Browsing Tag:

antipasti

Antipasti/ Secondi Piatti

Uova sode ripiene

Le Uova sode ripiene sono una ricetta semplice e povera, in passato venivano preparate maggiormente nel periodo primaverile, proprio quando la produzione di uova risultava maggiore e c’era la necessità di smaltirme per evitare di buttarle.

Oggi non è più così, ma restano comunque buonissime e super veloci da preparare.

Le mie sono state arricchite di sapore con l’aggiunta di pisellini freschi, pomodori secchi e olive.

Sono ideali per le scampagnate di primavera, sono ottime per una cena fredda e buonissime  anche mangiare in ufficio nella pausa pranzo.

La ricetta delle uova ripiene la trovate nel numero speciale Pasqua della nostra rivista Ifoodstyle, perciò se ancora non l’avete sfogliata vi consiglio di farlo al più presto  vi assicuro che non rimarrete delusi.

Insieme al numero di Pasqua è già uscita il numero di maggio giugno per tante idee, fresche e gustose se siete curiosi di sfogliarla trovate il link nella homepage. Buona lettura.

ricette uova, uova sode, uova pasqua, ricette estive, piatto freddo

Ingredienti per 4 persone:

4 uova fresche
4 cucchiai di maionese
30 g di pisellini lessati
2 pomodori secchi
12 olive nere denocciolate
Sale integrale q.b.

Preparazione:

Riempite per 3 /4 di acqua un pentolino con i bordi alti.
Portate l’acqua a bollore poi immergete le uova uno alla volta aiutandovi con un cucchiaio per evitare che si rompano quando le immergete.
Lasciatele cuocere per 7 – 8 minuti.
Toglietele dall’acqua e passatele sotto l’acqua fredda.
Aspettate che si siano intiepidite (almeno 10 minuti)
Battetele leggermente sopra un piano di lavoro per incrinare il guscio quindi sgusciatele.
Tagliate le uova a meta nel senso della lunghezza.
Mettete i tuorli in una terrina e schiacciateli bene con la forchetta.
Aggiungete la maionese e amalgamatela bene ai tuorli. Se preferite potete utilizzare anche il minipimer per formare una crema.
Sminuzzate bene i pomodori secchi e le olive e aggiungeteli al composto, per ultimi unite i pisellini già lessati.
Amalgamate la vostra crema ed eventualmente aggiustate di sale.
Farcite le uova e tenete in frigo fino al momento di servire.

piatti uova, secondi piatti, ricette facile, ricetta veloce,

Antipasti/ Verdure

Flan di asparagi

ricami di pastafrolla, ricette asparagi, ricette verdure, antipasti, amici, cena, menu pranzo pasqua,

Il Flan di asparagi è una ricetta stagionale, che vi consiglio di preprarare con gli asparagi freschi e se riuscite a trovarli con gli asparagi di bosco che sono ancora più ricchi di gusto.

Il tortino monoporzione secondo me è l’ideale per aprire una cena o un pranzo, leggero e appetitoso è una preparazione che riesce sempre a conquistare anche i commensali più esigenti.

E’ una ricetta molto semplice e che potete anche preparare in anticipo e poi cuocere al momento di servire la cena.

In questo periodo potete considerarla come  una  piacevole apertura  per il pranzo di Pasqua, ma potete prepararla anche in occasioni meno formali.

antipasto, verdure, vegetariano, pasqua, ricette primavera

Se preferite potete servire il Flan accompagnato da una salsa al parmigiano oppure insieme a qualche spicchio di uova sode e se volete renderlo ancora più ricco e raffinato, potete sorprendere i vostri ospiti con una gratta di tartufo. (In questo periodo si trova il Marzuolo o Bianchetto)

 

antipasto verdure, ricette pasqua, light, ricotta, ricette asparagi,

Ingredienti per 6 flan:

500 g di asparagi

500 g di ricotta di pecora

2 uova

50 g di parmigiano

sale integrale q.b.

noce moscata q.b.

oli extravergine di oliva q.b.

 

Preparazione:

Pulite e lavate gli asparagi.

Tagliate la parte bianca e sbollentateli per qualche minuto.

Non appena riuscite a bucarli bene con la forchetta scolateli e tagliate alcune punte tenendole da parte.

Tagliate la restante parte e frullatela con il minipimer fino a ridurla in crema.

In una ciotola mettete la ricotta, gli asparagi frullati, uova parmigiano sale e noce moscata.

Amalgamate bene gli ingredienti.

Ungete con dell’olio 6 pirottini di alluminio e riempiteli con l’impasto per 3/4.

Adagiateli in una pirofila da forno e aggiungete in quest’ultima dell’acqua fino a metà.

Mettete nel forno caldo e cuocete per 15 – 18 minuti a 180°.

Una volta cotti toglieteli dall’acqua a lasciateli riposare per un paio di minuti.

Quindi sformateli nel piatto da portata.

Decorateli con le punte di asparagi e servite.

ricami di pastafrolla, ricette di stagione,

Antipasti/ Finger Food

Tartellette salmone e avocado velocissime

san valentino, antipasti, ricetta veloce,

Appena trascorso il Natale non possiamo non prepararci per il cenone di Capodanno.

E immagino anche voi vorrete preparare tante sfiziosità e manicaretti.

L’idea che vi lascio oggi in realtà è velocissima, d’effetto e saporita.

La ricetta ideale per accompagnare il vostro aperitivo , un sostanzioso buffet, o un’antipasto leggero e sfizioso per aprire la vosta cena, a voi la scelta di come servirla, io intanto vi lascio qualche indicazione su come realizzarla.

Anche se in ritardo vi lascio i miei più cari auguri di Natale e mi porto avanti con quelli per un felice anno nuovo.

 

tartellette al salmone, antipasti natale, aperitivo, cenone capodanno,

 

Tartellette salmone e avocado velocissime
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 2 rotoli di pasta brisée
  • 100 g di salmone affumicato
  • 150 g di ricotta
  • 150 g di robiola
  • 1 avocado
  • 1 lime
  • 5 - 6 olive nere denocciolate
  • sale marino integrale q.b.
  • pepe nero q.b.
Preparazione
  1. Srotolate la pasta brisée e tagliatela con un tagliapasta rotondo del diametro che preferite (il mio era di circa 8 cm).
  2. Ungete gli stampini di alluminio o in silicone e foderateli con la pasta brisée.
  3. Forate con una forchetta la base delle tartellette e infornate a 180° per circa 10 minuti.
  4. Ripetete la stessa operazione fino ad esaurire tutta la sfoglia.
  5. In un recipiente amalgamate insieme robiola e ricotta, salate e pepate.
  6. Riempite le tartellette con la crema al formaggio.
  7. Adagiate sopra ogni tartelletta una strisciolina di salmone arrotolata, uno spicchio di lime e tre fettine di avocado pelato.
  8. Decorate con una fettina di oliva nera, una grattata di pepe e due e o tre gocce di succo di lime.

 

ricette avocado, ricette salmone, ricette veloci, ricette facili,

 

 

 

 

Conserve di verdure/ Verdure

Pomodorini confit

E’ vero che Settembre è arrivato, l’aria è più fresca e i temporali si fanno vedere più di frequente, però io questa estate voglio assaporala ancora un pò.

E siccome le vacanze sono finite non ci resta che rivolgerci alla nostra amata cucina.

Così sbirciando nell’orto ho visto che le piante hanno ancora bellissimi grappoli di pomodorini dolci e succosi, e allora che facciamo, non li prepariano un pò di pomodorini confit?

La ricetta è semplicissima, veloce e se non li avete mai provati prima sicuramente vi conquisterà.

Io vi consiglio di prepararne in abbondanza, potrete conservarli per qualche giorno in un barattolo di vetro coperti di olio e gustarli quando preferite.

Sono un ottimo aperitivo, ideali per condire la pasta e perfetti per accompagnare i secondi sia di carne che di pesce.

Insomma avete capito che mi piacciono vero?

 

pomodorini confit, pomodori al forno, verdure, vegan

 

Pomodorini confit
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 20 pomodorini ( datterini o ciliegini)
  • 50 - 60 g di zucchero a velo
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale marino integrale q.b.
  • 20 g di origano (o altre erbe che preferite, timo maggiorana...)
  • pepe q.b.
Preparazione
  1. Lavate e ascigate i pomoodrini.
  2. Tagliateli a metà e togliete i semi.
  3. Adagiateli su una teglia con la parte tagliata rivolta verso l'alto.
  4. Cospargeteli con l'olio, il sale il pepe e l'origano.
  5. Spolverate con abbondante zucchero a velo.
  6. Metteteli in forno a 120° forno ventilato per almeno 2 ore.
  7. Togliete i pomodorini dal forno e utilizzateli come preferite.
  8. Potete conservarli per qualche giorno in frigorifero in un barattolo di vetro coperti di olio.

 

ricami di pastafrolla, ricette pomodori, conservare pomodorini,

 

Antipasti

Tartare di salame passita Clai con crema di fave

Finalmente è partito il tanto atteso contest di Ifood in collaborazione con  Clai, sfizioso fresco e ricchissimo di sapore.

Il contest “Morsi d’Autore” vede in gara 40 blogger che si sfideranno a suon di gustosissime ricette con i prodotti Clai.

Esattamente come quei meravigliosi salami che ci hanno recapitato per creare la nostra ricetta.

Una ricetta che deve avere proprio le caratteristiche dello  spuntino sfizioso, veloce  e saporito.

Ed io non potevo allontanarmi dalle tradizioni della mia tanto amata Toscana, dove i salumi hanno il posto d’onore nelle nostre tavole.

tartare di salame-2

 

Nasce così la mia proposta per il Contest “Morsi d’Autore”.

Che ne dite di andare su Ifood a scoprire insieme la ricetta?

 

tartare di salame-4

Verdure

Peperoni arrosto alla siciliana

ricami di pastafrolla, ricette verdure, contorno, antipasto verdure

L’estate è finalmente esplosa in tutta la sua bellezza e con lei le meravigliose verdure estive ricche di colori di profumi e di sapori.

In casa nostra diventano il pasto principale, vuoi per la bontà, vuoi per la feschezza e perchè diciamocelo, ti senti più leggera anche se le cucini in modo più elaborato.

E così ogni anno torna la voglia di cucinare I peperoni arrosto.

In realtà i peperoni con i loro colori e la consistenza croccante sono buonissimi sgranocchiati crudi nelle insalate, sono perfetti da preparare ripieni (potete trovare la mia ricetta qui) e sfiziosissimi se preparati arrosto e arricchiti di tanti altri ingredienti gustosissimi.

Nella mia versione sono così ricchi di sapore e di gusto che possono tranquillamente sostituire un pasto completo.

Non ci credete?

Allora correte a prepararli e poi ditemi se non avreste finito l’intera scodella!!

Ovviamente il pane è d’obbligo, mica vorrete rinunciare alla scarpetta?

peperoni al forni, ricetta peperoni, contorno peperoni,

Peperoni arrosto alla siciliana
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone rosso
  • 70 g di olive nere
  • 50 g di parmigiano reggiano
  • 50 g di pinoli tostati
  • 1 manciata di pangrattato
  • 4 spicchi di aglio
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • salemarino integrale q.b.
Preparazione
  1. In una capiente padella versate 4 o 5 cucchiai di olio e aggiungete 2 spicchi di aglio.
  2. Lavate pulite e tagliate a dadini i peperoni e versateli nella padella calda.
  3. Salateli e lasciateli cuocere girandoli di tanto in tanto.
  4. Saranno pronti quando risultano morbidi e la parte esterna si è arrostita.
  5. Togliete gli spicchi di aglio e versateli in una ciotola capiente.
  6. Aggiungete, olive, pinoli tostati,prezzemolo tritato, parmigiano pangrattato e due spicchi di aglio tagliati a metà.
  7. Amalgamate gli ingredienti e mettete in frigo a raffreddare.
  8. Servite dopo almeno 30 minuti.

 

 

peperoni saporiti, ricetta peperoni, peperoni e olive

N.B.Per un gusto più inteso potete aggiungere filetti di acciuga e capperi di pantelleria.

Lievitati

Focaccia ripiena alle olive e origano

focaccia, pizza ripiena, pizza con le olive, ricette pic nic,vegan, ricami di pastafrolla,

La focaccia ripiena alle olive e origano mi ha subito conquistata la prima volta che l’ho assaggiata.

E’ una preparazione veloce e molto più semlice di quello che pensate, potete farcirla come preferite, sarà comunque un successo.

Io sono un’amante delle olive nere e dell’origano e non ho esitato a prepararla.

E’ ideale per i pranzi all’aperto,è un’aperitivo sfizioso e se volete un’ottima merenda per i più piccoli.

Vi consiglio di prepararne una dose abbondante perchè finirà prima di quanto credete.

focaccia ripiena, schiacciata alle olive

 

Focaccia ripiena alle olive e origano
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 1h
 
Ingredienti
  • 500 g di farina tipo 1
  • 275 ml di acqua
  • 4 g di lievito di birra fresco
  • 10 g di sale
  • ½ cucchiaino di miele di acacia
  • 200 g di olive nere denocciolate
  • 1 cucchiaio di origano
  • olio extravergine di oliva q.b.
Preparazione
  1. Mettete la farina in un ampio recipiente, aggiungete il lievito sbriciolato e unite l'acqua.
  2. Iniziate a lavorare il composto con le mani, quindi aggiungete il sale e continuate a lavorarlo fino a che non ha raggiunto una buona consistenza ed è diventato omogeneo.
  3. Copritelo con un panno e lasciatelo lieviatare almeno fino al raddoppio.
  4. Dopo due ore circa, piegate il vostro impasto su se stesso, portando l'impasto dai lati verso il centro.
  5. Lasciate lievitare nuovamente fino al raddoppio.
  6. Riprendete la pasta e dividetela in due parti uguali.
  7. Ognuna di queste suddividetela ulteriormente in altre due parti.
  8. Stendete ognua di queste in un piano di lavoro.
  9. Non c'è bisogno del mattarello, potete farlo a mano dando alla pasta l'altezza che desiderate.
  10. Adagiate la pasta sopra una placca rivestita di carta forno.
  11. Farcite la focaccia con olive nere origano sale olio, lasciando i bordi puliti.
  12. Stendete il secondo strato di pasta e adagiatela sopra, sigillando i bordi della pasta con quella di sotto.
  13. Ungete la focaccia in superficie e infornate a 220° per 20 minuti circa, utilizzando il forno statico.

 

 

focaccia ripiena alle olive, schiacciata

Questa ricetta è per tutte coloro che come me si dimenticano di far mangiare i llievito madre e lo lasciano morire tristemente dentro al frigorifero.

Ma non vi preoccupare potete preparare ottimi lievitai leggeri e digeribilissimi anche con il lievito di birra.

 

ricami di pastafrolla,

 

Antipasti/ Finger Food

Blini con crudo gorgonzola e miele

antipati, finger food, blinis, gorgonzola,

Avete voglia di un antipasto sfizioso o di una merenda insolita e gustosa?
Avete già fatto la prima scampagnata primaverile?
Bè allora vi lascio una nuova idea per allargare il vostro menù preparando i Blini, anche se in modo un po’ insolito.
I Blini sono una preparazione tipica della cucina russa, hanno l’aspetto di un piccolo pancake americano o di una frittatina e vengono spesso serviti insieme allo yogurt e al salmone o al caviale.
Io li ho preparati adattando la ricetta ai nostri profumi e ai nostri sapori utilizzando quegli ingredienti che per me corrispondono ai loro pregiatissimi salmone e caviale.
I miei blinis sono stati preparati con farina verna integrale, farciti con prosciutto crudo toscano, rigorosamente affettato a mano o con le affettatrici manuali, un cucchiaio di gorgozola cremoso e un filo di preziosissimo miele di zagara.

A voi non resta che provarli, sono velocissimi e super appetitosi.

antipasto, blinis, prosciutto crudo

Blini con crudo gorgonzola e miele
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 100g di farina verna integrale
  • 2 uova
  • 150 ml di latte
  • 1 cucchiaino di lievito per torte salate
  • 1 pizzico di sale
  • 200 g di prosciutto crudo toscano
  • 150 g di gorgonzola cremoso
  • 50 g di miele di zagara
Preparazione
  1. Riunite in una ciotola la farina, il lievito e un pizzico di sale.
  2. Versate sopra i tuorli e il latte.
  3. Sbattete il composto formando una pastella.
  4. Nel frattempo montate a neve gli albumi e uniteli al composto.
  5. Lasciate riposare almeno 1 ora.
  6. Ungete una padella e versate una piccola quantità di pastella nella padella calda.
  7. Fate cuocere i blinis 2 minuti per parte.
  8. Adagiateli in un vassoio.
  9. Distribuite sopra il prosciutto, un cucchiaino di gorgonzola e un filo di miele.

 

farina verna, ricette blinis, ricette antipasti,

 

blinis, prosciutto crudo. gorgonzola,

Articolo realizzato in collaborazione con Freccia Inox, azienda specializzata nella vendita on line di forniture tecniche per cucine professionali.

 

Antipasti/ Verdure

Torta Pasqualina rivisitata

torta pasqualina, torta salata monoporzione, ricette di pasqua

La Torta Pasqualina è la tipica ricetta che in genere accompagna il pic-nic del Lunedì di Pasqua.

Per chi come me, non avrà il piacere di stendere una bella coperta all’aria aperta, può sempre prepararla come antipasto per il pranzo pasquale, o proprio per il lunedì di Pasquetta.

Originaria della Liguria, è stata poi trasportata in tutte le regioni italiane, dove ovviamente viene preparata con diverse varianti.

Come immaginerete anche io non potevo essere da meno, perciò l’ho preparata in versione monoporzione che tanto amo,  alle classiche biete, ho sostituito la lattuga e i piselli, e le uova utilizzate sono state quelle di quaglia.

A dimenticavo, anche la sfoglia non è quella tradizionale, perché ho ricoperto la torta pasqualina con tanti croccantissimi strati di pasta fillo.

Torta Pasqualina

 

Torta Pasqualina rivisitata
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 1 h
 
Ingredienti
  • 1 rotolo di pasta fillo
  • 400 g di ricotta fresca
  • 200 g di lattuga
  • 200 g di pisellini
  • 12 uova di quaglia
  • 80 g di pecorino fresco
  • sale marino integrale q.b.
  • pepe q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine di oliva q.b.
Preparazione
  1. In una padella scaldate un filo di olio e uno spicchio di aglio.
  2. Versate i piselli e fate cuocere per 5 minuti, quindi aggiungete la lattuga tagliata a striscioline e salate.
  3. Fate cuocere fino a che quest' ultima non è appassita, quindi spengete la fiamma.
  4. Nel frattempo srotolate la pasta fillo, prendete tre fogli e pennellateli con dell'olio extravergine di oliva, sovrapponeteli e tagliateli a quadretti di circa 15X15.
  5. Foderate i pirottini in alluminio.
  6. In una boule verste la ricotta, il pecorino tagliato a dadini, sale pepe e la verdura cotta.
  7. Amalgamate bene gli ingredienti, quindi riempite i pirottini fino a ¾.
  8. In ogni pirottino aggiungete un uovo di quaglia, quindi richiudete la vostra torta con i lembi esterni della pasta fillo.
  9. Se non doveste riuscite a chiudere completamente potete utilizzare i ritagli degli scarti di pasta.
  10. Cuocette in forno 200° per 20 minuti.
  11. Servite la torta Pasualina tiepida o fredda.

 

ricette di Pasqua

 

Torta salata

Se però non siete amanti della tradizionale Torta Pasqualina, di seguito vi lascio qualche altra idea per il vostro menù di Pasqua:

 

Bignè salati con mousse di asparagi e speck croccante

Bignè agli asparagi, ricami di pastafrolla,

Fagottini di pasta fillo con porri e ricotta

Fagottini_pasta fillo_ricotta_porri_antipasti_finger food

 

Crostatine con crema di piselli e mousse di barbabietole rosse 

vegetariane, antipasto verdure, piselli,

Quiche con cipollotti e feta

tartellette di pasta briseé con cipollotti e feta

Mousse salata di ricotta con noci pere e miele

MOusse 1

Antipasti/ Verdure

Bruschetta di cavolo nero

cavolo nero, kale, bruschetta

Ci sono dei piatti che noi toscani amiamo alla follia, sono da sempre nelle nostre tavole e continuano ad essere un must have indiscusso.

Uno di questi piatti è la bruschetta, e non importa in che stagione siamo, noi troviamo comunque il modo di prepararla.

Con i pomodorini in estate, con l’olio nuovo in autunno e con il cavolo nero in inverno.

 

antipasto, vegan. light

5.0 from 2 reviews
Bruschetta di cavolo nero
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 6
 
Ingredienti
  • 6 fette di pane toscano macinato a pietra
  • 1 cespo di cavolo nero
  • 2 spicchi di aglio
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale marino integrale q.b.
  • pepe nero q.b.
Preparazione
  1. Lavate le foglie del cavolo e togliete la parte centrale.
  2. Lessate il cavolo in acqaua bollente salata.
  3. Dopo pochi minuti toglietelo dall'acqua e mettetelo in una ciotola.
  4. Arrostite le fette di pane e strofinatele da entrambi i lati con lo spicchio di aglio.
  5. Immergete le fette di pane nell'acqua di cottura del cavolo solo per un breve momento.
  6. Irrorate il pane con un filo di olio, mettete sopra il cavolo e conditelo con olio sale e pepe macinato al momento.

 

tradizione, ricette toscane,

Una delle mie cene preferite nelle fredde serate invernali.

Buona settiamana a tutti!

 

ricetta veloce, buffet, cena amici

Antipasti/ Secondi Piatti

Insalata di seppie e lupini

seppie, secondi pesce, cenone capodanno,

Il banco del pesce per me è sempre un punto interrogativo.

Mi piace tantissimo mangiarlo ma mi fa uno strano effetto pulirlo e cucinarlo, così ogni volta sono sempre combattuta e mi avvicino sistematicamente in punta di piedi.

Le seppie giganti sembrano bistecche di mare ed hanno un sapore buonissimo, quindi nonstante l’aspetto poco rassicurante mi sono fatta coraggio.

 

seppia, insalata di mare

Ovviamente questa seppiona non poteva non avere al suo interno il nero, perciò apettatemi perché nei prossimi giorni arriverò anche con un piatto al nero si seppia.

 

ins seppie

 

5.0 from 1 reviews
Insalata di seppie e lupini
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 1 seppia grande circa 1 kg
  • 4 patate medie lessate
  • 100 g di olive taggische
  • ½ kg di lupini
  • 1 arancia
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale marino integrale q.b.
  • 1 ciuffo di prezzemolo
Preparazione
  1. Mettete i lupini a bagno in acqua fredda con una manciata di sale grosso.
  2. Pulite e lavate bene la vostra seppia.
  3. Se fosse particolarmente nera come la mia potete chiuderla in un sacchetto da congelatore, mettere dentro un pò di sale grosso, chiuderla e strofinarla.
  4. Quindi apritela e passatela di nuovo sotto l'acqua vedrete che la seppia si sarà pulita molto bene.
  5. Lessatela per circa 40 minuti in acqua con una patata e uno spicchio di limone.
  6. Scolatela e sciacquatela, quindi tagliatela a filetti.
  7. Scolate i lupiti dall'acqua versateli in una padella copriteli e lasciateli sul fuoco giusto due o tre minuti in modo che si aprano bene.
  8. Sistemate in una ciotola capiente la seppia, i lupini scolati dalla sua acqua e le patate tagliate a dadini.
  9. Aggiungete le olive gli spicchi di arancia tagliati al vivo e il prezzemolo.
  10. Condite con sale (poco), e olio extravergine di oliva.

ricette seppie, ricette pesce

 

Antipasti/ Secondi Piatti

Tartare di chianina

ricami di pastafrolla, tartare di chianina, ricetta facile, carne rossa

La Tartare di Carne Chianina da noi è un must irrinunciabile.

Però mi piace di più chiamarla Battuta, perchè di fatto la carne viene battuta al coltello in modo sottile.

Se pensate di non avere in casa gli strumenti giusti ( un buon coltello ben affilato e robusto) potete farvela macinare, ma a me personalmente piace molto di più tagliata a mano perchè la carne mantiene più struttura e più sapore.

Se poi avete un grande macellaio come il mio allora sarà così buono da battervi la carne lui stesso. (In questo caso adoperatela in giornata).

Se avete voglia di preparavi questo piatto prelibato assicuratevi della provenienza e qualità indiscussa della carne, perchè ricordatevi che state per mangiarla completamente cruda.

tartare-12

Una delle tante versioni della tartare prevede l’aggiunta del  tuorlo d’uovo ma io come al solito ho preteso di alleggerire un piatto di per sè sostanzioso e corposo, perciò il tuorlo è stato eliminato.

Ma non preoccupatevi non a scapito del sapore, sempre ricco e intenso.

 

tartare-13

5.0 from 1 reviews
Tartare di chianina
Prep time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 500 g di carne di Chianina (taglio scamone)
  • ½ cipolla bianca
  • 20 g di capperi
  • 2 cucchiaini di senape di Djone
  • olio extravergine di oliva
  • sale marino integrale
  • pepe nero macinato al momento
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 20 g di tartufo
  • chicchi di melagrana q.b.
Preparazione
  1. Prendete il pezzo di carne e iniziate a tagliarlo a filetti sottili nel senso della lunghezza, quindi dall'altra parte creando dei piccoli dadini.
  2. A questo punto con un coltello bel affilato ma robusto iniziate a battere la carne fino a che raggiungete la consistenza desiderata.
  3. Tagliate sottilmente la cipolla e i capperi e aggiungeteli alla carne.
  4. Condite con olio sale integrale macinato al momento, senape e un ciuffo di prezzemolo.
  5. Lavorate bene la carne con la forchetta in modo da amalgamere bene i sapori.
  6. Aggiungete i chicchi di melagrana e porzionate nei piatti la vostra tartare.
  7. A questo punto, grattate sopra il tartufo e aggiungete un pizzico di pepe.

 

 

tartare-14

 

tartare-5

 

gg

Antipasti

Vellutata di cannellini con tartufo estivo

antipasti tartufo, ricette tartufo, fagioli cannelliini,

Se non lo avevate capito vi dico che sono un amante del tartufo, e come si suol dire sono anche una buongustaia, bianco e nero pregiato i miei preferiti.

In questo caso avevo solo un pò di scorzone  e l’ho preparato  in questao velocissimo e squisito come antipasto.

Delicato  profumato leggero e appetitoso, per me uno dei modi migliori per iniziare un pranzo.

Personalmente lo amerei anche come primo piatto, e voi?

 

ricetta vegana, senza glutine, senza latte,

ricette autunno, antipasto delle feste,

5.0 from 1 reviews
Vellutata di cannellini con tartufo estivo
Recipe type: antipasto
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 6
 
Ingredienti
  • 500 g di fagioli lessati
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergne di oliva q.b.
  • 20g di tartufo nero (estivo e nero pregiato)
  • pepe q.b.
  • sale marino integrale q.b.
Preparazione
  1. Frullare i fagioli con il minipimer.
  2. Scaldare in una casseruola lo spicchio di aglio con 3 o 4 cucchiai di olio.
  3. Aggiungere la pasta di fagioli ed eventualmente parte della loro acqua di cottura fino a raggiungere la consistenza cremosa desiderata.
  4. Aggiustate di sale e versate la crema nelle fondine.
  5. Macinate sopra del pepe nero, un giro di olio a crudo e tagiate il tartufo nella quantità che più preferite.

 

ricami di pastafrolla,

entre di cannellini-7

Buona settimana!

Lievitati

Chapati il pane indiano senza lievito

chapati, senza lievito, pane fatto in casa, pane indiano.

Lo Chapati, è il famoso pane indiano senza lievito preparato con farina integrale.

Ideale quando si ha voglia  di eliminare un pò di lieviti dal nostro organismo.

In realtà è anche buonissimo ed i miei bambini ne vanno matti.

Se poi avete la fortuna di assaggiarlo con l’olio nuovo come ho fatto io allora è diventa incredibile.

 

chapati, pane indiano, Le cialde potete gustarle morbide come è nella tradizione indiana oppure se le lasciate un pò all’aria diventano croccanti e sfiziose, a voi la scelta.

chapati-6

5.0 from 1 reviews
Chapati
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 600 g di farina tipo 2
  • 200-220 ml di acqua
  • 10 g di sale marino integrale
Preparazione
  1. Formate una fonatana con la farina, quindi versate l'acqua poca alla volta e aggiungete il sale.
  2. Lavorate il composto fino a che ha raggiunto una consistenza morbida ma non appiccicosa (se necessario aggiungete odiminuite il quantitativo di acqua).
  3. Continuate a lavorare la pasta fino a che non ha raggiungto una consistenza liscia e morbida.
  4. Coprite la pasta sotto una campana e lasciatela riposare almeno 30 minuti.
  5. Formate della palline di circa 60 g e tiratele con il mattarello.
  6. Mettetele sopra la padella antiaderente molto calda.
  7. Capovolgete le focaccine non appena si saranno gonfiate prima da una parte e poi dall'altra.
  8. Potete manterle morbide tenendole chiuse avvolte nella carta stagnola.

pane senza lievito,

 

chapati-2

g

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca