Browsing Tag:

light

Antipasti/ Verdure

Flan di asparagi

ricami di pastafrolla, ricette asparagi, ricette verdure, antipasti, amici, cena, menu pranzo pasqua,

Il Flan di asparagi è una ricetta stagionale, che vi consiglio di preprarare con gli asparagi freschi e se riuscite a trovarli con gli asparagi di bosco che sono ancora più ricchi di gusto.

Il tortino monoporzione secondo me è l’ideale per aprire una cena o un pranzo, leggero e appetitoso è una preparazione che riesce sempre a conquistare anche i commensali più esigenti.

E’ una ricetta molto semplice e che potete anche preparare in anticipo e poi cuocere al momento di servire la cena.

In questo periodo potete considerarla come  una  piacevole apertura  per il pranzo di Pasqua, ma potete prepararla anche in occasioni meno formali.

antipasto, verdure, vegetariano, pasqua, ricette primavera

Se preferite potete servire il Flan accompagnato da una salsa al parmigiano oppure insieme a qualche spicchio di uova sode e se volete renderlo ancora più ricco e raffinato, potete sorprendere i vostri ospiti con una gratta di tartufo. (In questo periodo si trova il Marzuolo o Bianchetto)

 

antipasto verdure, ricette pasqua, light, ricotta, ricette asparagi,

Ingredienti per 6 flan:

500 g di asparagi

500 g di ricotta di pecora

2 uova

50 g di parmigiano

sale integrale q.b.

noce moscata q.b.

oli extravergine di oliva q.b.

 

Preparazione:

Pulite e lavate gli asparagi.

Tagliate la parte bianca e sbollentateli per qualche minuto.

Non appena riuscite a bucarli bene con la forchetta scolateli e tagliate alcune punte tenendole da parte.

Tagliate la restante parte e frullatela con il minipimer fino a ridurla in crema.

In una ciotola mettete la ricotta, gli asparagi frullati, uova parmigiano sale e noce moscata.

Amalgamate bene gli ingredienti.

Ungete con dell’olio 6 pirottini di alluminio e riempiteli con l’impasto per 3/4.

Adagiateli in una pirofila da forno e aggiungete in quest’ultima dell’acqua fino a metà.

Mettete nel forno caldo e cuocete per 15 – 18 minuti a 180°.

Una volta cotti toglieteli dall’acqua a lasciateli riposare per un paio di minuti.

Quindi sformateli nel piatto da portata.

Decorateli con le punte di asparagi e servite.

ricami di pastafrolla, ricette di stagione,

Verdure

Finocchi all’arancia

finocchi light, finocchi in forno, senza besciamella, ricette veloci, ricette verdure

Mica sarete già stufi delle mie ricette con i finocchi?

Prometto che è l’ultima…o quasi.

Però diciamolo,  la stagione non ci allieta come in estate, le verdure sono di meno e quindi cerco sempre nuovi modi per gustarle, cucinandole in modo semplice e saporito.

L’abbinamento finocchi e arance è uno dei miei preferiti. 

Di solito li consumo crudi in insalata, ma le basse temperature di questi giorni mi fanno venire voglia di qualcosa di caldo, così senza rinunciare al gusto che mi piace tanto ho deciso di prepararli alla stessa maniera però mettendoli a cuocere in forno.

La ricetta è semplicissima e si prepara veramente in cinque minuti.

 

ricette verdure, healty recipe, easy recipe, ricami di pastafrolla,

Ingredienti per 4 persone:

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 25 minuti
2 finocchi
1 arancia
50 g di olive nere
30 g di capperi
pangrattato q.b.
sale marino integrale q.b.
olio extravergine di oliva q.b.

 

Preparazione:

Lavate i finocchi e tagliateli a spicchi abbastanza sottili.
Salateli e cospargeteli di pangrattato.
Ungete una pirofila con dell’olio.
Adagiate sopra i finocchi impanati, le olive nere i capperi e gli spicchi di metà arancia.
Strizzate il succo della restante metà sopra i finocchi, ungete con l’olio e spolverate di sale.
Cuocete in forno a 180° per 20-25 minuti.

 

verdure, finocchi, idee cena, cena leggera,

I finocchi al forno potete prepararli come contorno  oppure come un leggerissimo ma gustoso piatto unico. E’ la ricetta ideale che si prepara all’ultimo minuto, quando arrivano ospiti inaspettati e quando rientrate senza essere passati dal supermercato convinti di non aver niente in frigo da cucinare.

verdure al forno, ricette veloci, dieta, amici,

Verdure

Finocchi al forno senza besciamella

finocchi, ricette light, forno, ricette veloci, detox, senza besciamella, ricami di pastafrolla,

I finocchi sono una di quelle verdure che che mi piace tantissimo mangiare in insalata, ma in inverno, complici le temperature sotto zero preferisco mangiarli cotti.

Purtroppo sono una freddolosa ed anche in tavola preferisco cibi caldi che riescono a a scaldarmi, insomma adoro il comfort food.

I finocchi sono una di quelle verdure leggere e indispensabili per aiutare il nostro organismo a depurarsi  perciò utilissima nel dopo panettone e durante le maratone di carnevale.

finocchi gratinati, light, ricette economiche, ricette verdure, facile,

 

Per questo ho deciso di prepararle nel modo più semplice possibile.

Niente panna besciamella o formaggi troppo grassi, una spolverata di pangrattato, il parmigiano per dare sapore e una spruzzata di arachidi per la croccantezza.

Si preparano veramente in pochi minuti, sono un idea per il salva cena dell’ultimo minuto e perfetti anche per una cena tra amici

 

cena tra amici, cena veloce, idee cena, ricette economiche

 

Finocchi in forno
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 2 finocchi freschi
  • 60 g di pangrattato
  • 40 g di parmigiano reggiano
  • 30 g di arachidi
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
Preparazione
  1. Lavate e asciugate i finocchi.
  2. Tagliate la parte con le foglie e tagliate la base in 4 spicchi verticali.
  3. Se sono eccessivamente grossi potete tagliarli in spicchi più sottili.
  4. Cuoceteli per 10 minuti in acqua bollente salata.
  5. Scolateli e teneteli da parte.
  6. In una boule mettete in insieme il pangrattato il parmigiano, pepe sale e arachidi spezzettate grossolanamente.
  7. Ungete una pirofila e adagiatevi gli spicchi di finocchio in un solo strato.
  8. Cospargete sopra con la panatura e irrorate con olio.
  9. Passate nel forno a 180° per circa 10 minuti.
  10. I finocchi sono pronti quando la superficie è dorata.

 

 

sana alimentazione, finocchi, cucina, ricami di pastafrolla, verdure,

Dolci

Torta speziata miele e arance

dolci light, amici, ricette facili, ricami di pastafrolla

La Torta speziata miele e arance il un dolce ideale per le colazioni della mattina o per uno spuntino veloce del pomeriggio, accompagnatela se vi piace con un profumatissimo tè al bergamotto, diventerà una picevolissima abitudine.

Quella ciambella sofficissima rimane umida all’interno e morbidissima all’esterno, il miele e le arance la inondano di profumi e sapori insuperabili.

I profumi e i sapori caldi delle arance del miele e della cannella fanno di questa ciambella il dolce ideale delle giornate invernali.

Si prepara in pochissimo tempo e conquisterà grandi e piccini.

Trovate la mia ricetta nella rivista di Ifood nel numero speciale di Natale.

Insieme alla mia ciambelle troverete tante altre bellissime idee.

ciambella all'aranciia, dolci con il miele, dolce colazione, dolce natalizio

 

 

Torta speziata miele e arancia
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 2 uova
  • 200 g di farina tipo 1
  • 100 g di zucchero
  • 100 ml di olio di girasole
  • 100 ml di succo d’arancia
  • Scorza grattata di 1 arancia
  • 1 arancia sbucciata al vivo (polpa)
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 100 ml di miele di zagara
  • 1 pizzico di cannella
Preparazione
  1. Scaldate il miele in un tegamino e cercate di far evaporare l’acqua in eccesso, quindi versatelo nello stampo.
  2. Sbucciate un arancia al vivo e tagliatela a pezzetti.
  3. Disponete l’arancia sopra il miele e imburrate la restante parte dello stampo.
  4. Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve questi ultimi, quindi tenete da parte.
  5. Aggiungete lo zucchero ai tuorli e montateli fino a che diventano chiari e cremosi.
  6. Unite l’olio e continuate a frullare.
  7. A questo punto unite le polveri (farina, lievito, cannella e scorza) alternandole al succo d’arancia.
  8. Aggiungete gli albumi montati a neve cercando di non smontare il composto.
  9. Versate nello stampo e cuocete in forno a 180° per 35 minuti.
  10. Rovesciate la torta e spolverate con lo zucchero al velo.

 

 

dolci arancia, miele, dolce veloce, dolce leggero, light,

Verdure

Caponata alla salsa di soia

Pensare che una tradizionalista come me possa utilizzare la salsa di soia per ricette diverse da un sushi o degli spaghetti di soia è quasi impensabile.

Eppure…

Kikkoman ci ha messo alla prova, anzi no, io mi sono messa alla prova cercando di utilizzare questa salsa in una ricetta che fosse più vicina a me come tradizione.

La caponata secondo me è un piatto che si presta benissimo al gusto dolce della salsa di soia, mischiato nel mio caso all’acidità delle olive in salamoia.

 

Allora siete curiosi di conoscere la ricetta?

Qui di seguito il link ad IFood, dove trovate sia la ricetta che le foto passo passo:

http://www.ifood.it/ricette/2016/10/caponata-alla-salsa-di-soia.html

 

 

caponata, salsa di soia, kikkoman

 

Con questo post partecipo al premio speciale food photography del contest kikomania.

Primi Piatti

Spaghetti di riso con verdure e gamberetti

Gli spaghetti di riso con verdure e gamberetti sono un classico della cucina orientale.

Non sono brava  con la cucina asiatica, ma questa volta li ho preparati con il sorriso sulle labbra dopo aver visto la gioia  dei miei figli quando ci siamo avventurati in un ristorante thailandese.

Inebriati da quei profumi  non vedevano l’ora di assaggiare quegli spaghetti lunghissimi e sottili da mangiare con quelle meravigliose bacchettine.

La ricetta ha avuto successo anche con i più piccoli, perciò non mi resta che augurarvi buon appetito!

 

thai food, spaghetti di riso, gamberi, salsa di soia

Spaghetti di riso con verdure e gamberetti
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 500 g di spaghetti di riso
  • 300 g di code di gamberi
  • 2 zucchine medie
  • 2 carote medie
  • 50 g di fagiolini lessati
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 scalogno
  • 50 g di mandorle tostate
  • 20-25 ml di salsa di soia
  • olio di arachidi q.b
  • sale marino integrale q.b.
Preparazione
  1. Pulite e asciugate le carote e le zucchine.
  2. Grattatele nel senso della lunghezza e tenetele da parte.
  3. Mettete il wok a scaldare, aggiungete 4 o 5 cucchiai di olio di arachide, e soffriggete uno spicchio di aglio e uno scalogno tagliati sottili.
  4. Dopo qualche minuto aggiungete le carote e le zucchine e saltatele a fiamma vivace per qualche minuto.
  5. Unite i fagiolini già lessati e tagliati.
  6. Aggiungete quindi i gamberi sbucciati e puliti, le mandorle, unite la salsa di soia (5 o 6 cucchiai), e aggiustate di sale.
  7. Nel frattempo portate ad ebollizione una pentola con abbondante acqua.
  8. Quando raggiunge il bollore spegnetela e unite gli spaghetti di riso.
  9. Lasciateti ammorbidire per almeno 4 minuti.
  10. Scolateli e versateli nella padella.
  11. Saltateli aggiungendo un filo di olio se necessario.
  12. A questo punto versate la salsa di soia nel bordo del wok, così da far sprigionare tutto l'aroma, amalgamate bene i sapori e servite subito.

 

ricetta gluteen free, spaghetti di riso e verdure, salsa di soia

 

ricetta fusion, ricami di patafrolla

Verdure

Pomodori alle cipolle marinate

Pomodori e cipolle marinate è la mia ricetta dell’estate per assaporare tutti i giorni in modo diverso uno tra i miei ingredienti preferiti: I Pomodori!

Freschi succosi, ricchi di tante elementi buoni per la nostra salute, ideali per tenere sempre idratato il nostro organismo, non passa giorno che in casa mia non se ne faccia uso, e questa strana insalata ricca di colori e sapori è un modo diverso per gustarli.

Se riuscite a trovare le dolcissime cipolle di Tropea allora il vostro piatto sarà ancora più invitante e prezioso.

Ma se non le trovate, non preoccupatevi la marinata sarà comunque ottima.

Potete praparare le cipolle anche il giorno prima, (si mantengono in frigorifero pr qualche giorno ) e aggiungerle ai pomodori o alle vostre insalate solo al momento di servirle.

La preparazione è veloce e semplicissma, quindi adesso non mi resta che darvi la ricetta e augurarvi buon appetito!!

insalate, ricette pomodori, idee per la cena, ricette veloci, vegan

Pomodori alle cipolle marinate
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 3 pomodori cuore di bue
  • 2 cipolle rosse
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 2 foglie di salvia
  • acqua q.b.
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale marino integrale q.b.
  • pepe q.b.
  • basilico q.b.
Preparazione
  1. Sbucciate lavate e affettate finemente le cipolle.
  2. Versate in una padella due cucchiai di olio, le cipolle e tre cucchiai di acqua.
  3. Fate cuocere a fuoco molto basso, girando spesso per almeno 15-20 minuti.
  4. Quindi aggiungete l'aceto, altri 3 cucchiai di acqua il sale, il pepe e le foglie di salvia.
  5. Fate cuocere per altri tre minuti, alzando la fiamma e lasciando evaporare.
  6. Trasferite le cipolle in frigo e lasciatele raffreddare.
  7. Al momento di servire, tagliate i pomodori a fette, conditeli con la marinata di cipolle e aggiungete il basilico spezzettato a piacere.
  8. Un giro di olio a crudo e una grattata di pepe macinato al momento completano la vostra insalata estiva.

 

 

cipolle rosse, ricetta liight, pomodori, cena tra amici

 

 

insalata mista, insalata colorata,

 

Primi Piatti

Spaghetti con sgombro uvetta e pinoli

sgombro, amici, idee cena, light, primi piatti,

Lo scambio ricette è una tra le tante bellissime iniziative che nascono in Bloggaline.

Nel periodo del Natale se ne sfornano ancora più del solito ed io non potevo tirarmi indietro.

Il gioco consiste nell’assegnazione di una blogger a caso e la realizzazione di una sua ricetta a nostra scelta.

La mia compagna in questo viaggio è stata Elena del blog Saltando in padella.

Ovviamente mi sono divertita tantissimo a girare tra le varie ricette e scovare quella da preparare.

Che dire, ho avuto l’imbarazzo della scelta, e pur essendoci buonissime ricette dolci, si sa, io sono un’amante del salato.

Poi mi sono imbattutta in questa pasta super appetitosa, ed ero curiosissima di cucinare lo sgombro.

Complimenti Elena, la pasta è buonissima!!!

spaghetti sgombro e uvetta

Spaghetti con sgombro uvetta e pinoli
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 30 m
 
Ingredienti
  • 160g di spaghetti
  • 1 sgombro fresco lessato
  • 1 ciuffo di finocchietto (in alternativa barbine dei finocchi)
  • 1 scalogno
  • 50 g di pinoli
  • uvetta q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale marino integrale
  • peperoncino q.b.
Preparazione
  1. Mettete a bagno l’uvetta e tostate i pinoli in una padella antiaderente.
  2. Sfilettate lo sgombro dopo che lo avete lessato per qualche minuto.
  3. Brasate lo scalogno in una padella con un filo d’olio, dopo qualche minuto unite lo sgombro e l’uvetta sgocciolata.
  4. Regolate di sale, aggiungete un pizzico di peperoncin.
  5. Nel frattempo cuocere gli spaghetti in acqua salata, scolateli tenendo da parte qualche cucchiaio dell’acqua di cottura. Versateli nella padella con il sugo, far insaporire e aggiungere l’acqua se risultassero troppo asciutti.
  6. Unire infine il finocchietto tritato e i pinoli tostati.
  7. Srevite subito.

 

sgombro, uvetta, pinoli, primi piatti pesce

 

ricami di pastafrolla, pesce azzurro, ricette pesce

 

Lievitati

Chapati il pane indiano senza lievito

chapati, senza lievito, pane fatto in casa, pane indiano.

Lo Chapati, è il famoso pane indiano senza lievito preparato con farina integrale.

Ideale quando si ha voglia  di eliminare un pò di lieviti dal nostro organismo.

In realtà è anche buonissimo ed i miei bambini ne vanno matti.

Se poi avete la fortuna di assaggiarlo con l’olio nuovo come ho fatto io allora è diventa incredibile.

 

chapati, pane indiano, Le cialde potete gustarle morbide come è nella tradizione indiana oppure se le lasciate un pò all’aria diventano croccanti e sfiziose, a voi la scelta.

chapati-6

5.0 from 1 reviews
Chapati
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 600 g di farina tipo 2
  • 200-220 ml di acqua
  • 10 g di sale marino integrale
Preparazione
  1. Formate una fonatana con la farina, quindi versate l'acqua poca alla volta e aggiungete il sale.
  2. Lavorate il composto fino a che ha raggiunto una consistenza morbida ma non appiccicosa (se necessario aggiungete odiminuite il quantitativo di acqua).
  3. Continuate a lavorare la pasta fino a che non ha raggiungto una consistenza liscia e morbida.
  4. Coprite la pasta sotto una campana e lasciatela riposare almeno 30 minuti.
  5. Formate della palline di circa 60 g e tiratele con il mattarello.
  6. Mettetele sopra la padella antiaderente molto calda.
  7. Capovolgete le focaccine non appena si saranno gonfiate prima da una parte e poi dall'altra.
  8. Potete manterle morbide tenendole chiuse avvolte nella carta stagnola.

pane senza lievito,

 

chapati-2

g

Risi e Risotti

Orzotto con fiori di zucca e tarfuto estivo

Quando capita di avere tra le mani un tartufo i miei occhi iniziano a brillare.

Va bè posso dirlo, sono una grande amante del tartufo soprattutto il nero pregiato.

Ovviamente adesso si trova lo scorzone cioè il  tartufo estivo, ma noi ci accontentiamo e vediamo di esaltarne comunque il sapore.

A differenza del nero pregiato e del bianco ha bisogno di qualche minuto di cottura, per riuscire a tirarne fuori  profumi e sapori.

 

orzo, tartufo estivo, fiori di zucca

Ingredienti:

320 g di orzo
10 fiori di zucca
2 tartufi estivi di media grandezza
1 litro di brodo vegetale
1/2 cipolla
olio extravergine di oliva q.b.
125 g di robiola
sale q.b.
pepe q.b.

Preparazione:

In una padella scaldate un filo di olio e versate la cipolla tagliata sottile, fatela imbiondire ma non bruciare, quindi aggiungete l’orzo.
Toscatelo uno o due minuti e inizte a cuocerlo come un risotto, aggiungendo il brodo caldo quando si sarà prosciugato.
A 5 minuti dalla fine della cottura aggiungete un tarftufo grattugiato, aggiustate di sale e completate la cottura aggiungendo i fiori di zucca solo alla fine.
Spengete la fiamma e mantecate con la robiola, quindi grattate sopra il restante tartufo e spolverate con le pepe nero macinato al momento.

 

orzotto fiori e tartufo-4

L‘orzo è uno di quegli alimenti che sono sempre presenti nella dispensa ma che uso di rado.

In realtà cucinato così è stata una piavcevole scoperta. E’ leggero e gustoso e adattissimo ad essere utilizzato proprio come il riso.

orzotto fiori e tartufo-2

 

Antipasti/ Secondi Piatti

Crema di piselli baccalà al vapore e cipolle fritte

Come quasi tutte le mie ricette anche questa nasce dall’esigenza di svuotare il frigorifero.

Quei pisellini erano in congelatore già da un pò e il filetto di baccalà lo avevo comprato senza sapere come lo avrei utilizzato. Ho unito i due ingredienti cercando di creare un piatto unico per la cena (magari così avrei risparmiato qualche piatto da lavare).

 

seconi piatti pesce, baccalà, ricette primavera

A fine cena vi posso dire che l’esperimento è riuscito ma i piatti da lavare non erano assolutamente diminuti! Sarà colpa mia?

 

crema piselli e baccala-14

Ingredienti per 4 persone:

800 g di baccalà
300 g di piselli
1 patata
1 cipolla rossa
scorza di 1 limone
olive taggiasche q.b.
sale marino integrale q.b.
farina q.b.

 

Preparazione:

Tagliate finemente metà cipolla e mettetela in una casseruola con due cucchiai di olio, aggingete la patata tagliata a dadini ed i piselli.
Coprite con acqua (meglio se calda) salate e cuocete per circa 20 – 25 minuti.
Frullate il tutto con il minipimer e tenete da parte.
Tagliate a pezzetti non troppo piccoli il baccalà e cuocetelo al vapore per 7 -8 minuti.
In una padella scldate l’olio e friggete la restante cipolla tagliata alla julienne e infarinata.
Preparate il piatto mettendo una base di crema di piselli, adagiate sopra i pezzetti di baccalà, aggiungete la cipolla le olive taggiasche e un abbondante grattata di scorza di limone.

crema piselli e baccala-10

Questo piatto è buonissimo caldo, ma è perfetto anche per una cena estiva perchè rimane buonissimo anche da freddo.

 

crema piselli e baccala-4

Dolci

Torta di ricotta e pere al profumo di vinsanto

dolce, torta di pere, dolce colazione

La torta di pere e ricotta è quella che si prepara nel dopo cena quando ti alzi da tavola insoddisfatta perchè ti manca il dolcino per finire in bellezza.

Quando hai voglia di sentire il profumo che esce dal forno e ti invade la casa.

Quando hai voglia di sapori semplici e  puliti.

Quando hai voglia di qualcosa che ti ricordi chi sei.

 

torta pere, dolci ricotta, dolci tradizione

4.3 from 3 reviews
Torta di ricotta e pere al profumo di vinsanto
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Stampo da 22 cm
Ingredienti
  • 2 uova
  • 150 g di zucchero
  • 200 g di farina tipo 1
  • 200 g di ricotta
  • ½ bustina di lievito
  • 50 ml di vinsanto
  • 4 pere di media grandezza
Preparazione
  1. Sbucciate le pere e tagliatele a spicchi, tenetele da parte.
  2. Rompete le uova nella ciotola della planetria, aggiungete lo zucchero e iniziate a montare il composto con la frusta fino a renderlo chiaro e spumoso.
  3. Aggiungete la ricotta e abbassate al minimo la velocità delle fruste. Amalagate bene la ricotta quindi aggiungete la farina stecciata con il lievito altenandola con il vinsanto.
  4. Utilizzate una spatola o un cucchiaio di legno lavorando il composto dal basso verso l'alto e cercate di non smontarlo.
  5. Aggiungete al composto una parte delle pere tagliate , versate in una teglia inburrata e cosparsa con dello zucchero e adagiate sopra le restanti pere.
  6. Cuocete in forno a 170° per almeno 55 minuti.
  7. Lasciar freddare prima di sformarla.

 

torta ricotta e pere-4La ricotta darà morbidezza al dolce e le pere aiuteranno a tenerla umida e soffice, ovviamente l’accompagnamento con il tè è il mio preferito ma potete abbinarla con tutto quello che vi piace di più…spremute, cappuccino o un espresso nero e forte.

dolce merenda, dolce pere,

 

Secondi Piatti

Cartoccio di pasta fillo con palombo e verdure

palombo, ricette secondi piatti, secondi piatti al cartoccio, ricette pesce,

Vabbè visto che San Valentino si avvicina a passi veloci noi non facciamoci trovare impreparate.

Come dite?….avete già stilato il menù, avete già deciso l’apparecchiatura, le candele l’atmosfera e pure la musica?

No ma allora siete proprio avanti!!!!

Però sicuramente qualche ritardataria e qualche cenetta non prevista dell’ultimo momento magari scappa fuori, e allora io qualche idea ve la lascio comunque…non si sa mai!

 

cottura al cartoccio, pasta fillo, secondi di pesce, ricette san valentino

Soprattutto, chi l’ha detto che per forza dobbiamo festeggiare San Valentino solo con un lui o una lei?

Magari ci va una serata con gli amici più cari e magari vogliamo pure coccolarli…oppure rimaniano in famiglia o semplicemente ci va trattarci bene, le occasioni non mancano per provare questa squisita semplce e velocissima ricetta.

 

palombo, ricette secondi piatti, secondi piatti al cartoccio, ricette pesce,

Ingredienti per 2 persone:

400 gr di palombo freschissimo

2 carote

1 costa di sedano

olive verdi q.b.

2 zucchine piccole

1 scalogno

3  fogli di pasta fillo

farina di riso q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco

olio extravergine di oliva

sale marino integrale

prezzemolo q.b.

 

pesce al forno, ricette pesce, ricette facili, ricette dietetiche, alimentazione sana,

Preparazione:

Premetto che in pescheria dove ho comprato il palombo mi è stato pulito e tagliato a fette, potete chiederlo anche voi.

Inoltre se non è pescato nel mediterraneo ma come il mio arriva della Francia o Spagna spesso viene trasportato nelle cassette con del ghiacchio secco, una sostanza sintetica della  quale possono rimanere tracce nella pelle dando al pesce anche freschissimo un lieve sentore di ammoniaca, perciò se potete fatelo anche spellare.

A questo punto passatelo sotto l’acqua corrente e asciugatelo con un panno da cucina.

Salatelo poco e passatelo nella farina di riso (poca mi raccomando).

In una padella scaldate un filo d’olio e fate rosolare i filetti di palombo da entrambi i lati, sfumate con il vino, lasciatelo evaporare bene, dopodichè toglietelo dalla padella  e tenetelo da parte.

Prendete un’altra padella, aggiungete l’olio e mettete tutte le verdure tagliate a dadini piuttosto piccoli, salate e lasciatele cuocere 5 o 6 minuti.

A questo punto, prendete tre fogli di pasta fillo, oleateli e tagliateli a metà, al centro di ognuno mettete 2 filetti di palombo e le verdurine, chiudete a piacere e mettere in forno a 180° per circa 10 minuti e comunque fino a che la pasta fillo non è diventata dorata.

Spolverate  con del prezzemolo fresco tagliato al momento e servite!

 

dadolata di verdure, ricette palombo, pasta fillo,

Dolci

Carrot cake

dolce alle carote, dolce con glassa, dolce colazione, dolci secchi, dolce senza burro, ricami di pastafrolla,

Ho la sindrome da foglio bianco.

Non sono mai stata una gran chiacchierona davanti ad un foglio bianco, mi succedeva così anche a scuola nei temi in classe, mentre gli altri riempivano pagine e pagine di fogli protocollo io mi fermavo al minimo indispensabile per completare un tema decoroso.

Sono succinta schematica e uso sempre poche parole per esprimere un concetto, non che questo sia un pregio anzi!!! A volte è molto più difficile farsi capire e spiegarsi al meglio, a volte ti tieni dentro le emozioni e le senzazioni che poi sono le cose più importanti della vita. I fatti quelli rimangono lì, freddi e immutabili nel tempo, ma quello che hai sentito in quel momento lo sai solo tu e puoi esprimenrlo agli altri solo se hai la capacità di imprimerlo in un bellissimo foglio bianco.

 

carrot cake, dolce carote e mandorle, dolci colazione, dolci dispensa, dolce leggero,

Adesso sapete perchè i miei post sono sempre “essenziali”, minuti e succinti, spero solo di non esserlo mentre scrivo la preparazione delle ricette.

Comunque quella di oggi è una ricetta che ha bisogno di poche spiegazioni, la mia torta di carote è di una facilità disarmante, ma è perfetta per l’ora del tè, le colazioni abbondandi o per un ottimo spuntino dopo pranzo.

 

dolce alle carote, dolce con glassa, dolce colazione, dolci secchi, dolce senza burro,

Ingredienti:

Per la torta:

3 uova

100 g di zucchero

50 g di miele (io millefiori)

8og di olio di girasole

200 g di farina

50 g di frumina

172 busrtina di lievito chimico

1 pizzico di sale

la scorza di metà limone e arancia

80 g di mandorle tritate

250 g di carote grattugiate

Per la grassa:

1 albume

150 g di zucchero a velo

qualche goccia di limone

dolce alle carote, dolce con glassa, dolce colazione, dolci secchi, dolce senza burro,

Preparazione:

In un contenitore mischiare le uova  l’olio e i due cucchiai di miele, versarli poi negli ingredienti solidi, farina frumina zucchero scorza di limone sale e lievito, amalagamare con l’aiuto di una spatola o della foglia se utilizzate la planetaria. Nel frattempo nel mixer frullate le carote e le mandorle pelate e successivamente incorporatele al resto degli ingredienti.

Imburrate e infarinate una teglia di 22 cm versate il composto e cuocete in forno a 180° per 40 – 45 minuti.

Dopo aver sformato il dolce, preparate la grassa mescolando lo zucchero ed il limone con l’albume, se riulta troppo densa potete aggiungere qualche goccia di acqua.

Versare sopra il dolce partendo dal centro e lasciando che si allarghi per tutta la grandezza del dolce stesso.dolce da tè, dolci secchi, dolce con glassa,

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca