Browsing Tag:

cena tra amici

Antipasti/ Secondi Piatti

Uova sode ripiene

Le Uova sode ripiene sono una ricetta semplice e povera, in passato venivano preparate maggiormente nel periodo primaverile, proprio quando la produzione di uova risultava maggiore e c’era la necessità di smaltirme per evitare di buttarle.

Oggi non è più così, ma restano comunque buonissime e super veloci da preparare.

Le mie sono state arricchite di sapore con l’aggiunta di pisellini freschi, pomodori secchi e olive.

Sono ideali per le scampagnate di primavera, sono ottime per una cena fredda e buonissime  anche mangiare in ufficio nella pausa pranzo.

La ricetta delle uova ripiene la trovate nel numero speciale Pasqua della nostra rivista Ifoodstyle, perciò se ancora non l’avete sfogliata vi consiglio di farlo al più presto  vi assicuro che non rimarrete delusi.

Insieme al numero di Pasqua è già uscita il numero di maggio giugno per tante idee, fresche e gustose se siete curiosi di sfogliarla trovate il link nella homepage. Buona lettura.

ricette uova, uova sode, uova pasqua, ricette estive, piatto freddo

Ingredienti per 4 persone:

4 uova fresche
4 cucchiai di maionese
30 g di pisellini lessati
2 pomodori secchi
12 olive nere denocciolate
Sale integrale q.b.

Preparazione:

Riempite per 3 /4 di acqua un pentolino con i bordi alti.
Portate l’acqua a bollore poi immergete le uova uno alla volta aiutandovi con un cucchiaio per evitare che si rompano quando le immergete.
Lasciatele cuocere per 7 – 8 minuti.
Toglietele dall’acqua e passatele sotto l’acqua fredda.
Aspettate che si siano intiepidite (almeno 10 minuti)
Battetele leggermente sopra un piano di lavoro per incrinare il guscio quindi sgusciatele.
Tagliate le uova a meta nel senso della lunghezza.
Mettete i tuorli in una terrina e schiacciateli bene con la forchetta.
Aggiungete la maionese e amalgamatela bene ai tuorli. Se preferite potete utilizzare anche il minipimer per formare una crema.
Sminuzzate bene i pomodori secchi e le olive e aggiungeteli al composto, per ultimi unite i pisellini già lessati.
Amalgamate la vostra crema ed eventualmente aggiustate di sale.
Farcite le uova e tenete in frigo fino al momento di servire.

piatti uova, secondi piatti, ricette facile, ricetta veloce,

Dolci

Tiramisù alle fragole: ricetta semplice e veloce

dolci al cucchiaio, dolci stivi, senza cottura, dolce fragole, dolci con la frutta, cena, dessert, buffet

Il Tiramisù alle fragole è una ricetta che profuma d’estate, di sole e di belle giornate all’aria aperta.

Vuoi le fragole, vuoi il lime, vuoi la freschezza della crema al formaggio, quando prepariamo questa ricetta non possiamo non pensare a pigre serate estive, ad una cena sotto la veranda con gli amici o ad una festa a bordo piscina.

I presupposti ci sono tutti e la voglia di sole ancora di più.

Vi lascio la mia ricetta sicura che non appena arriveranno le belle giornate saprete farne buon uso.

ricami di pastafrolla, tiramisù, ricette estate, frutta fresca,

Ingredienti per 6 persone:

400 g di panna fresca

250 g di formaggio fresco spalmabile

3 pacchettini di biscotti pavesini

2 lime

100 g di zucchero

500 g di fragole

250 g di frutti rossi (more lamponi ribes)

 

Preparazione:

Lavate le fragole e tagliatele a spicchi.

Mettetele in un ciotola e aggiungete due cucchiai di zucchero e il succo di un lime.

Lasciate macerare per almeno 1 ora.

Montate la panna insieme al formaggio spalmabile, aggiungete la restante parte di zucchero e la scorza di un lime grattugiata. ( Ricordatevi di lavare molto bene iil lime se non viene da coltivazioni biologiche).

Riprendere le fragole e versate il succo ottenuto in un piatto.

Preparate il tiramisù coprendo il fondo di una pirofila con uno strato di crema al formaggio.

Bagnate i  pavesini nel succo di fragole e componete un nuovo strato.

Coprite con la crema al formaggio, aggiungete parte delle fragole tagliate e continuate di nuovo con uno strato di pavesini e di nuovo la crema.

Concludete con uno strato di crema al formaggio e coprite con la restante frutta, fragole frutti rossi e qualche spicchio di lime.

 

senza forno, senza uova, idee buffet, compleanno,

Potete preparare il Tiramisù anche in monoporzione, all’interno di vasetti di vetro richiudibili, e diventerà il dolce ideale anche per i vostri pic nic all’aperto.

 

pavesini, dolce morbido. dolce da frigorifero, dolce freddo, dolce lime

 

Dolci

Torta di noci e cioccolato

torta cioccolato, noci, ricami di pastafrolla

Il ricordo di una torta con noci e cioccolato me la porto dietro da tanti anni. Non avevo la ricetta e l’ho provata e riprovata tante volte giusto per riuscire ad avvicinarmi a quel gusto che è ancora indelebile nella mia memoria.

Gli esperimenti si sono sprecati ma quest’ ultima versione mi è piaciuta più delle altre e ho deciso di condividerla con voi.

 

torta noci cioccolato-5

Ingredienti:

Stampo da 20 cm

2 uova

150 ml di latte

250 g di farina

100 g di zucchero

150 g di burro

150 g di cioccolato fondente

200 g di noci

150 ml di panna fresca

 

Preparazione:

Iniziate a montare il burro con lo zucchero per almeno 4-5 minuti, quindi aggiungete le uova facendo prima incorporare bene il primo e poi aggiungere il secondo.

Togliete le fruste e usate la spatola per aggiungere la farina setacciata ed il latte, alternandoli.

Quindi amalgamate le noci.

Fate sciogliere il cioccolato  a fuoco lento e versatelo a filo nella montata, incorporatelo lavorando il composto con la spatola dal basso verso l’alto.

Versatelo in uno stampo di circa 20 cm imburrato ed infarinato e cuocetelo per 45-50 minuti, in forno a 180° preriscaldato.

torta noci cioccolato-4
Assaporatela con una nuvola di panna montata e granella di noci.

PicMonkey Collage

 

torta noci cioccolato-7

torta noci cioccolato-6Alla prossima ricetta

Buona settimana

Emanuela

Risi e Risotti

Crema al gorgonzola con riso venere e gamberetti al curry

riso venere, curry, gorgonzola

 

Questa ricetta è il ricordo di una giornata di mare in inverno.

Il lungomare quasi deserto i nuvoloni grigi all’orizzonte e un bellissiso raggio di sole riflesso nell’acqua.

Il profumo di salsedine le onde che si infrangono e il senso di libertà che mi pervade ogni volta che guardo il mare.

Sono uscita senza giacca per fotografarlo e ascoltare il silenzio assordante del vento che quasi mi trascina via. Ma qui l’aria è più lieve nonostante tutto, il freddo è meno pungente e la voglia di scendere in spiagga per una lunga passeggiata mi sfiora più volte la mente, purtroppo non c’è tempo.

Di corsa torno dentro il ristorante dove le chiacchiere rilassate e le risate dei miei amici riempiono l’ambiente.

Una giornata nata quasi per caso, ma gli impegni della mattinata lasciano il posto solo alla voglia di ritrovarsi di raccontarsi di sorridere e gustare dell’ottimo cibo.

Un riso che ci ha conquistato, un profumo inebriante un brindisi all’amicizia e una promessa di rivedersi il prima possibile.

 

riso venere, curry, gorgonzola

Ingredienti per 4 persone:

320 g di riso venere

100 g di pamigiano

350 g di panna fresca

100 g di gorgonzola

400 g di gamberetti

1 cucchiaino di curry

vino bianco q.b.

olio extravergine di oliva

sale marino integrale q.b.

 

 

crema la gorgonzola, primi piatti, riso selvaggio

Preparazione:

Iniziate la preparazione mettendo il riso a cuocere partendo dall’acqua fredda. Quando avrà raggiunto il bollore salate e continuate la cottura fino a che il riso non risulta cotto. Il tempo cambia a seconda della marca che utilizzate, ma serviranno almeno 20-25 minuti.

Mettete a scaldare 200 g di panna con il gorgonzola, salate e continuate a girare fino a che il gorgonzola non si sarà sciolto.

Scolate il riso bollito e mantecatelo in una padella con 100 g di panna e il parmigiano, quindi tenete da parte.

In una padella scaladate in giro di olio e saltate i gamberetti puliti, salateli e sfumateli con del vino bianco, aggiungete 50 g di panna e il cucchiaino di curry (piccante o dolce a seconda dei vostri gusti).

Componete il piatto versando un fondo di crema al gorgonzola, adagiate sopra tre quenelles di riso venere e i gamberetti al curry a vostro piacere.

 

 

riso venere con gamberetti al curry-2

Zuppe e Minestre

Minestra di fagioli con vongole e tagliolini

primi piatti, zuppe legumi,

La minestra di fagioli in casa mia è un classico immancabile.

E dopo tutte le feste che ci sono state i miei menù giornalieri sono ancora più poveri del solito.

I legumi non mancano mai, tanto che mio marito ha iniziato sarcasticamente a commentare che non vede l’ora di mettersi a tavola per mangiare i miei ceci i miei fagioli o le mie lenticchie.

Assolutamente decisa a non dargliela vinta mi sono dovuta reinventare la sempre stupenda zuppetta con qualcosa che stuzzicasse il suo appetito e compiaciuta di me stessa ho messo in tavola la rivisitazzione dei “soliti legumi”.

Si siede inizia a mangiare e dopo aver finito il primo piatto alza gli occhi e mi dice…ma… ce n’è ancora?

Tiè, uno a zero per me!!!!

minestra di fagioli, vongole, tagliolini,

 

Ingredienti per 4-6 persone:

 

400 g di fagioli bianchi

1 spicchio di aglio

sale marino integrale grosso

1 kg di vongole o lupini

250 g di tagliolini all’uovo freschi

1 rametto di rosmarino

olio extravergine di oliva

pepe nero q.b.

 

primi piatti, zuppe legumi,

Preparazione:

 

Lessare i fagioli mettendoli in una casserola e aggiungendo acqua fredda fino a corpire abbondamente i legumi e aggiungere il sale grosso. Lasciar cuocere a fiamma medio-bassa per almeno 1 ora e mezza. A seconda del tipo di fagiolo che utilizzrete i tempi possono variare.

Una volta cotti, tenete da parte circa 1/2 fagioli e la restante parte frullatela insieme all’acqua di cottura.

Nel frattempo pulite le vongole e metterle in una ciotola con all’interno un colino con dell’acqua fredda e sale grosso per almeno 30 minuti. Quindi alzate il colino e con questo le vongole, così eventuali residui di sabbia rimarranno sul fondo del recipiente.

Mettete le vongole in una padella capiente, accendete il fuoco  e copritele per circa 2 minuti, così da farle aprire. A questo punto per precauzione mettete da parte le vongole e con un colino a maglia fine e una garza sterile o del cotone filtrate l’acqua delle vongole, eliminado così ogni residuo di sabbia.

Mettete a scaldare dell’olio con uno spicchio di aglio e un ratmetto di rosmarino quando l’olio si sarà scaldato togliete sia l’aglio che il rosmarino e  aggiungete la crema di fagioli, una parte dei fagioli interi e le vongole con la relativa acqua, quindi non appena raggiunge il bollore versate i tagliolini che saranno cotti in uno o due minuti.

Potete trovare la ricetta dei tagliolini freschi qui.

Servite con una grattata di pepe e un filo di olio a crudo.

Zuppa fagiolki e vongole-5

 

 

CONSIGLIA Smoothie ai cetrioli, melone e cocco