato e così anche Capodanno.

Spero che questi giorni siano stati per voi sereni e dolci come lo sono stati per me.

Io sono stata super assente perchè sono stata fortunatamente risucchiata dalla mia famiglia.

Pranzi cene e festeggiamenti con le persone care non mi hanno proprio lasciato il tempo di cucinare, ma soprattutto di fotografare, perciò niente manicaretti da ultimo dell’anno!!!

Ma ancora le ultime briciole di festa ci sono e allora…approfittiamone per una comoda colazione da consumare tutti insieme e in allegria.

Quale miglior occasione per preparare una baguette fresca da gustare con dell’ottima marmellata preparata da voi, con accanto una profumatissima tazza di tè?

 

baguette 3

Ingredienti:

 

250 g di farina tipo 0

250 g di farina tipo 1

15 gr di lievito di birra fresco

10 g di sale marino integrale

300 ml di acqua

 

 

baguette 2

Preparazione:

Mettere le due farine nel cesto della planetaria, aggiungere il lievito di birra e iniziare ad impastare aggiungendo l’acqua a filo. Per ultimo uni te il sale.

Lavorare la pasta fino a renderla liscia ed omogenea.

Lasciar riposare la pasta coperta con un canovaccio fino al raddoppio, considerate almeno un ora e mezza.

Dopodichè rompete la lievitazione, dividete la pasta in tre parti uguali e formare tre filoncini e adagiarli in una placca con della carta forno.

Coprirli con un canovacio bagnato con dell’acqua caldissima e far riposare per almeno 30 minuti.

Informare a 180° per 30 minuti.

 

 

Baguette

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Gennaio di Panissimo di Barbara Bread e companatico e del blog Io sono Sandra.

 

Panissimo gennaio

 

Lievitati

Grissini al sesamo

grissini, pasta madre, ricetta semplice, ricami di pastafrolla,

In poco meno di  tre settimane di vacanze, che poi non sono nemmeno così tante ho perso la cognizione del tempo e dello spazio, ho resettato completamente il cervello e sono ancora incapace di riuscire a rimanere concentrata su qualsiasi cosa per più di tre minuti. Vabbè direte voi, è normale cosa vuoi che sia!!! Nulla tranne per il fatto che domani mattina dovrei essere  al lavoro e magari riuscire pure a compicciarci qualcosa.

Sarà stato il calore del sole, il vento impetuoso, i colori del  mare  del Salento, ma giuro che io con la mente sono ancora là!!

Perciò nonostate quasi 900 Km di viaggio, e le varie bronchiti che si sono susseguite, se potessi ripartirei all’istante.

Ma la vacanza non si è conclusa in Puglia perchè la mattina dopo non contenta ho preso l’autobus per raggiungere i miei genitori al mare in Toscana e indovinate un pò? Potevo andare a 5 Km da Marina di Grosseto e non incontrare la dolcissima  Roberta Paris? Noooooooo!!! e così è stato, una serata che è stata la ciliegina sulla torta di questo inizio estate.

Una serata ricca di confidenze, di emozioni e di malinconie, di racconti di storie passate, momenti di vita vissuta, ricordi di  viaggi e di disavventure di blog e di bloglovin ma soprattutto un brindisi ai Progetti che possano realizzarsi il prima possibile, suggellato da un vino rosso della terra di maremma ricco di sapore di calore e di passione proprio come la nostra bellissima serata. Grazie ancora Roby!!!

Ed eccomi di nuovo qui pronta a postare una ricettina veloce e con la quale si fa subito festa: i Grissini stirati a mano.

Grissini al sesamo

Ingredienti:

Ho utilizzato le stesse dosi della schiacciata che trovate qui utilizzando la pasta madre ( circa 1/3 del totale della farina) al posto del lievito di birra.

Ho lasciato lievitare l’impasto in una una ciotola coperto con un panno umido per 4 o 5 ore, dopodiché ho iniziato a tirare tanti grissini facendoli poi rotolare sopra la carta stagnola unta con dell’olio e ricoperta di semi di sesamo e papavero.

Ho adagiato i grissini nella teglia sopra la carta forno ed ho lascito lievitare ancora per 1 ora, dopodichè ho infornato a 200° per sette otto minuti.

Grissini ai semi di papavero

Sfornare e sgranocchiare in compagnia….

 

Grissini con pasta madre

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca