Browsing Tag:

erbe aromatiche

Finger Food

Bon bon di ricotta erbe aromatiche e olio extravergine di oliva

appetizer, aperitivo, antipasto, buffet, light,

Qualche tempo fa sbirciando qua e la nel web mi sono imbattuta in un blog che aveva proposto un finger simile al mio.

Mi sono incantata ad ammirare la foto ma non ho letto con precisione gli ingredienti.

Poi qualche giorno fa la ricotta avanzata dentro il frigorifero mi ha fatto tornare in mente quell’immagine che sono andata a ricercare ma che ovviamente non ho ritrovato.

Perciò chiedo scusa alla proprietaria del blog se non ho citato la fonte di provenienza ma proprio non me lo ricordo.

 

La ricetta stessa è simile nell’esecuzione e nella presenzaione che mi è piaciuta un sacco, poi per il resto ho fatto di testa mia.

 

antipasto, finger food, ricotta, erbe aromatiche, olio d'oliva I bon bon di ricotta sono perfetti per un aperitivo con gli amici una serata informale  o come antipasto sfizioso. Le erbe aromatiche danno un profumo incredibile alla ricotta e immancabile deve essere il giro di olio extravergine di oliva.

 

palline ricotta

Ingredienti per 12 bicchierini:

500 gr di ricotta (io ho usato una vaccina artigianale)

erba cipollina

basilico

timo

menta

sale marino integrale q.b.

pepe nero q.b.

olo extravergine di oliva

 

palline finger

La preparazione è molto semplice, prima di tutto preparate un battuto con le erbe aromatiche e tenete  da parte.

Setacciate la ricotta con la forchetta, aggiungere le erbe, il sale e il pepe.

Ungetevi le mani con un pò di olio e formate delle palline, disponetele in un vassoio una accanto alla altra e lasciate riposare in frigorifeo per una ora circa.

Al momento di servire disponente i bon bon dentro i bicchierini e non dimenticatevi di aggiungere un giro di olio extravergine di oliva.

 

palline erbe aromatiche

 

palline olio d'oliva

Eventi/ Primi Piatti

Spaghetti alla chitarra con zucchine bottarga timo e limone

pasta fresca, spaghetti alla chitarra, ricette primi piatti, ricette bottarga

Ultimamente vado di primi piatti che è una meraviglia.

Prima di tutto perchè mi piaciono parecchio e poi per così dire, per  “esigenze di servizio” ho optato spesso per questa alternativa.

Si perchè preparare qualcosa o scaldare qualcosa per cena alle 22.00 per 18 giorni consecutivi senza che tutto quello che avete cucinato perda ogni ragione di essere, non è

assolutamente facile.

 

bottarga, pasta fresca, primi piatti, ricette bottarga, ricette facili,

Questo primo piatto si è adattato perfettamente alle mie esigenze, veloce, semplice e gustoso, e poi la pasta fresca si cuoce in un attimo.

Unico inconveniente è l’abbuffata vorace e le lamentele subito dopo per essersi trangugiato tutto in meno di 5 minuti.

 

spaghetti timo zucchine

Ingredienti per 4 persone:

 

500 gr di spaghetti alla chiatarra Pasta Fresca Poggiolini

3 zucchine medie

100 gr di bottarga di muggine

2 spicchi di aglio

1 limone non trattato

1 mazzetto di timo

olio extravergine di oliva

sale marino integrale

pepe q.b.

 

spaghetti bottarga timo

Preparazione:

 

Affettate le zucchine  sottilmente e cuocetele in padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio.

Nel frattempo lesate gli spaghetti alla chitarra e saltateli nella padella con le zucchine aggiungendo  due o tre cucchiai di acqua di cottura della pasta per dare più cremosità. .

Aggiustare di sale, non esagerate perchè la bottarga è già sapida.

Aggiungere la bottarga grattata o tagliata sottilmente e qualche rametto di timo e i filangè del limone per dare maggior sapore alla pasta. Servire con una grattata di pepe nero macinato al momento.

 

spaghetti 1

Secondi Piatti

Filetto di maiale in salsa di senape e pere

Filetto_maiale_senape_pere, secondi piatti, ricette carne, ricami di pastafrolla,

Come avrete visto nel blog non ci sono tante ricette di secondi piatti con la carne, non perchè non ami  la carne ma perchè putroppo è oramai certo che uso e soprattutto abuso di proteine animali in particolare quelle della carne non fanno poi così tanto bene come invece abbiamo creduto fino ad ora. Studi su studi ci dimostrano che vivremmo molto meglio senza, io non sono vegana nè vegetariana, però ho ridotto notevolmente il consumo di carne e quando lo faccio cerco comunque di utilizzare carne di qualità certificata.

Se non pubblicassi nessun secondo piatto di carne sarei incoerente con me stessa visto che in realtà la cucino e la mangio, adotto un pò la stessa filosofia del dolce o del cioccolato: poco ma buono!!!

E così eccoci arrivati alla ricetta che è una rivisitazione di una proposta degli allievi di Masterchef, e quando ho visto il titolo non ho saputo resistere: Al contadino non far sapere…e siccome io sono una golosa di pere e comunque mi piace l’idea della frutta con la carne sono andata a sbirciare e togli quello  e aggiungi quell’altro l’ho fatta mia….nasce così. il mio Filetto di maiale con salsa di senape e pere

 

Filetto_maiale_senape_pere

Ingredienti per 4 persone:

1 filetto di maiale circa g 400

2 pere

125 g di robiola

1 scalogno

prezzemolo q.b.

timo q.b.

2 cucchiaini di senape

burro q.b.

sale marino integrale q.b.

 

Fate rosolare in una padella con del burro le pere tagliate a tocchetti per 2 o 3 minuti.

In un’altra padella invece mettete a  rosolare il filetto di maiale, una volta sigillato bene da tutti i lati togliete dal fuoco e tenete da parte.

Nel fondo di cottura del filetto mettete lo scalogno tagliato sottilmente, la senape e le pere arrostite nel burro, aggiungete il timo ed il prezzemolo.

Salate e fate insaporire gli ingrediente per un paio di minuti, quindi aggiungete il filetto e lasciate cuocere a fiamma moderata per circa 20 minuti, a  fine cottura togliete il filetto e aggiungete la robiola, in modo da creare la salsa.

Servite il filetto con la salsa di senape e le pere arrostite.

 

Filetto_maiale_senape_pere

Secondi Piatti

Rotolo di tacchino ripieno alle castagne

secondi carne, tacchino, castagne, tacchino ripieno, carne bianca, secondi piatti,

Buongiorno a tutti, che ne dite siamo ancora in tempo per un secondo piatto con le castagne? Non siamo ancora fuori stagione vero?

Avevo in mente di preparare questo tacchino da un po di tempo e finalmente anche se in extremis ci sono riuscita.

Le carni ripiene acquistano un gusto strepitoso grazie agli ingredienti utilizzati ed il sapore dolce della castagna e l’aroma delle bacche di ginepro danno a  questa preparazione un sapore avvolgente.

 

 

Ingredienti per 6 persone:

800 g di tacchino in una sola fetta

200 g di macinato di maiale

500 g di castagne secche

2 carote

1 cipolla

1 uovo

parmigiano q.b.

q.b. sale marino integrale

q.b. pepe

1 rametto di rosmarino

q.b. bacche di ginepro

 

 

Lessiate le castagne in acqua bollente dopo averle tenute a bagno per una notte  intera.  Lasciatele raffreddare mettetene da parte circa la metà, la restante parte tagliatela a dadini e aggiungetela alla carne macinata.  Amalgamate il composto aggiungete l’uovo il parmigiano la carota e la cipolla tagliate a dadini, aggiustate di sale e pepe.

Aprite a libro la fetta di tacchino , insaporitela con il sale e adagiate il composto nella parte centrale.  Formate un rotolo chiudendo le due estremità con uno stecchino da cucina e legate la parte centrale con lo spago. Insaporite nuovamente con sale e una grattata di pepe.

Adagiate in una teglia aggiungete l’olio e cuocete in forno a 200° per circa 1 ora e mezza coprendo la carne con la carta stagnola. Dopo circa 1 ora scopritela, aggiungete le castagne il rosmarino e le bacche di ginepro. Completate la cottura e lasciate riposare la carne avvolta nella cara stagnola per almeno 20 minuti. I succhi rimarranno all’interno mantenendo la morbidezza della carne e trascorso questo tempo riuscirete a tagliarla senza romperla e  senza ustionarvi le dita.

Servite le fettine di carne accompagnate dalle castagne.

 

Con questa ricetta partecipo al contest d Dolci Armonie:

 

 

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca