Browsing Tag:

pesce

Secondi Piatti

Cuscus con gamberi aromatizzati all’infuso di erbe

san valentino, ricette natale,

Questa è la ricetta che ho immaginato per partecipare al contest natalizio promosso da Hotpoint.

Insieme ad altre 49 amiche di IFOOD, abbiamo creato ognuna una ricetta a tema natalizio.

Grazie ad Hotpoint ho avuto l’opportunità di utilizzare il Bollitore digitale Ultimate Collection, pratico velocissimo e si pulisce in un attimo, ideale per creare le ricette che più amate riducendo notevolmente i tempi di preparazione.

cuscus-11

Se siete curiosi e volete conoscerlo meglio vi lascio il link qui sotto:

http://www.hotpoint.it/piccoli-elettrodomestici-da-cucina-ultimate-collection/bollitore-elettrico-digitale

Intanto non perdete l’occasione di partecipare al concorso e scoprire tutte le altre ricette.

Vi aspettiamo sul sito HotpointxmasChallenge, partecipate al concorso per potrete essere estratte per partecipare insieme alle blogger finaliste alla sfida finale.

 

cuscus

 

 

Cuscus aromatizzato con gamberi aromatizzato all'infuso di erbe
 
Ingredienti
  • 300 g di piselli
  • 1 patata
  • acqua q.b.
  • 1 scalogno
  • 12 gamberi argentini
  • 2 bicchieri di cuscus
  • 2 bicchieri di acqua
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 ciuffo di basilico
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • scorza di un limone non trattato
  • pepe in grani q.b.
  • sale marino integrale q.b.
  • 1 cucchiaino di curry
  • 50 g di arachidi e/o anacardi tostati
  • olio extravergine di oliva q.b.
Preparazione
  1. In una casseruola mettere lo scalogno e 4 o 5 cucchiai di olio extravergine di oliva, cuocere per qualche minuto, quindi aggiungere la patata tagliata i piselli e il sale.
  2. Nel frattempo inserire circa 500 ml di acqua nel bollitore digitale Hotpoint e portare ad ebollizione, (serviranno giusto due minuti, il tempo necessario per far appassire lo scalogno), quindi versare l'acqua calda nelle verdure.
  3. Cuocere i piselli circa 15 minuti e frullare con il minipimer.
  4. In una boule mettere i due bicchieri di cuscus, aggiungere due cucchiai di olio e sgranare.
  5. Versare due bicchieri di acqua nel bollitore digitale Hotpoint e portare di nuovo l'acqua a 100°.
  6. Nel frattempo riunire in una ciotola le erbe aromatiche: prezzemolo, basilico erba cipollina, scorza d limone, pepe in grani, sale e ½ cucchiaino di curry.
  7. Versare sopra le erbe aromatiche l'acqua e tenere in infusione per 10 minuti.
  8. Filtrare con un colino l'acqua aromatizzata e versarla sopra il cuscus.
  9. Coprire a sua volta e lasciare cuocere il cuscus.
  10. Versare due o tre cucchiai di olio in una padella, aggiungere i gamberi, salare e cuocere due o tre minuti, aggiungere le arachidi e il curry, quindi sfumare con il brandy.
  11. Servire i gamberi accompagnati dalla crema di piselli e dal cuscus aromatizzato.

 

 

cuscus-10

 

Primi Piatti

Spaghetti con sgombro uvetta e pinoli

sgombro, amici, idee cena, light, primi piatti,

Lo scambio ricette è una tra le tante bellissime iniziative che nascono in Bloggaline.

Nel periodo del Natale se ne sfornano ancora più del solito ed io non potevo tirarmi indietro.

Il gioco consiste nell’assegnazione di una blogger a caso e la realizzazione di una sua ricetta a nostra scelta.

La mia compagna in questo viaggio è stata Elena del blog Saltando in padella.

Ovviamente mi sono divertita tantissimo a girare tra le varie ricette e scovare quella da preparare.

Che dire, ho avuto l’imbarazzo della scelta, e pur essendoci buonissime ricette dolci, si sa, io sono un’amante del salato.

Poi mi sono imbattutta in questa pasta super appetitosa, ed ero curiosissima di cucinare lo sgombro.

Complimenti Elena, la pasta è buonissima!!!

spaghetti sgombro e uvetta

Spaghetti con sgombro uvetta e pinoli
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 30 m
 
Ingredienti
  • 160g di spaghetti
  • 1 sgombro fresco lessato
  • 1 ciuffo di finocchietto (in alternativa barbine dei finocchi)
  • 1 scalogno
  • 50 g di pinoli
  • uvetta q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale marino integrale
  • peperoncino q.b.
Preparazione
  1. Mettete a bagno l’uvetta e tostate i pinoli in una padella antiaderente.
  2. Sfilettate lo sgombro dopo che lo avete lessato per qualche minuto.
  3. Brasate lo scalogno in una padella con un filo d’olio, dopo qualche minuto unite lo sgombro e l’uvetta sgocciolata.
  4. Regolate di sale, aggiungete un pizzico di peperoncin.
  5. Nel frattempo cuocere gli spaghetti in acqua salata, scolateli tenendo da parte qualche cucchiaio dell’acqua di cottura. Versateli nella padella con il sugo, far insaporire e aggiungere l’acqua se risultassero troppo asciutti.
  6. Unire infine il finocchietto tritato e i pinoli tostati.
  7. Srevite subito.

 

sgombro, uvetta, pinoli, primi piatti pesce

 

ricami di pastafrolla, pesce azzurro, ricette pesce

 

Antipasti/ Secondi Piatti

Insalata di seppie e lupini

seppie, secondi pesce, cenone capodanno,

Il banco del pesce per me è sempre un punto interrogativo.

Mi piace tantissimo mangiarlo ma mi fa uno strano effetto pulirlo e cucinarlo, così ogni volta sono sempre combattuta e mi avvicino sistematicamente in punta di piedi.

Le seppie giganti sembrano bistecche di mare ed hanno un sapore buonissimo, quindi nonstante l’aspetto poco rassicurante mi sono fatta coraggio.

 

seppia, insalata di mare

Ovviamente questa seppiona non poteva non avere al suo interno il nero, perciò apettatemi perché nei prossimi giorni arriverò anche con un piatto al nero si seppia.

 

ins seppie

 

5.0 from 1 reviews
Insalata di seppie e lupini
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 1 seppia grande circa 1 kg
  • 4 patate medie lessate
  • 100 g di olive taggische
  • ½ kg di lupini
  • 1 arancia
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale marino integrale q.b.
  • 1 ciuffo di prezzemolo
Preparazione
  1. Mettete i lupini a bagno in acqua fredda con una manciata di sale grosso.
  2. Pulite e lavate bene la vostra seppia.
  3. Se fosse particolarmente nera come la mia potete chiuderla in un sacchetto da congelatore, mettere dentro un pò di sale grosso, chiuderla e strofinarla.
  4. Quindi apritela e passatela di nuovo sotto l'acqua vedrete che la seppia si sarà pulita molto bene.
  5. Lessatela per circa 40 minuti in acqua con una patata e uno spicchio di limone.
  6. Scolatela e sciacquatela, quindi tagliatela a filetti.
  7. Scolate i lupiti dall'acqua versateli in una padella copriteli e lasciateli sul fuoco giusto due o tre minuti in modo che si aprano bene.
  8. Sistemate in una ciotola capiente la seppia, i lupini scolati dalla sua acqua e le patate tagliate a dadini.
  9. Aggiungete le olive gli spicchi di arancia tagliati al vivo e il prezzemolo.
  10. Condite con sale (poco), e olio extravergine di oliva.

ricette seppie, ricette pesce

 

Antipasti/ Secondi Piatti

Crema di piselli baccalà al vapore e cipolle fritte

Come quasi tutte le mie ricette anche questa nasce dall’esigenza di svuotare il frigorifero.

Quei pisellini erano in congelatore già da un pò e il filetto di baccalà lo avevo comprato senza sapere come lo avrei utilizzato. Ho unito i due ingredienti cercando di creare un piatto unico per la cena (magari così avrei risparmiato qualche piatto da lavare).

 

seconi piatti pesce, baccalà, ricette primavera

A fine cena vi posso dire che l’esperimento è riuscito ma i piatti da lavare non erano assolutamente diminuti! Sarà colpa mia?

 

crema piselli e baccala-14

Ingredienti per 4 persone:

800 g di baccalà
300 g di piselli
1 patata
1 cipolla rossa
scorza di 1 limone
olive taggiasche q.b.
sale marino integrale q.b.
farina q.b.

 

Preparazione:

Tagliate finemente metà cipolla e mettetela in una casseruola con due cucchiai di olio, aggingete la patata tagliata a dadini ed i piselli.
Coprite con acqua (meglio se calda) salate e cuocete per circa 20 – 25 minuti.
Frullate il tutto con il minipimer e tenete da parte.
Tagliate a pezzetti non troppo piccoli il baccalà e cuocetelo al vapore per 7 -8 minuti.
In una padella scldate l’olio e friggete la restante cipolla tagliata alla julienne e infarinata.
Preparate il piatto mettendo una base di crema di piselli, adagiate sopra i pezzetti di baccalà, aggiungete la cipolla le olive taggiasche e un abbondante grattata di scorza di limone.

crema piselli e baccala-10

Questo piatto è buonissimo caldo, ma è perfetto anche per una cena estiva perchè rimane buonissimo anche da freddo.

 

crema piselli e baccala-4

Secondi Piatti

Zuppa di rana pescatrice alla curcuma e curry

La rana pescatrice è indubbiamente uno dei miei pesci preferiti.

Mi piace in forno con i pomodorini o in una classica e gustosa zuppa.

Ma questa ricetta di Jamie Oliver ha stuzzicato non poco la mia voglia di provare nuovi ingredienti e sapori diversi.

 

ricami di pastafrolla, secondi di pesce, jamie oliver

Curcuma, curry, senape e latte di cocco, mi sono lasciata trasportare non senza fare qualche modifica ed il risultato è stato sorprendentemente piacevole.

 

zuppa coda di rospo

5.0 from 2 reviews
Zuppa di rana pescatrice alla curcuma e curry
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Persone: 1 h
 
Ingredienti
  • 600 g di rana pescatrice
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • la scorza ed il succo di un limone biologico
  • olio di arachidi q.b.
  • 10 pomodorini a grappolo tritati
  • 1 cipolla di media grandezza
  • 2 spicchi di aglio
  • zenzero in polvere q.b.
  • 1 cucchiaino di curry
  • 2 peperoncini verdi
  • 2 cucchiai di salsa di senape
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 200 ml di latte di cocco
  • 2 o 3 cucchiai di acqua
Preparazione
  1. Pulite e tagliate a pezzi la rana pescatrice, mettetela in una ciotola con un cucchiaino di curcuma la scorza e il succo di un limone, salate generosamente e mettete a marinate per almeno 1 ora.
  2. Preparate la salsa tagliando finemente aglio e cipolla e metteteli a cuocere in una padella con due o tre giri di olio di arachidi.
  3. Quando la cipolla sarà ammorbidita aggiungete i pomodorini tagliati sottili e i peperoncini. Aggiungete un pizzico di zenzero, i semi di cumino, il curry, il latte di cocco e l'acqua. Lascir cuocere per almeno 10 -12 minuti, quindi aggiungere, la senape e la coda di rospo, lasciar cuocere almeno 5 minuti.
  4. Far riposare la zuppa qualche minuto, quindi servite con del riso thai lessato a parte.

 

 

zuppa cosa di rospo-3

 

 

Secondi Piatti

Polpo grigliato su letto di patate e pomodorini al forno

ricette pesce, ricette polpo, ricami di pastafrolla

La primavera è arrivata, perlomeno a giorni alterni, in genere c’è un sole stupendo nei giorni lavorativi e un freddo infernale durante il fine settimana.

Ma quando il sole illumina le giornate ed entra in casa quella brezza mite e leggera  la voglia di rinnovarsi cresce inevitabilmente!

Si aprono le finestre, si puliscono gli armadi, si fa pulizia di vecchi oggetti non più utilizzati, si rinnovano cuscini, fiori e ovviamente le ricette.

polpo-4

Polpo grigliato su letto di patate e pomodorini al forno
Emanuela Martinelli: 
Prep time: 
Total time: 
Persone: 4
 
Ingredienti
  • 1kg di polpo circa
  • 4 patate medie
  • 500 g di pomodorini ciliegini
  • 200- 250 ml di acqua
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 limone
  • prezzemolo q.b.
  • sale marino integrale q.b.
  • pepe q.b.
  • 2 cucchiaini di zucchero muscovado
Preparazione
  1. Pulite e lavate bene il polpo, portate ad ebollizione l'acqua dove avrete aggiunto ½ limone 1 carota e una costa di sedano.
  2. Aggiungete il polpo e lasciate cuocere circa 20 minuti, quindi toglietelo con l'aiuto di una schiumarola e immergetelo per un minuto in una bacinella con dell'acqua molto fredda e del ghiaccio.
  3. Mettetelo di nuovo a bollire e ripetere l'operazione altre 2 volte. Il polpo sarà cotto quando risulterà molto morbido al tatto, per un tempo di cottura di circa 45 minuti.
  4. Nel frattempo scaldate il forno a 200°.
  5. In una pirofila mettete i pomodorini, cospargeteli con olio sale pepe e zucchero e cuoceteli in forno per circa 30 minuti.
  6. Intanto fate cuocere le patate in una penntola partendo dall'acqua fredda per almeno 40-45 minuti.
  7. UNa volta cotte sbucciatele e schiacciatele con lo schiacciapatate.
  8. In una padella scaldate olio e aglio a fuoco molto basso. Togliete lo spicchio e aggiungete le patate, i 200ml di acqua calda e aggiustate di sale.
  9. Per rendere più cremoso il composto frullatelo con il minipimer.
  10. Scolate il polpo dall'acqua di cottura pulitelo bene dalla parte scura e tagliatelo come preferite, fatelo grigliare in una padella antiaderente o in una griglia, con un filo di olio, sale limone e prezzemolo.
  11. Componete il piatto mettendo uno strato di crema di patate, aggiungete il polpo ed i pomodorini al forno.

 

polpo-2Ricette che parlano di estate, di cene all’aperto, di pomodori dolci e maturi, di serate al mare…

polpo-10

 

polpo-3

Secondi Piatti

Cartoccio di pasta fillo con palombo e verdure

palombo, ricette secondi piatti, secondi piatti al cartoccio, ricette pesce,

Vabbè visto che San Valentino si avvicina a passi veloci noi non facciamoci trovare impreparate.

Come dite?….avete già stilato il menù, avete già deciso l’apparecchiatura, le candele l’atmosfera e pure la musica?

No ma allora siete proprio avanti!!!!

Però sicuramente qualche ritardataria e qualche cenetta non prevista dell’ultimo momento magari scappa fuori, e allora io qualche idea ve la lascio comunque…non si sa mai!

 

cottura al cartoccio, pasta fillo, secondi di pesce, ricette san valentino

Soprattutto, chi l’ha detto che per forza dobbiamo festeggiare San Valentino solo con un lui o una lei?

Magari ci va una serata con gli amici più cari e magari vogliamo pure coccolarli…oppure rimaniano in famiglia o semplicemente ci va trattarci bene, le occasioni non mancano per provare questa squisita semplce e velocissima ricetta.

 

palombo, ricette secondi piatti, secondi piatti al cartoccio, ricette pesce,

Ingredienti per 2 persone:

400 gr di palombo freschissimo

2 carote

1 costa di sedano

olive verdi q.b.

2 zucchine piccole

1 scalogno

3  fogli di pasta fillo

farina di riso q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco

olio extravergine di oliva

sale marino integrale

prezzemolo q.b.

 

pesce al forno, ricette pesce, ricette facili, ricette dietetiche, alimentazione sana,

Preparazione:

Premetto che in pescheria dove ho comprato il palombo mi è stato pulito e tagliato a fette, potete chiederlo anche voi.

Inoltre se non è pescato nel mediterraneo ma come il mio arriva della Francia o Spagna spesso viene trasportato nelle cassette con del ghiacchio secco, una sostanza sintetica della  quale possono rimanere tracce nella pelle dando al pesce anche freschissimo un lieve sentore di ammoniaca, perciò se potete fatelo anche spellare.

A questo punto passatelo sotto l’acqua corrente e asciugatelo con un panno da cucina.

Salatelo poco e passatelo nella farina di riso (poca mi raccomando).

In una padella scaldate un filo d’olio e fate rosolare i filetti di palombo da entrambi i lati, sfumate con il vino, lasciatelo evaporare bene, dopodichè toglietelo dalla padella  e tenetelo da parte.

Prendete un’altra padella, aggiungete l’olio e mettete tutte le verdure tagliate a dadini piuttosto piccoli, salate e lasciatele cuocere 5 o 6 minuti.

A questo punto, prendete tre fogli di pasta fillo, oleateli e tagliateli a metà, al centro di ognuno mettete 2 filetti di palombo e le verdurine, chiudete a piacere e mettere in forno a 180° per circa 10 minuti e comunque fino a che la pasta fillo non è diventata dorata.

Spolverate  con del prezzemolo fresco tagliato al momento e servite!

 

dadolata di verdure, ricette palombo, pasta fillo,

Primi Piatti

Scialatielli al pesce pesto di rucola e pomodorini canditi

Scialatielli_pesto rucola_pomodorini_gamberoni, ricette pesce, primi piatti, menù di capodanno

Quando si dice la passione per la cucina!!! Ieri ho fatto una full immersion in corsi di cucina.

La mattina è partita alla grande, colazione in compagnia della Maddy, di corsa a prendere la Michi e via verso Sansepolcro dove ci aspettava la grandissima Sara Papa.

E’ si, proprio così un corso con Sara, adesso non ho più scuse, pasta madre farine lieviti, i segreti sono stati svelati ….dovrò tuffarmi per forza nel mondo dei lievitati.

La sera avevo un’altro corso organizzato dall’Accademi del Gusto di Arezzo sul pesce, perciò giusto il tempo di preparare la cena e via di corsa al secondo corso della giornata.

Non vi dico, l’entusiasmo piano piano a lasciato il posto alla stanchezza, ma ero comunque attenta e qualcosa mi è rimasto, e tra una ricetta e l’altra mi sono inventata questo primo piatto gustosissimo.

Ho usato gli scialatielli,  un tipo di pasta originario del sud Italia (non so con precisione a chi appartega la paternità), si preparano con farina di grano tenero e acqua, io ho utilizzato  quelli  già pronti della pasta fresca Poggiolini, e conditi con il pesce sono veramente ottimi.

 

 

Scialatielli gamberi

Ingredienti:

Pesto di rucola:

50 gr di rucola

10 gr di noci

10 gr di pinoli

olio extravergine di oliva q.b.

 

Pomodorini canditi:

200 gr di pomodorini

olio extra vergine di oliva q.b.

pepe nero in grani

timo

basilico

sale marino integrale q.b.

zucchero a velo q.b.

 

Sugo di pesce:

4 gamberoni

200 gr di coda di rospo

1 seppia pulita

4 calamari puliti

olio extravergine di oliva

1 scalogno

 

Preparazione:

Preparare il pesto di rucola frullando nel mixer tutti gli ingredienti, la salsa deve risultare abbastanza cremosa.

Preparare i pomodorini canditi, dividendo i pomodorini a metà e pulendoli dai semini, disporre in una teglia da forno coperta con della carta forno, aromatizzarli con le erbe, un pizzico di sale e una sploverata di zucchero a velo, e un filo di olio extravergine di oliva. Mettere in forno a 80° -100° per lmeno50 minutie comunque fino a che si saranno disidratati. Togliere dal fono e tenere da parte.

Praparare il sugo di pesce tagliando lo scalogno sottilmente e facendolo rosolare in un filo di olio, quindi aggiugere la coda di rospo tagliata a dadini, i calamari e la seppia anch’essi tagliati piccoli. Far cuocere per qualche minuto a fuoco vivace, aggiugere i gamberoni e sfumare con del vino bianco, aggiustare eventualmente di sale.

Cuocere la pasta in acqua salata, scolarla e saltarla nella padella con il sugo di pesce, mantecare con il pesto di rucola e guarnire il piatto con i pomodorini canditi.

 

Scialatielli pesce

 

Secondi Piatti

Tartare di baccalà con lardo di colonnata

Tartare_baccalà_lardo_colonnata_secondi piatti, ricetta veloce, ricetta facile

Ciao a tutti, oggi finalmente un secondo piatto.

Già da un pò di tempo avevo voglia di una ricetta con il baccalà che io amo moltissimo.

Il baccalà o merluzzo è uno dei pesci più semplici che esistano, spesso additato come ingrediente della cucina povera, è ottimo preparato alla livornese con cipolle e pomodoro, altrettanto alla vicentina, ma io avevo voglia di sperimentare qualcosa di diverso.

Ho trovato questa squisita ricetta nel blog Cibo passione mente di Luca Borghini e non ho esitato un secondo a prepararla.

L’aspetto così invitante rispecchia perfettamente la bontà di questo piatto velocissimo da preparare.

 

Tartare_baccalà_lardo_colonnata

Ingredienti:

1 Kg di baccalà

8 fette di lardo di colonnata

olio extravergine di oliva q.b.

500 gr di spinaci freschi

1 carota

timo

1 spicchio di aglio

rucola q.b.

Iniziamo mettendo a bagno il baccalà in acqua fredda per circa tre giorni ricordandoci di cambiare l’acqua almeno 2 o  3 volte.

Una volta ammollato sfilettarlo e batterlo con il coltello tagliandolo a dadini, condire con olio extravergine di oliva.

Con l’aiuto di un coppapasta dare forma alla nostra tartare e arrotolare su di essa una fetta di lardo di colonnata, infornare a 170° per 5 o 6 minuti.

Intando lavate bene gli spinaci e saltateli velocemente in padella con uno spicchio di aglio  un filo di olio e aggiustateli di sale.

Preparaiamo il piatto adagiando gli spinaci saltati in padella, la julienne di carota e la rucola fresca.

Appoggiare sopra la nostra tartare di bacclà, aggiugere un filo di olio a crudo e un rametto di timo.

Tartare_baccalà_lardo_colonnata_secondi piatti

Primi Piatti

Spaghetti integrali con spinaci coda di rospo e bottarga

Spaghetti, spaghetti integral, coda di rospo, primi piatti pesce, senza latticini_ spinaci_bottarga_primo piatto pesce_spaghetti ricette

Quando si pensa ad una ricetta non possiamo non pensare a chi la vogliamo preparare. E quando le persone a cui pensiamo di prepararle sono quelle alle quali vogliamo più bene, la ricerca del gusto ma soprattutto degli ingredienti la fa da padrona.

Così quando ho pensato ad una ricetta di San Valentino, ovviamente per la persona che amo ho pensato a come è lui.

Semplice, ricco di sapore, piccante e mai scontato esattamente come gli ingredienti che ho ultilizzato.

 

Prima di tutto gli spaghetti integrali di Pasta Toscana, la pasta con il cuore, perchè arricchita da farina di lino ricchissima di omega 3, perfetta per questa ricetta ricca di sapore ma leggerissima, visto che è stata abbinata alle spinaci fresche ed al pesce, nel mio caso la coda di rospo, amalgamando tutto il gusto con della bottarga grattata…a dimenticavo quel tocco di peperoncino fresco per la serata di San Valentino.

 

Ingredienti per 4 persone:

gr 320 di spaghetti integrali Pasta Toscana

300 gr di spinaci fresche

400 gr di coda di rospo

1 spicchio di aglio ( io ho utlizzato quello rosso di Sulmona)

olio extra vergine di oliva q.b.

1 peperoncino piccante fresco

1 bicchiere di vino bianco secco (io ho itulizzato un rosé)

sale marino integrale q.b.

 

Preparazione:

Lavare molto bene le spinaci in acqua fredda, scolarle e batterle con il coltello grossolanamente. Scaldare una padella con uno spicchio adi aglio ed un filo di olio, mettere le spinaci e farle cuocere a fuoco moderato per qualche minuto, fino a che non si sono appassite, ma evitando si stracuocerle perchè perderebbero di gusto e proprietà.

In un’altra padella fate scaldare un’altro spicchio di aglio con dell’olio ed il peperoncino tagliato sottile, aggiungere la coda di rospo già lavata e tagliata a dadini, dopo qualche minuto sfumare con il vino e aggiustare d sale, cuocere ancora uno o due minuti e spegnere la fiamma.

Intanto preparare la bottarga sbucciandola e tagliandola a lamelle come ho fatto io oppure potete grattarla e tenere da parte.

In una capiente casseruola far bollire l’acqua dove  cuocere la pasta, scolarla ancora la dente e saltarla nella padella con la coda di rospo, aggiungere le spinaci ed infine la bottarga.

Impreziosire con un filo di olio a crudo e sevire.

Primi Piatti/ Zuppe e Minestre

Zuppa di legumi e polpo al pomodoro

zuppa, legumi, polpo, piatto unico, ricette pesce, ricami di pastafrolla, ricette light,

Sono di nuovo qui per raccontarvi un esperienza bellissima che mi ha lasciato letteralmente senza forze. Chef on the Road, la Kermesse gastronomica in compagnia di chef e blogger per realizzare una serata meravigliosa.

Cucinare fianco a fianco di di Antonio Scaccio, Giovanna Geremicca, Tiziana Tinari, Shady Hasburn e Luca Borghini è stato uno spasso. La loro competenza abbinata ad una marea di risate è stato un mix perfetto per realizzare una grande serata.

Una serata in compagnia  di Cecilia Rosi di Frigorosa, Willy la Paglia del blog A Tavola con Willy, Marianna Carbone del blog Mary’s dream Maddalena Laschi della Cucina Scacciapensieri e tanti altri.

Si respirava allegria sincerità voglia di imparare e di conoscere nuovi amici e rincontrare quelli vecchi lo spirito perfetto di un team che ha voglia di giocare con qualcosa che per tutti è una grande passione: la cucina.

Un grande saluto a e un abbraccio…..grazie a tutti e alla prossima.

Intanto vi lascio la mia proposta, una zuppa di legumi al pomodoro abbinata alla bontà del polpo.

Ingredienti:

250 gr di legumi e cereali misti ( io ho usato quelli Pedon)

750 ml di brodo vegetale

1 carota

1 cipolla

1 costa di sedano

100 ml di passata di pomodoro

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

1 polpo

1 rametto di rosmarino

1/2 limone

q.b. sale marino integrale

 

Pulire il polpo e metterlo a cuocere per almeno 45 minuti in acqua bollente acidulata con  succo di  limone.  Una volta cotto toglierlo dall’acqua di cottura, privarlo della parte più scura e tagliarlo a dadini. Tenere da parte. Intanto preparate il soffritto con sedano carota e cipolla, aggiungere un filo di olio, la passata di pomodoro il sale e cuocere 5 o 6 minuti, aggiungere  700 ml di brodo vegetale e il prepatato di legumi e cereali, lasciar cuocere da quando riprende a bollire (nel mio caso la cottura era stimata per 10 minuti) fino a quando saranno cotti i cereali.

Quasi a fine cottura aggiungere i dadini di polpo e lasciar andare ancora qualche minuto. Spegnere la fiamma aggiungere un ramette di rosmarino e lasciar riposare la zuppa qualche minuto, così da amalgamare tutti i sapori.

Impiattare irrorando con un filo di olio a crudo e una spolverata di pepe nero macinato al momento.

 

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca