Browsing Tag:

frutta secca

Salse e sughi

Pesto alle foglie di sedano e uvetta

sedano, verdure, pranzo veloce, ricetta easy. ifoodstyle, ricetta ifoodstyle

Viste le altissime temperature di questi giorni, ma soprattutto visto che in estate ci sono tante altre cose da fare ed il tempo e la voglia da dedicare alla cucina diminuiscono ho pensato di lasciarvi un idea veloce per il pranzo o la cena dove non servono fuochi e fornelli.

Un pesto di sedano gustoso fresco e addolcito dalla bontà dell’uvetta sultanina.

 

Trovate la mia ricetta insieme a tante altre anche nella nostra rivista on line, cercate a Ifoodstyle e scoprirete un mondo di ricette super invitanti, gustose leggere e appetitose.

 

pesto, vegetariano, senza cottura, ricetta veloce, ricette facile, condimento pasta,

 

Il pesto di sedano si realizza veramente in pochissimi minuti, basta un mixer, le foglie del sedano (che non si buttano mai) e un po di frutta secca.

Se non avete qualche ingrediente non preoccupatevi, date sfogo alla vostra fantasia e ne verrà fuori sicuramente un ottima variante, di solito nascono così le ricette più buone.

 

ricami di pastafrolla, ricetta estate, cena tra amici, ricetta riciclo, ricetta economica

 

Ingredienti per 6 -8 perone

Tempo di preparazione: 10 minuti

 

Ingredienti:

200 g di foglie di sedano

200 g di nocciole

30 g di parmigiano

1 pizzico di sale

Olio extravergine di oliva q.b.

60 g uvetta sultanina

 

Preparazione:

Pulite lavate e asciugate le foglie di sedano.

Mettetele nel vaso del mixer quindi aggiungete le nocciole ed il sale.

Chiudete e iniziate a frullare.

Nel frattempo iniziate ed unire l’olio a filo.

Aggiungete il parmigiano e continuate a frullare.

Il pesto deve rimanere abbastanza rustico per continuare e sentire bene i sapori distinti delle nocciole e del sedano.

Togliete il pesto dal mixer, unite l’uvetta e ed eventualmente qualche cucchiaio di olio.

Riponete il pesto in frigorifero fin al momento di utilizzarlo.

E’ ottimo per condire la pasta ma potete utilizzarlo anche come condimento per crostini di pane.

 

 

primo piatto economico, light, vegan, senza forno,

 

 

Dolci

Pasticcini alla pasta di mandorle

pasta di mandorle, dolcetti mandorle, pasticcini, da tè, pasticceria secca

La pasticceria secca è da sempre uno dei miei spuntini preferiti.

Non c’è un momento adatto per gustarla, perchè per me ogni momento della giornata è assolutamente quello giusto.

Va benissimo la mattina per colazione, ideale con il tè del pomeriggio, ottimo come dopo pranzo, insomma li mangeri tranquillamente ad ogni ora della giornata.

Questi poi sono realizzati con la  frutta secca che amo tantissimo, mandorle con una spruzzata di pistacchi e si preparano veramente in pochissimo tempo.

pasticcini, ricami di pastafrolla, mandorle, light, senza burro, senza latticini, ricette dolci,

Preparatene un pò di più perchè i pasticcini alla pasta di mandorle si mantengono per più giorni in un barattolo di latta o in un contenitore di vetro.

 

dolci veloci, dolci da tè, amici, compleanno, party, dolci bambini,

Ingredienti:

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

200 g di farina di mandorle
50 g di farina di pistacchi
150 g di zucchero a velo
90 g di albumi
semi dii vaniglia q.b.

 

Preparazione:

Mettete le farine ed i semi di vaniglia nel cutter, aggiungete gli albumi e azionate il cutter fino a che non si sarà formata una pasta omogenea ( tipo pasta frolla).
Togliete il composto dal cutter che risulterà un pò appiccicoso.
Riempite una sac a poche con un beccuccio a forma di stella grande.
Formate dei pasticcini e distribuiteli in una placca con sopra della carta forno.
Decorateli con una mandorla o un pistacchio e mettete in frigo a riposare per almeno 1 ora.
Infornate a 150° per 15 minuti, togliete dal forno e lasciate raffreddare.

 

 

biscotti mandorle, veloci, ricette facili, sac a poche,

Per chi non avesse voglia di tirare fuori sac a poche e beccucci può realizzare  lo stesso i pasticcini formando della palline con le mani (spolverate di zucchero a velo per lavorare meglio la pasta), lasciandole riposare e cuocendole come abbiamo detto sopra.

 

Dolci

Castagnaccio: easy recipe

baldino o castagnaccio

castagnaccio, ricette vegan

Il cielo è quasi sempre grigio, l’aria si sta facendo ogni mattina più frizzante, le foglie assumono quel bellissimo colore dorato e le castagne iniziano a cadere.

E allora noi non possiamo non pensare a preparare uno squisitissimo castagnaccio.

E nelle serate un pò piovose, magari quando fuori soffia un vento ingrato e dopo una stressantissima giornata di lavoro, conoscete un comfort food migliore di questo?

ricami di pastafrolla, ricette toscane,

5.0 from 2 reviews
Castagnaccio
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 300 g di farina di castagne
  • 690 ml di acqua
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 5-6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 rametto si rosmarino
  • pinoli q.b.
  • mandorle q.b.
Preparazione
  1. Versate l'oliio in una pirofila di circa 30X20 cm e aggiungete il rosmarino.
  2. Fate scaldare l'olio nel forno caldo a 180°.
  3. In una ciotola mescolate la fariina di castagne con l'acqua il sale e lo zucchero.
  4. Non appena il rosmariino inizia a sfrigolare versate il composto nella pirofila con l'olo.
  5. Guarnite sopra con frutta secca a piaciimento (pinoli, mandorle, noci).
  6. Cuocete in forno a 180° per 25 - 30 minuti.
  7. Il castagnaccio risulta cotto quando la parte superiore iniziata a screpolarsi.

castagnaccio-3

Da noi le ricette povere vanno per la maggiore e il castagnaccio o baldino (come si chiama ad Arezzo), rientra proprio nella categoria, farina di castagne, acqua e qualche cucchiaio di olio extravergine che non manca mai  nelle dispense delle nostre case.

Profumo di rosmarino e tanta frutta secca.

Buon Appetito!

Dolci

Plum cake varied chocolate with caramelized walnuts

plum cake, noci, colazione, bambini,

Ho provato e riprovato le ricette per i dolci della colazione, semplici dolci montati da infornare e via. Invece puntualmente il via era il secchio della spazzatura, e più ci mettevo tutto il mio impegno cercando di montare bene di ritrovare gli ingredienti senza smontare il composto anche seguendo le ricette collaudate alla lettera e più buttavo tutto via.

Poi ieri ho deciso di riprovare nel modo più semplice possibile modificando la ricetta al mio volere e lavorando gli ingredienti nel modo più banale e finalmente ho fatto colazione con il mio plum cake.

Questa ricetta possono davvero farla anche i bambini.

plum cake, walnuts, dolci colazione

Ingredienti per uno stampo da 28 cm:

4 uova

200 g di farina tipo 1

175 g di zucchero

25 g di fecola di patate

125 ml di olio extravergine di oliva

125 ml latte

30 g di cacao

1/2 bustina di lievito per dolci

100 g di zucchero

3 cucchiai di acqua

4 cucchiai di acqua

150 g di noci

 

 caramelized walnuts, noci, frutta secca,

Preparazione:

Il procedimento per preparare questo plum cake è di una semplicità incredibile.

Mettete in una cioltola tutti gli ingredienti solidi, farina, fecola 175 g di zucchero e lievito setacciato, mescolate con una frusta.

In un altra ciotola mescolate i liquidi, uova, olio e latte. Versate i liquidi nei solidi e amalgamate bene l’impasto con l’aiuto di una frusta (non c’è bisogno di montare).

Verstae metà impasto nello stampo imburrato e infarinato, quindi versate nell’altra metà i 30 g di cacao, mescolate bene e versate sopra la crema bianca nello stampo.

Infornate per 40 minuti a 180°, io ho usato il forno ventilato.

plum cake-3

Preparazione caramello morbido:

Intanto fate verste lo zucchero con tre cucchiai di acqua in un ategamino e sciogliete senza mai girarlo.

Quando lo zucchero avrà assunto il colore dorato versate le noci e facendole ricoprire con il caramello quindi spengete e aggiungete uno o due cucchiai di acqua bollente facendo attenzione agli schizzi che possono derivarne, mescolate piano e dopo due minuti aggiungete un altro cucchiaio.

Appena la temperatura si è abbassata un pò posizionate le noci sopra il plum cake e lasciar raffreddare per qualche minuto prima di assaggiarlo.

 

senza burro, dolci light, frutta secca,

 

 

plum cake variegato, varied plim cake, noci caramellate, dolci homamade, dolci fatti in casa,

Dolci

Torrone morbido

christamas sweet, torrone morbido, mandorle,

L’atmosfera di Natale mi piace talmemte tanto che preparerei i dolci anche solo per esporli come soprammobile e perchè mi piace immortalare nelle foto tutte quelle caccavelle natalizie che amo tanto.

Poi viene fuori che provo una ricetta, sicura che butterò via tutto e invece riesco a tirare fuori un torrone morbido niente male.

Perciò io la ricetta la metto, che magari siete ancora in tempo per provarla e gustarla insieme alla vostra famiglia o per un regalo sicuramente gradito dell’ultimo minuto!

torrone, miele, mamdorle, dolci mandorle,

Ingredienti:

200 g zucchero semolato

67 gr di acqua

17 gr di glucosio

133 gr di miele

33 gr di albume

17 gr di zucchero semolato

230 gr di mandrole

100 gr di nocciole

50 gr di pistacchi

2 fogli di ostia

 

ricami di pastafrolla, christmas cake, italian cake,

Preparazione:

Fate cuocere 200 gr di zucchero con l’acqua fino a 144°. Nel frattempo preparare il miele in una casseruola e accendre il gas solo quando lo sciroppo dizucchero avrà raggiunto la temperatura arriva a 116°.

Intanto nel vaso della planetaria iniiziare a montare gli albumi con 17 gr di zucchero. Portare il miele alla temperatura di 124° e versare negli albumi. Nel frattempo lo zucchero avrà raggiunto 144°, quindi verasrlo anche quello nella planetaria continuando a montare .

Fate tostare la frutta secca in forno a 200° e quando è ancora caldissima verasrla negli albumi amalgamamdola con una spatola di silicone.

Versare il tutto in una tgeglia rivestita con il foglid ostia.Posizionare il secondo sopra e farlo aderire bene, quindi lascare raffreddare il torrone e tagliarlo come preferite.

christamas sweet, torrone morbido, mandorle,

 

Auguri, merry christmas, buon natale, dolci natale

 

Dolci

Crostata con ricotta marmellata e frutta secca

dolci da dispensa, colazione, merenda, crostata, dolci fatti in casa,

Sfoglio distrattamente una vecchia rivista, addirittura di qualche anno fa, e la mia attenzione viene inevitabilemente catturata a un dolce  che mi posso gustare insieme ad un tè bollente profumato di limone.

Ovviamente da perfetta foodblogger non posso semplicemente preparare la ricetta così come è stata scritta, ci mancherebbe altro, la studio per un pò, taglio qua, aggiungo là e mi metto al lavoro.

Siccome la frolla è pressochè uguale alla ricetta originale, do una sbirciata al giornale e distrattamente mi cade l’occhio sul nome dell’autrice e guarda un pò chi ti vedo Mamma papera s’ blog!!!

 Non ci sono dubbi che la ricetta sarebbe stata perfetta così com’era ma la smania di fare modifiche è unica, perciò ringrazio Ale per il bellissimo spunto e vi lascio la mia ricettina.

 

 Crostata ricotta e mandorle

Ingredienti per uno stampo da 28 cm:

Pastafrolla:

400 gr di farina tipo 2

125 gr di burro

180 gr di zucchero

1 uovo

1 cucchiaino scarso di cremor tartaro

2 o 3 cucchiai di vinsanto (in mancanza potete usare il latte)

50 gr di noci tritate

 

Ripieno:

400 gr di ricotta vaccina

1 barattolo di marmellata di albicocche ( o altro a piacere)

50 gr di mandorle tritate

1 albume

100 gr di zucchero

 

Crostata ricotta e mandorle-3

Preparazione:

Mettere tutti gli ingredienti (escluso le noci) per la pasta frolla nella planetaria e lavorare con la foglia fino a che si crea un panetto compatto.

Coprire con la carta velina e far riposare in frigorifero per circa 20 minuti.

Preparate la crema per il ripieno schiacciando la ricotta con lo zucchero, aggiungere la marmellata, le mandorle tritate e l’albume d’uovo. Tenete in fresco.

Rivestite uno stampo con carta forno oppure ungetelo con del burro e spolveratelo con la farina, tirate la pasta frolla con il mattarello e rivestite  lo stampo.

Bucate il fondo con la forchetta e riempitelo con la crema di ricotta.

Lavorate la pasta frolla avanzata con le noci tritate e sbricolatela sopra la crema.

Infornate la crostata per 30 minuti a 180°.

Crostata ricotta e mandorle-2

Verdure

Insalata ricca con frutta mista e emulsione di olio e arancia

Ed eccomi arrivata alla terza ricetta preparata con un ingrediente che qua in Toscana possiamo definire il Re della cucina: L’olio extravergine di oliva.

In questo periodo poi le chiacchiere in ogni dove riguardano solo questo…ma quest’anno quante olive avete e quanto hanno fatto ed il sapore come è, aspro più dolce da noi si dice “ignorante”, proprio quando l’olio appena spremuto ha quel colore verde, è corposo quanto basta ed in bocca pizzica da morire.

Ma guai a saltare questo sublime rituale che esalta un aliemento tanto prezioso.

insalata olio nuovo frutta e verdura

L’insalata che ho preparato è di una semplicità disarmante ma ha al suo interno una ricchezza di proprietà indescrivibili.

Partiamo dalla rucola e dell’insalata riccia, entrambe ricche di di vitamia A e C, beta-carotene e una vastissima quantità di sali minerali.

Proseguiamo con la mela e la pera, bè, non è solo un detto che una mela al giorno toglie il medico di torno, in realtà diversi studi ne hanno confermato la veridicità.

Poi c’è la frutta secca a volontà, noci nocciole semi di zucca e di girasole, ricchi di vitamine E e omega 3, protettori del cuore e straordinaria fonte di sali minerali.

Insalata olio nuovo

Dulcis in fundo l’olio extravergine di oliva, vitamina A, vitamine E, acidi grassi omega 3 e omega 6, antiossidanti polifenoli betacarotene, amalgamiano il tutto con un buon succo di arancia ed il gioco è fatto, per cena stasera non c’è bisogno di altro !!

Insalata olio nuovo

Ingredienti per 4 persone:

1 cespo di insalata riccia

1 mazzetto di rucola

1 mela

1 pera

1 finocchio

noci q.b.

nocciole q.b.

semi vari (zucca, girasole)

corbezzoli

olio extravergine di oliva

succo di arancia

sale marino integrale

 

Componete la vostra insalata come più preferite, ma utilizzate tutti gli ingredienti perchè acquisterà un sapore davvero unico.

 

Insalata olio nuovo 2

 

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca