Browsing Tag:

premio

Primi Piatti

Gnocchi di patate della nonna Dina al ragù di carne

gnocchi di patate, pasta fresca, ricami di pastafrolla, primi piatti, ricette base,

Dedico questa ricetta interamente a Paola del blog Cucinando con Paola, e questo perchè è stata lei con il suo bellissimo contest a farmi riaffiorare alla memoria tantissimi bei ricordi delle mie nonne in cucina.

Ricordo la nonna Dina ( si chiamavano tutte e due così) mamma della mamma tra i profumi degli stracci fritti di carnevale, il castagnaccio e l’immagine del nonno Silvio che monta le chiare d’uovo con la forchetta e tantissima pazienza, perciò associo i nonni materni ai dolci.

Il ricordo dell’altra nonna Dina (nonna paterna) è invece legato a tutte le preparazioni salate: coniglio in umido, piccioni arrosto, anatra in porchetta e tutta la pasta fresca, maccheroni tagliolini e gnocchi…rigorosamente accompagnati dal ragù di carne nelle varianti coniglio, capriolo, cinghiale.

…una cucina superlight!!!

Il motivo per cui ho scelto questo piatto è perchè ogni volta che in casa mia ancora oggi si preparano gli gnocchi (che poi da noi nell’aretino non si chiamo gnocchi bensì “topini”, non chiedetemi il perchè), la nonna ci torna sempre alla memoria e ogni volta diciamo…si però quelli della nonna non erano così!!! I suoi avevano sempre un quid in più, la consistenza la mordidezza il gusto, insomma ancora non siamo riusciti ad eguagliarne la bontà!!

 

gnocchi_ragù

 

I Topini che ho preparato io in realtà sono un’pò diversi da quelli della nonna perchè io ho usato la farina di semola di grano duro, metre lei utilizzava sempre la farina bianca.

 

Ingredienti:

1 Kg di patate lessate

300 gr di farina di semola di grano duro

1 uovo

sale marino integrale

Preparazione:

Mettere le patate ancora con la buccia in una casseruola di acqua fredda e portare ad ebollizzione, far cuocere fino a che risultano morbide.

Una volta cotte passarle sotto l’acqua fredda, sbucciarle  passarle nello schiacciapatate e lasciarle raffreddare.

Una volta ben fredde aggiungere l’uovo il sale e la farina. Lavorare il composto con le mani fino a renderelo omogeneo. lasciralo riposare almeno 20 minuti.

Tagliare il panetto formando dei rotolini di pasta e tagliarli a dadini più o meno grandi a seconda del vostro gusto. Io non li ho passati nei rebbi della forchetta perchè la semola è già abbastanza ruvida e poi in casa mia non si faceva.

Una volta preparati gli gnocchi passateli nella farina di semola in modo che non attacchino.

Nel frattempo portare l’acqua ad ebollizione, salatela e gettate gli gnocchi che saranno pronti non appena tornano a galla.

Condire a piacimento, io ho usato un buonissimo ragù di carne gentilmente offerto da mia suocera. ma se invece volete preparalo voi niente paura vi lascio la mia ricetta del ragù di carne.

 

 

gnocchi_ragù

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Cucinando con Paola: Il Piatto della vostra nonna

 

contest_Ipiatti della votra nonna_

 

Eventi

Very inspiring Blogger Award

Prima di tutto vorrei ringraziare la bella e brava Ida del blog Quinto Senso Gusto, per avermi asseganto questo bellissimo premio, ovviamente tutto il piacere stà nel fatto che abbia pensato a me come una persona carina da premiare, perciò grazie tanto Ida.

Qui di seguito metto il link al suo blog che vi consiglio di visitare perchè è veramente ricco di idee sfiziose:

http://www.quintosensogusto.blogspot.it/

banner premio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Adesso elenchiamo le regole di questo simpaticissimo premio:

– dobbiamo copiare e inserire il premio in un post

– dobbiamo ringraziare (e mi sembra scontato) la persona che te lo ha assegnato e mettere il link al suo blog

– raccontare sette cose di te

– nominare 15 blog a cui vuoi assegnare il premio e avvisarli postando un commento nella loro bacheca

 

Adesso arriva la parte difficile, raccontare sette cose di me:

 

  • adoro le commedie brillanti
  • mi piace viaggiare fosse anche per visitare il paesino dietro l’angolo
  • la mia seconda passione dopo la cucina è la lettura
  • dopo due assaggi posso affermare con decisione che odio le ostriche
  • sono una paurosa cronica, per me lo sport più spericolato è il ping pong
  • rientro tra quelle quattro o cinque persone che non hanno mai giocato a ruzzle
  • adoro le scarpe con tacchi vertiginosi, ma di solito non le metto altrimenti sarei più alta di mio marito.

 

 

Adesso passiamo alla parte divertente, premiare 15 blog amici:

 

Ritroviamoci in cucina

Pane burro e alici

A Thai Pianist

Mon petit bistrot

Miss Becky’s cottege

Le tempes des cerises

Il rovo di bosco

I pasticci di Caty

Cosa ti preparo per cena?

Nella cucina di Asi

Loscrigno delle bontà

Il pan di zenzero

La cucina di Any

Oggi pane salame domani

Elena sweet life

 

 

Spero ccon tutto il cuore che il premio sia gradito a tutte voi…baci Manu

 

 

 

 

Eventi

Il mio primo premio: Liebster Blog Award

Ma che bella senzazione quando sono andata ad approvare i commenti ed ho trovato quello di Maria del blog Dolci e creazioni di Maria che mi diceva di avere un premio per me!!! Ho saltato come una bambina di 5 anni, ma è ovvio in fondo in fondo  siamo ancora bambini e come loro non abbiamo bisogno di regali di lusso o costosissimi ci basta il pensiero a renderci felici.

E grazie a Maria che mi ha assegnato il premio Liebster blog Award ho capito perchè mi piace avere un blog!! Conoscere tante nuove e carissime amiche ed amici e vedersi assegnare  un premio solo perchè qualcuno ha voglia di conoscere te, bè… è una gran bella soddisfazione.

 

liebster21

 

 

 

immagine-premio

 

 

 

Iniziamo parlando di questo premio che consiste nel:

ringraziare e linkare il blog che ci ha selezionato e insignito

rispondere alle sue 11 domande

formulare lo stesso numero di quesiti (nuovi e inventati) da rivolgere a 11 blogger scelti in modo soggettivo, che troviamo carini, amabili ( = Liebster) e che vogliamo conoscere meglio

selezionare 11 blog che riteniamo amabili a cui assegnare il premio (rappresentato dai 2 banner in alto)

 

Volevo aggiungere che non è assolutamente obbligatorio partecipare, lo si fa se fa piacere e se si ha tempo; è un modo diverso di intrecciare relazioni e conoscere nuova gente, nuove cucine, nel mio caso! Ho scelto i blog sottostanti, alcuni tra quelli che hanno la caratteristica richiesta dal premio, alcuni perché conosco i creatori di persona, altri perché ne seguo le ricette; alcuni sono nuovi per me e li ho scelti per la curiosità che mi ha suscitato il loro blog…appunto…carino e amorevole. Spero di non fare torto a nessuno, ma ne potevo scegliere solo 11…non abbiatemene…non mancherà altra occasione!

Queste sono le domande a cui sono stata invitata rispondere.

Quindi ecco le mie risposte:
1. Qual’è il tuo piatto preferito? Pizza, soprattutto quella che fa mio padre.
2. Qual’è il giorno che fino ad ora reputi più importante in assoluto? I giorni sono due, il primo quando è nata Elisa ed il secondo quando è nato Riccardo.
3. Ti chiamano all’ultimo minuto per uscire, qual’è la prima cosa a cui pensi, a come sistemarti i capelli o a   cosa indossare? A cosa indossare.
4. La frase o la canzone che pensi ti rappresenta? Chiedete ai miei amici, io proprio non saprei.
5. L’ ingrediente che non riesci a fare a meno? Pomodori in estate, arance in inverno.
6. Qual’è il posto preferito per passare le tue vacanze? In una bellissima spiaggia davanti ad un mare trasparente.
7. Se dovessi scegliere tra un banchetto salato e uno dolce che sceglieresti? Un banchetto salato…ne sono golosissima.
8. Matrimonio o convivenza? Matrimonio per tutta la vita.
9. Qual’è il tuo gusto preferito di gelato? Pistacchio… che sia fatto bene!!!
10.In inverno sei da cioccolata calda e copertina o cmq serata fuori con amici? Tisana calda e copertina, magari davanti ad un fuoco scoppiettante.
11. Oggi cosa ti spaventa più di tutto? L’incertezza del futuro.
Ed ecco le domande a cui dovranno rispondere i blogger che ho scelto, sotto in elenco:
1 Da dove nasce la tua passione per la cucina?
2 Che tipo di viaggiatore sei: all inclusive o zaino in spalla?
3 Le tue letture preferite?
4 Un sogno nel cassetto?
5 Ti senti un futuro Masterchef?
6 La tentazione a cui non sai resistere?
7 Se potessi scegliere un ristorante nel mondo dove cenare in quale andresti?
8 Il film davanti al quale piangi ogni volta che lo guardi?
9 Il tuo ingrediente segreto?
10 Se le tue cavie culiniarie non apprezzano qualche   esperimento li costringi a mangiarlo comunque?
11 Cosa non manca mai nella tua dispensa?
I blog cui spero faccia piacere ricevere questo premio sono:
CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca