Browsing Tag:

finger food

Secondi Piatti

Polpette di pollo e ricotta

ifoodstyle, ricami di pastafrolla, polpette,

Le polpette di pollo e ricotta sono una preparazione semplice e veloce da preparare.

E come tutte le ricette semplici sono molto amate dai bambini.

Potete prepararne in quantità e conservarle in freezer per quando ne avete bisogno.

Sono ideali per ogni occasione, dalla gita fuori porta alla cena con gli amici e perché no anche la festa di compleanno dei bambini.

La mia è la versione dal gusto delicato perché le ho preparate con pollo e ricotta, quindi carne bianca e formaggio legero

 

polpette di pollo, ricotta, ricette veloci, bambini, ricette economiche

 

Ingredienti per 4 persone:

400 g di petto di pollo macinato

125 g di ricotta di pecora

30 g di parmigiano

80 g di pane raffermo

2 uova

1 albume

Latte q.b.

1 spicchio di aglio

1 ciuffo di prezzemolo

Sale marino integrale q.b.

Pangrattato q.b.

½ l di olio di arachidi

Preparazione:

Mettete il pane raffermo e spezzettato in una ciotola e bagnatelo con metà  latte e acqua, fino a coprirlo.

Nel frattempo riunite in una boule, il macinato di pollo, la ricotta, il parmigiano grattugiato, le uova il sale e il battuto di prezzemolo e aglio.

Trascorsi 10 minuti strizzate bene il pane e aggiungetelo ai restanti ingredienti.

Amalgamate bene il composto e lasciatelo riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Formate delle palline di circa 40-50 g ciascuna, passatele nell’albume appena sbattuto e rotolatele nel pangrattato.

Proseguite fino ad esaurimento.

Prendete una padella coni bordi alti, portate l’olio a temperatura ( circa 170°) e friggete le polpette.

Servite calde.

 

carne bianca, ricetta bambini, ricetta ricotta ricetta riciclo,

 

La mia ricetta delle Polpette di Pollo e Ricotta la trovate anche nel numero 2 della nostra rivista IfoodStyle insieme a tante altre bellissime proposte, venite a trovarci!!!

Dolci

Frittelle di riso

fritte di riso, frittelle san giuseppe, ricami di pastafrolla,

Frittelle di riso, frittelle di San Giuseppe, frittelle per la festa del papà, voi come le chiamate?

Qua da noi si prepararno per la festa del papà ed in casa mia ne siamo tutti ghiotti.

Ovviamente come nelle migliori tradizioni, ogni famiglia ha la propria ricetta collaudata , c’è chi mette il lievito e chi invece non lo mette c’è chi mette l’alrchemens e chi no, insomma c’è l’imbarazzo della scelta, ma nella mia famiglia  si preparano così.

Inutile dire che anche se la ricetta è la stessa non riesco ad eguagliare quelle della mamma, ma si sa…come la mamma c’è solo la mamma.

dolci carnevale, dolci fritti, ricette regionali, ricette tradizionali

Comunque se vi fidate di me, e se siete curiosi di provare tantà bontà io la ricetta ve la lascio lo stesso e anche se non saranno perfette, state sicuri che i papà le ameranno comunque.

 

frittelle, riso, ricette riso, gluten free, senza glutine,

Ingredienti per circa 50 frittelle circa:

300 g di riso carnaroli

500 ml di latte

400 ml di acqua

8 cucchiai di zucchero semolato più altro per cospargere le frittelle

6 cucchiai di amido di mais

1/2 bustina di lievito per dolci

3 uova

scorza grattugiata di un limone non trattato

scorza grattugiata di un arancia non trattata

1/2 baccello di vaniglia

1l di olio di semi di arachidi

 

Preparazione:

La sera prima mettete in una casseruola il riso l’acqua, il latte, la vaniglia, le scorze degli agrumi e lo zucchero.

Portate ad ebollizione, quindi abbassate la fiamma e cuocete fino a che il liquido si è ben assorbito.

State attenti a non far asciugare troppo il riso, per cui appena vedete che latte e acqua si stanno assorbendo spegnete la fiamma e lasciate il riso coperto per circa 30 minuti, quindi mettetelo in frigo a raffreddare fino al giorno dopo.

Toglite il riso dal frigo e mettetetelo in una ciotola capiente, aggiungete le uova, la fecola di patate ed il lievito.

Amalgamate con una spatola.

Il composto deve essere consistente ma mordido.

Lasciate riposare il composto a temperatuta ambiente.

Intanto in una padella con i bordi alti mettete l’olio di arachidi.

Se la padella è molto capiente potete metterlo tutto in una volta, invece se la padella è più piccola verstatene la prima metà, e quando sarà ormai stanco buttatelo, pulite bene la padella e rimettte quello nuovo (io vi consiglio la seconda versione).

Portate lìolio alla temperatura di circa 150° e iniziate ad immergere le fritelle preparate con un due cucchiai.

La temperatura dell’olio dovrebbe rimanere costante o comunque nel nostro caso non salire troppo perchè le frittelle hanno bisogno di cuocere anche all’interno e se la temperatura sale troppo rischiate di annerirle velocemente ma dentro rimarranno crude.

Vi consiglio di fare la prova con una prima frittella per poi proseguire con le altre.

Quando avranno assunto un bel colore dorato scolatele, mettetele in un piatto e cospargetele di zucchero semolato.

 

carnaroli, merenda, fine pasto, tradizione, frittelle, san giuaseppe

Antipasti/ Finger Food

Tartellette salmone e avocado velocissime

san valentino, antipasti, ricetta veloce,

Appena trascorso il Natale non possiamo non prepararci per il cenone di Capodanno.

E immagino anche voi vorrete preparare tante sfiziosità e manicaretti.

L’idea che vi lascio oggi in realtà è velocissima, d’effetto e saporita.

La ricetta ideale per accompagnare il vostro aperitivo , un sostanzioso buffet, o un’antipasto leggero e sfizioso per aprire la vosta cena, a voi la scelta di come servirla, io intanto vi lascio qualche indicazione su come realizzarla.

Anche se in ritardo vi lascio i miei più cari auguri di Natale e mi porto avanti con quelli per un felice anno nuovo.

 

tartellette al salmone, antipasti natale, aperitivo, cenone capodanno,

 

Tartellette salmone e avocado velocissime
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 2 rotoli di pasta brisée
  • 100 g di salmone affumicato
  • 150 g di ricotta
  • 150 g di robiola
  • 1 avocado
  • 1 lime
  • 5 - 6 olive nere denocciolate
  • sale marino integrale q.b.
  • pepe nero q.b.
Preparazione
  1. Srotolate la pasta brisée e tagliatela con un tagliapasta rotondo del diametro che preferite (il mio era di circa 8 cm).
  2. Ungete gli stampini di alluminio o in silicone e foderateli con la pasta brisée.
  3. Forate con una forchetta la base delle tartellette e infornate a 180° per circa 10 minuti.
  4. Ripetete la stessa operazione fino ad esaurire tutta la sfoglia.
  5. In un recipiente amalgamate insieme robiola e ricotta, salate e pepate.
  6. Riempite le tartellette con la crema al formaggio.
  7. Adagiate sopra ogni tartelletta una strisciolina di salmone arrotolata, uno spicchio di lime e tre fettine di avocado pelato.
  8. Decorate con una fettina di oliva nera, una grattata di pepe e due e o tre gocce di succo di lime.

 

ricette avocado, ricette salmone, ricette veloci, ricette facili,

 

 

 

 

Antipasti

Vellutata di cannellini con tartufo estivo

antipasti tartufo, ricette tartufo, fagioli cannelliini,

Se non lo avevate capito vi dico che sono un amante del tartufo, e come si suol dire sono anche una buongustaia, bianco e nero pregiato i miei preferiti.

In questo caso avevo solo un pò di scorzone  e l’ho preparato  in questao velocissimo e squisito come antipasto.

Delicato  profumato leggero e appetitoso, per me uno dei modi migliori per iniziare un pranzo.

Personalmente lo amerei anche come primo piatto, e voi?

 

ricetta vegana, senza glutine, senza latte,

ricette autunno, antipasto delle feste,

5.0 from 1 reviews
Vellutata di cannellini con tartufo estivo
Recipe type: antipasto
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 6
 
Ingredienti
  • 500 g di fagioli lessati
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergne di oliva q.b.
  • 20g di tartufo nero (estivo e nero pregiato)
  • pepe q.b.
  • sale marino integrale q.b.
Preparazione
  1. Frullare i fagioli con il minipimer.
  2. Scaldare in una casseruola lo spicchio di aglio con 3 o 4 cucchiai di olio.
  3. Aggiungere la pasta di fagioli ed eventualmente parte della loro acqua di cottura fino a raggiungere la consistenza cremosa desiderata.
  4. Aggiustate di sale e versate la crema nelle fondine.
  5. Macinate sopra del pepe nero, un giro di olio a crudo e tagiate il tartufo nella quantità che più preferite.

 

ricami di pastafrolla,

entre di cannellini-7

Buona settimana!

Antipasti/ Finger Food

Arancini di riso con acciughe e mozzarella

arancini di riso, antipasti, ricette del riciclo

Quante volte vi capita di cucinare quantità di cibo in eccesso?

Voi siete così bravi da non buttare niente?

In casa mia non è così, e se voglio riproporre qualcosa di avanzato come minimo devo cambiargli i connotati.

Ieri sera è successo proprio questo: riso allo zafferano in quantità industriali!!

 

aperitivi, frittini, supplì

Arancini di riso con acciughe e mozzarella
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 600 g di risotto allo zafferano avanzato
  • 50 g di mozzarella
  • 6 filettini di acciuga
  • parmigiano q.b.
  • 1 uovo
  • farina semi integrale q.b.
  • 1 albume
  • pangrattato q.b.
  • sale marino integrale q.b.
  • olio di arachidi pre friggere circa 600ml
Preparazione
  1. Mettete il riso in una ciotola, aggiungete un cucchiaio o due di parmigiano, l'uovo e una presa di sale.
  2. Amalgate bene il tutto.
  3. Tagliate a dadini la maozzarella, e sfilettate le acciughe ricavandone 4 filettini ognuna.
  4. Prelevate una quantità di riso di circa 60 g (la grandezza di una polpetta).
  5. Modellatela come una polpetta e bucatela al centro con le dita.
  6. mettete dentro 1 dadino di mozzarella e un filettino di acciuga.
  7. Richiiudete e passatela prima nella farina, poi nell'albume leggermente sbattuto e infine nel pangrattato.
  8. Adagiateli sopra una teglia con della carta forno e lasciateli in frigorifero a rposare per almeno 1 ora.
  9. Trascorso questo tempo sacldate l'olio in una padella (io ho usato una padella di circa 22-24cm) e quando avrà raggiunto la temperatura di circa 150-160* immergete le polpette,fino a doratura.
  10. Scolatele nella carta da cucina e servite calde.

 

buffet, antipastiCosì un primo piatto è diventato un antipasto sfizioso e goloso.

arancini di riso-5

 

 

 

 

 

Antipasti/ Finger Food

Fichi al profumo di tartufo

I fichi sono uno di quei cibi che potrei mangiare a tutte le ore.

Siccome riesco a gustarli sono per pochi periodi l’anno quando ci sono ne faccio delle gigantesce scorpacciate.

Mi piace prepararli nelle ricette più diverse, dall’antipasto al dolce si adattano sempre in modo perfetto.

fichi, antipasti, robiola, tartufoE quando avete poco tempo questa è la ricetta giusta per voi.

Non c’è nemeno bisogno di abilità conoscenza e bravura, basta davvero tagliare i fichi e farcirli come meglio credete.

Inseritela nel vostro taccuino delle ricette super veloci.

ricette facili, senza cottura, ricette veloci

Fichi al profumo di tartufo
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Total time: 
Persone: 6
 
Ingredienti
  • 6 fichi
  • 250 g di robiola
  • 6 gherigli di noci
  • 1 barattolino di miele di acacia al tarfufo
Preparazione
  1. Dividete i fichi in quattro spicchi avendo cura di lasciarli uniti nella parte inferiore.
  2. Con una sac a poche ed un beccuccio a stella riempite la parte centrale con la robiola.
  3. Guarnite con i gherigli di noci.
  4. Tenete in frigo.
  5. Al momento di servire versate sopra il miele di acacia al tarfufo.

 

fichi e robiola-2

 

 

Antipasti/ Eventi/ Finger Food

Panzerotti farciti con lardo di colonnata e zucchine

I panzerotti sono una delle ricette più gettonate in tutta Italia, da nord a sud, ognuno con la proprie gustosissime varianti  sono uno dei miei street food preferiti

panzerotti-4Ovviamente la mia è un mix, una sorta di torta al testo ma farcita a modo mio.

Il limone è quella nota fresca a cui non riesco a rinuciare, le zucchine sono il tormentone dell’estate ed il lardo è quella spinta in più che da corpo profumo e sapore alla ricetta.

E’ anche velocissima e molto semplice da fare, portatela con voi anche per un pic nic fuori porta.

 

panzerotti

Ingredienti:

1 kg di farina tipo 2
600 ml di acqua
1 cucchiaino di lievito per torte salate
10 g di sale marino integrale
Ripieno:
100 g di lardo di colonnata
300 g di zucchine
400 g di ricotta di pecora fresca
la scorza grattugiata di un limone
sale q.b.
pepe q.b.

 

Preparazione:

Preparazione del ripieno:
Scaldare 2 cucchiai di olio n una padella e versare le zucchine grattate con la grattugia afori grandi.
Scaldatele in padella due minuti e aggistatele di sale.
Battete le fettine di lardo al coltello così da farle diventare una crema e aggiungetelo alle zucchine, aggiungete la scorza di limone, la ricotta e aggiustate di sale e pepe.
Preparazione della pasta:
Impastate la farina con acqua lievito e sale fino a creare un panetto morbido e ben lavorabile.
Dividetelo in panetti di circa 90 g ciascuno.
Stendetelo con le mani fono a formare un cerchio di corca 12-15 cm di diametro.
Riempitelo con il composto di zucchine e ricotta e chiudetelo a mezzaluna.
A questo punto avete due opzioni:
a. Se non li cuocete subito potete congelarli, tirarli fuori due ore prima e cuocerli in una padella antiaderente oppure in forno.
b. Oppure potete cuocerli al momento in una padella antiaderente bem calda per due minuti circa ada una parte e dall’altra.

panzerotti, street food, torta al testo

 

Antipasti/ Verdure

Pomodori ripieni di miglio e robiola

Una ricetta semplicissima, fresca e ideale per le cene estive.

I pomodori campeggiano sulla nostra tavola estiva in tutte le versioni e pur essendo buonissimi mangiati a crudo mi piace tantissimo trovare nuove ricette per gustarli al forno.

ricette vegetariane, verdure

Questa ricetta è veramente semplicissima, l’unica accortezza è la cottura del miglio, per cui dovete ricordarvi di farlo prima tostare così da garantire una cottura uniforme mantenendo la giusta consistenza.

pomodori ripieni-6

Ingredienti per 6 persone:

6 pomodori di media grandezza
100 g di miglio secco
200 g di robiola fresca
1 spicchio di aglio 1 ciuffo di prezzemolo
sale q.b.

Preparazione:

Cottura del miglio:
Scaldate un filo di olio in una padella antiaderente e tostate il miglio per tre o 4 minuti.
Fate bollire 500 ml di acqua quindi versteci il miglio tostato e lasciate cuocere per circa 15 minuti coperto.
Non c’è bisogno di girare.
Spegnete la fiamma e lasciar riposare così da far gonfiare il miglio se ce ne fosse ancora bisogno.
Preparazione pomodori:
Quando il miglio si sarà intiepidito aggiungete la robiola il battuto di aglio e frezzemolo e aggiustate di sale.
Tagliate a metà i pomodori e svuotateli dei semi, salateli e capovolgeteli sopra un panno da cucina per far scolare i liquidi in eccesso.
Riempiteli con il composto e cuocete in forno a 200° per almeno 25 – 30 minuti.

 

 

pomodori ripieni-4 Questi pomodori sono ottimi serviti caldi ma se vi dovessero avanzare non preoccupatevi, il giorno dopo saranno ancora più gustosi.

pomodori ripieni-3

 

 

Antipasti/ Finger Food

Bignè salati con mousse di asparagi e speck croccante

Lo devo ammettere per me i finger sono una grandissima invezione, ci pranzerei ci cenerei e ci farei pure colazione.

La fantasia in queste preparazioni non ha limiti e insomma è un pò come tornare bambine, piccole tortine, piccoli panini, piccoli bicchierini e piccoli cucchiaini, e i vassoi da finger, ma che bellezza!!!!

Una portata completa in un centimetro quadrato, il gusto non ne può che guadagnare!!

Ecco perchè mi sono innamorata immediatamente del contest di Monique, dove tutto il gusto si racchiude in un sol boccone.

Questo bignè è tutto per te Monique, per le tue belle ricette e le risate che mi faccio ogni volta che passo a trovarti.

Bignè salati, finger food, ricami di pastafrolla,

Ingredienti:

Pasta choux:

250 ml di acqua

100 g di burro

200 g di farina

5/6 uova

 

Mousse di asparagi:

250 gr di asparagi

150 g di ricotta

olio extravergine di oliva

sale marino integrale

2 fette di speck tagliate alte circa 5 mm

 

Bignè, mousse di apsaragi, speck

Preparazione:

Preparazione pasta choux:

Mettere in una casseruola l’acqua ed il burro e portare ad ebollizione.

Aggiungere la farina e cominciare a girare con un mestolo di legno per 5 minuti circa.

Togliere il composto dal fuoco e mettere nella planetaria, iniziare a montare lentamente, aggiungere un uovo alla volta fino a che il composto risulta morbido e prendendolo con un cucchiaio forma dei riccioli facendolo cadere.

Aiutandovi con la sac a poche e un beccuccio liscio e rotondo formate i vostri bignè che metterete in una teglia imburrata.

Cuocere a 200° per 20 minuti.

Intanto lessare gli asparagi in acqua bollente per 3 o 4 minuti, mantenedo le punte un pochino più croccanti.

Mousse di asparagi:

Frullare gli asparagi nel mixer aggiungere la ricotta una spolverata di parmigiano e aggiustare di sale.

In una padella mettere due cucchiai di olio, insaporire le punte di asparagi con i dadini di speck. Aggiungere la metà di quesi ultimi alla mousse di asparagi.

Aprire i bignè nella parte superiore riempire con la mousse e decorare con i dadini di speck e le punte di asparagi.

Bignè agli asparagi, ricami di pastafrolla,

 

BignèDSC_0438-1

Con questa ricetta partecipo al contest di Miel e ricotta: In un sol boccone

 

contest finger 1

 

Antipasti/ Conserve di verdure/ Verdure

Cipolline borettane in agrodolce con feta e olive

cipolline borettane, ricette vegetariane, contorno

Le feste sono veramente finite e tutto ha ripreso la sua solita routine. I bambini a scuola noi al lavoro, la pioggia e nebbia che non ci danno tregua, il tempo per preparare le cena risicato all’osso, la voglia di uscire per comprare qualcosa di commestibile…non se ne parla proprio, così come al solito mi arrangio con quello che ho dentro il frigorifero.

Lo apro e vengo investita da una folata di odore di cipolline borettane che campeggiavano li dentro già da qualche giorno, è stato necessario per la nostra sopravvivenza ….o loro o noi!!!!

Senza esitazione le prendo e decido che in qualche modo devo cucinarle.

 

cipolline agrodolce, olive taggiasche, feta, ricetta verdure

Cerco di renderle il più appetitose possibile, e l’abbinamento con la feta e le olive per me è squisita, irrorate con un filo di olio a crudo e profumate con la bontà dell’aceto balsamico preparato in casa secondo il metodo tradizionale.

 

cipolline borettane, ricette vegetariane, contorno

Ingredienti:

5000 g di cipolline borettane

150 gr di feta

100 g di olive taggiasche

750 ml di acqua

250 ml di aceto bianco

250 ml di vino bianco

sale marino integrale q.b.

olio extravergine di oliva

prezzemolo

 

cipolline borettane, ricette cipolle, contorno verdure

Preparazione:

Iniziate lavando e asciugando le cipolline. Intanto mettere in una capiente casseruola l’acqua l’aceto ed il vino, portare ad ebollizione, salare e aggiungere le cipolline. Lasciar cuocere per almeno 5 minuti, in modo che siano morbide ma non sfatte. Togliete le cipolline dall’acqua di cottura e stendetele su un canovaccio pulito. Mettere a scaldare una griglia in ghisa e quando è ben calda grigliare le cipolline.

Preparare un battuto con del prezzemolo, in una ciotola capiente mettere le cipolline la feta spezzettata e le olive, cospargere con il prezzemolo, condire con olio e aggiustare di sale, a vostro piacimento potete aggiungere qualche goccia di aceto balsamico.

 

cipolline borettane, cipolle agrodolce, ricette facili,

 

Finger Food

Bon bon di ricotta erbe aromatiche e olio extravergine di oliva

appetizer, aperitivo, antipasto, buffet, light,

Qualche tempo fa sbirciando qua e la nel web mi sono imbattuta in un blog che aveva proposto un finger simile al mio.

Mi sono incantata ad ammirare la foto ma non ho letto con precisione gli ingredienti.

Poi qualche giorno fa la ricotta avanzata dentro il frigorifero mi ha fatto tornare in mente quell’immagine che sono andata a ricercare ma che ovviamente non ho ritrovato.

Perciò chiedo scusa alla proprietaria del blog se non ho citato la fonte di provenienza ma proprio non me lo ricordo.

 

La ricetta stessa è simile nell’esecuzione e nella presenzaione che mi è piaciuta un sacco, poi per il resto ho fatto di testa mia.

 

antipasto, finger food, ricotta, erbe aromatiche, olio d'oliva I bon bon di ricotta sono perfetti per un aperitivo con gli amici una serata informale  o come antipasto sfizioso. Le erbe aromatiche danno un profumo incredibile alla ricotta e immancabile deve essere il giro di olio extravergine di oliva.

 

palline ricotta

Ingredienti per 12 bicchierini:

500 gr di ricotta (io ho usato una vaccina artigianale)

erba cipollina

basilico

timo

menta

sale marino integrale q.b.

pepe nero q.b.

olo extravergine di oliva

 

palline finger

La preparazione è molto semplice, prima di tutto preparate un battuto con le erbe aromatiche e tenete  da parte.

Setacciate la ricotta con la forchetta, aggiungere le erbe, il sale e il pepe.

Ungetevi le mani con un pò di olio e formate delle palline, disponetele in un vassoio una accanto alla altra e lasciate riposare in frigorifeo per una ora circa.

Al momento di servire disponente i bon bon dentro i bicchierini e non dimenticatevi di aggiungere un giro di olio extravergine di oliva.

 

palline erbe aromatiche

 

palline olio d'oliva

Finger Food/ Secondi Piatti

Piadina Romagnola

La piadina è il mio risolvi cena preferito.

Per i bambini è diventato un momento piacevolissimo perchè ogni volta tirano fuori i mattarellini e mi aiutano a stenderla, per mio marito è diventata un talismano per la partita ( mi sa che quest’anno sono stata un pò latitante) e per me una cena che si prepara in pochi minuti veloce e gustosa e che riesce a  mette re d’accordo tutti.

Preparo l’impasto lo lascio riposare un pò, nel frattempo apro  il frigo … e do sfogo alla mia fantasia.

Mi piace mangiarla nel modo classico con stracchino e rucola, ma è ottima anche con verdure grigliate pecorino affettati verdure fresche soprattutto nella stagione estiva e chi più ne ha più ne metta.

Ovviamente la versione originare prevede l’utilizzo dello strutto che io ho sostituito con dell’ottimo olio extravergine di oliva toscano.

Anche la farina che ho usato non è una 00 (ormani non campeggia più in casa mia) ma una macinata a pietra tipo 2 e fidativi è buonissima. La ricette prevede anche l’uso di un cucchiaino di bicarbonato che io mi dimentico di mettere tutte le volte, ma non preoccupatevi il risultato è comunque ottimo.

Se poi siete dei golosi e volete abbinarla con ingredienti dolci, non tiratevi indietro, la piadina non delude mai.

 

Piadina, piatto unico, ricette facili

 

Ingredienti:

700 gr di farina (io ho usato la tipo 2)

200 gr olio

200 gr di acqua

10 gr di sale marino integrale

1 cucchiaino di bicarbonato

Lavorare insieme  gli ingredienti, potete impastare a mano o con l’aiuto della planetaria isando il gancio,  lasciar riposare il composto anche 2 ore.

Scaldare una padella antiaderente, stendere la pasta e cuocerla in padella da entrambi i lati bucandola con i rebbi della forchetta.

Farcire la piadina ancora calda come più vi piace

– stracchino e rucola

-mozzarella fresca spinaci e prosciutto crudo

– pomodoro e mozzarella

– verdure grigliate e scamorza

– pancetta tagliata sottile

– speck scamorza radicchio rosso

 

 

 

 

 

Piadine romagnole

Antipasti/ Finger Food

Fagottini di pasta fillo con porri e ricotta

Fagottini_pasta fillo_ricotta_porri_antipasti_finger food

Ciao a tutti, Pasqua è alle porte e  nell’aria si respira già voglia di primavera, nella campagna gli alberi sono in  fiore, le giornate nonostante il cielo grigio sono più miti e quei pochi raggi di sole illuminano e scaldano subito l’aria.

La voglia di stare all’aria aperta a fare  passeggiate sotto il sole invade tutti noi. Vogliamo mettere via cappotti e piumini e fare posto ad abiti più leggeri, più colorati, in vista di un estate che aspettiamo con ansia.

I miei fagottini di pasta fillo con porri e ricotta nascono proprio dalla voglia di freschezza e leggerezza, ed è  assolutamemte in tema con i prossimi giorni, leggero e sfizioso può essere perfetto per la cena della vigilia, lo possiamo presentare  come antipasto per il pranzo di Pasqua all’insegna di un menù un pò più green e, dulcis in fundo è adattissimo per il pic nic di Pasquetta…allora cosa aspettate?

Prendete nota degli ingredienti e sbizzaritevi come più vi piace.

 

Fagottini_pasta fillo_ricotta_porri_antipasti_finger food

 

Ingredienti per 12 fagottini:

1 rotolo di pasta fillo

400 gr di ricotta freschissima (ricotta o vaccina a seconda dei vostri gusti)

4 porri (solo la parte bianca)

olio extra vergine di oliva q.b.

sale marino integrale q.b.

erba cipollina q.b.

Iniziamo stendendo la pasta fillo in una spianatoia e tagliandola a quadrati di 10 -12 cm.

Formiamo tre strati ricordandoci di pennellarla su tutti i lati con olio extravergine di oliva.

Intanto laviamo e tagliamo a rondelline sottili i porri e passiamoli in padella con un filo di olio, e lasciamoli andare per qualche minuto eventualmente aggiungendo un pò di acqua perchè non si attacchino. Aggiustare di sale ed aggiungere un pizzico di pepe nero macinato al momento. Aggiungere alla ricotta setacciata e formare una crema.

Mettere un cucchiaio di composto al centro della pasta fillo e chidere a saccottino.

Cuocere in forno a 180° fino a che la pasta non risulta dorata.

Guarnire con fili di erba cipollina e servire.

 

Fagottini_pasta fillo_roctta_porri_antipasti_finger food

 

 

Antipasti/ Finger Food

Mousse salata di ricotta con noci pere e miele

mousse salata di ricotta, ricette ricotta, ricette antipasti, ricami di pastafrolla, ricette miele

Questa mousse nasce dall’esigenza di smaltire una quantità industriale di ricotta che mi ritrovo sempre nel frigorifero. La ricotta è un ingrediente che mi piace tantissimo, perciò ogni volta che passo davanti ai miei negozi preferiti mi fermo e la compro.

Ovviamente si parla di ricotta fresca di caseifici locali che quando hai la fortuna di trovarla quasi calda…è da svenimento!!

Anche se per me il modo migliore di gustarla è pane ricotta e marmellata ho deciso di cambiare e studiare una ricettina sfiziosa per questo ingrediente che in casa mia non manca mai.

La ricotta è una fonte ricchissima di proteine nobili, quindi adatta agli sportivi e per i bambini che magari non amano troppo mangiare la carne.

 

 

Ingredienti per circa 12- 15 pirottini:

200 ml ricotta di pecora

200 ml latte

200 ml panna fresca

3 fogli colla di pesce

sale marino integrale q.b.

2 pere

1 manciata di noci

miele q.b.

 

Preparazione:

Prima di tutto mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda. Mettere il latte a scaldare ed appena stà per raggiungere il bollore toglierlo dal fuoco ed aggiungere la colla di pesce strizzata facendo attenzione a che sia ben sciolta. Quindi aggiungere la ricotta e mescolare bene fino a che diventa un composto liscio ed ben amalgamato. Aggiustare di sale. A questo punto iniziare a montare la panna fino a che diventa semi lucida ed aggiungere al composto di ricotta, girare dal basso verso l’altro per evitare che il composto si smonti. Aspettare qualche minuto poi mettere a raffeddare in frigorifero.

Al momento di servire sbucciare le pere e tagliarle a tocchetti, aggiungere qualche goccia di limone per evitare che si anneriscano, frullare con il minipimer e tenere da parte. Con l’aiuto di una sac a poche riempire dei pirottini monoporzione con la mousse, aggiungere sopra le pere frullate, le noci sbriciolate e un filo di miele.

 

 

 

 

 

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca