Browsing Tag:

ricette homemade

Salse e sughi

Pesto alle foglie di sedano e uvetta

sedano, verdure, pranzo veloce, ricetta easy. ifoodstyle, ricetta ifoodstyle

Viste le altissime temperature di questi giorni, ma soprattutto visto che in estate ci sono tante altre cose da fare ed il tempo e la voglia da dedicare alla cucina diminuiscono ho pensato di lasciarvi un idea veloce per il pranzo o la cena dove non servono fuochi e fornelli.

Un pesto di sedano gustoso fresco e addolcito dalla bontà dell’uvetta sultanina.

 

Trovate la mia ricetta insieme a tante altre anche nella nostra rivista on line, cercate a Ifoodstyle e scoprirete un mondo di ricette super invitanti, gustose leggere e appetitose.

 

pesto, vegetariano, senza cottura, ricetta veloce, ricette facile, condimento pasta,

 

Il pesto di sedano si realizza veramente in pochissimi minuti, basta un mixer, le foglie del sedano (che non si buttano mai) e un po di frutta secca.

Se non avete qualche ingrediente non preoccupatevi, date sfogo alla vostra fantasia e ne verrà fuori sicuramente un ottima variante, di solito nascono così le ricette più buone.

 

ricami di pastafrolla, ricetta estate, cena tra amici, ricetta riciclo, ricetta economica

 

Ingredienti per 6 -8 perone

Tempo di preparazione: 10 minuti

 

Ingredienti:

200 g di foglie di sedano

200 g di nocciole

30 g di parmigiano

1 pizzico di sale

Olio extravergine di oliva q.b.

60 g uvetta sultanina

 

Preparazione:

Pulite lavate e asciugate le foglie di sedano.

Mettetele nel vaso del mixer quindi aggiungete le nocciole ed il sale.

Chiudete e iniziate a frullare.

Nel frattempo iniziate ed unire l’olio a filo.

Aggiungete il parmigiano e continuate a frullare.

Il pesto deve rimanere abbastanza rustico per continuare e sentire bene i sapori distinti delle nocciole e del sedano.

Togliete il pesto dal mixer, unite l’uvetta e ed eventualmente qualche cucchiaio di olio.

Riponete il pesto in frigorifero fin al momento di utilizzarlo.

E’ ottimo per condire la pasta ma potete utilizzarlo anche come condimento per crostini di pane.

 

 

primo piatto economico, light, vegan, senza forno,

 

 

Dolci

Fluffosa ai lamponi

La Fluffosa ai lamponi è una variante della ormai nota Chiffon cake, la famosa ciambella americana, altissima e sofficissima.

La bontà e la velocità di realizzazione di questa gustosa torta ha conquistato il mondo del web per poi approdare nel libro di Monica zacchia ” Le Fluffose” che scherzosamente ma giustamnete l’ha ribattezzata Fluffosa, proprio per la sua estrema morbidezza.

fluffosa ai lamponi, chiffon cake, fluffosa, ricami di pastafrolla, dolci colazione, bambini

La fluffosa potete prepararla ai gusti più svariati a seconda del vostro umore delle vostre preferenze  e a seconda della stagione.

Se siete cuorisi nel mio blog trovate anche la versione al cioccolato o alle pesche gialle.

Intanto vi lascio questa versione estiva fresca e ricchissima di gusto.

festa compleanno, fluffosa, lamponi, dolci lamponi, emanuela martinelli

Ingredienti:

280 g di zucchero

280 g farina tipo 1

7 uova

120 ml di olio di semi di girasole

200 g polpa di lamponi

60 ml di acqua

1 bustina di lievito per dolci

200 g di coccolato bianco

100 ml di panna fresca

100 g di fragole e lamponi

Preparazione:

Prendete i lamponi lavati e metteteli nel bicchiere dl mixer, frullate bene e riduceteli a d una crema omogenea e senza grumi, aggiungete il succo di metà limone quindi mettete da parte.

In una ciotola riunite la farina lo zucchero e il lievito.

Formate una fontana e al centro versate in ordine, la polpa di lamponi, i tuorli, l’olio e l’acqua

Montate a neve ben ferma gli albumi.

Con una frustina amalgamate bene gli ingredienti all’interno della ciotola (senza montare) quindi aggiungete gli albumi montati.

Versate il composto nello stampo da chiffon cake e infornate per 10 minuti a 170° e poi abbassate  a160° e continuate a cuocere per altri 55 minuti.

Una volat cotto capovolgetelo e lasciatelo raffreddare.

Dopo diverse ore (ormai freddo) potete sformarlo, magari aiutandovi nei bordi con l’aiuto di una coltello a lama sottile.

Sciogliete il cioccolato bianco a la panna a bagnomaria.

Versate la ganache sopra la torta e decorate con la frutta che preferite.

 

dolce bloggalline, lamponi, festa compleanno, festa bambini, merenda, dolce estivo, chiffon cake

 

 

Secondi Piatti/ Verdure

Zucchine ripiene al forno

zucchine ripiene, verdure al forno, ricette zucchine, ricami di pastafrolla

Con la bella stagione inizia anhe la produzione seriale di zucchine, e le ricette di queste ultime non mancheranno di certo nei prossimi mesei.

Intanto vi lascio la versione della zucchine al forno  visto che le temperature ci permettono ancora di  accenderlo, più avanti cercheremo ve versioni più fresche e con cotture più brevi.

Le zucchine ripiene al forno sono una ricetta semplice e versatile.

Si preparano in pochissimo tempo e potete insaporirle come preferite.

Immancabilmente per me diventano uno svuota frigo d’eccellenza e con quest’ultima ricetta sono anche riuscita a far mangiare un pò di verdura anche ai bambini.

Il ripieno è piuttosto povero perché è composto di pane, prosciutto cotto e scamorza, ma il sapore è ottimo e all’interno rimangono  morbide e filanti.

Sono buonissime gustate calde, ma potete anche prepararle per un pic nic o un pranzo all’aperto e assaporarle fredde, il sapore rimane ottimo i nogni caso.

 

ricette zucchine, secondi verdure, ricette al forno, scamorza,

Ingredienti:

6 zucchine rotonde

200 g di pane raffermo

200 g di scamorza

100 g di prosciutto cotto tagliato a fette

sale integrale q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

 

Preparazione:

Tagliate la calotta superiore delle zucchine.

Con l’aiuto di un cucchiaino svuotatele della polpa e mettetela da parte.

Mettete il pane in ammollo fino a che non si è ammorbidito.

Sbollentate le zucchine e  i loro coperchi in acqua bollente salata per qualche minuto, devono risultare morbide ma non sfatte, quindi scolatele e adagiatele sopra un canovaccio pulito e lasciatele intiepidire.

In una ciotola riunite il pane ammollato e strizzato molto bene, aggiungete la polpa delle zucchine sminuzzata, la scamorza a pezzettini e le fettine dii cotto tagliate a quadratini.

Irrorate con un filo di olio e salate.

Assaggiate il composto e assicuratevi che abbia un buon sapore.

Riempite le zucchine, e copritele con i loro coperchi.

Infornate a 200* per circa 30 minuti.

Sfornate, lasciate intiepidire cinque minuti e servite.

ricami di pastafrolla, zucchine al forno, ricette light, ricette estive,

 

 

zucchine rotonde, verdure ripiene,idee cena, cena tra amici,

 

Lievitati

Panini al latte

I panini al latte sono una delle preparazioni che mette d’accordo grandi e piccini.

Ai buffet si pensa sempre di prepararli per i bambini ma poi vengono presi dall’assalto anche dagli adulti.

Hanno un sapore neutro e sono ottimi sia farciti con condimenti salati che con quelli dolci.

Io vi consiglio di preparali in casa, sono facili e molto più veloci di quanto pensiate e scoprirete che sono ideali in tantissime occasioni.

Merende, colazioni, spuntini, buffet di compleanno e pranzo in ufficio, a voi la scelta, ma una volta preparati non ne potrete più fare a meno.

panini ala latte, panini fatti in casa, buffet, compleanno bambini, idee festa, merenda,

Ingredienti:

500 g di farina tipo 1

10 g di lievito di birra

250 ml latte

50 g olio

1 uovo

1 tuorlo

1/2 cucchiaino di zucchero

10 g di sale integrale

semi di papavero q.b.

 

Preparazione:

Sciogliete il lievito nel latte.

Mettete la farina nel cesto della planetaria insieme allo zucchero, quindi versate il latte e iniziate ad impastare, quando l’impasto diventa granuloso unite l’uovo e continuate a lavorare fino a che sarà ben assorbito.

Dopodiché unte l’olio a filo, aggiungete il sale e continuate ad impastare alla velocità di  1 fino a formare un impasto liscio  omogeneo e che si stacca bene dalle pareti del cestello.

Formate una palla liscia copritela con un panno umido a lasciatela lievitare fino al raddoppio.

Quando le temperature sono alte potete metterla semplicemente dentro il forno spento, in inverno per aiutare la lievitazione potete accendere la luce all’interno del forno.

Una volta che l’impasto ha raddoppiato il volume (ci vorranno almeno 2 ore), rompete la lievitazione e lavorate di nuovo l’impasto.

Formate i panini staccando dall’impasto dei pezzetti di circa 45 g l’uno.

Cercate di formare una pallina con le mani mettendo nella parte inferiore il congiungimento della pasta.

Disponeteli in un a teglia rivestita di carta forno e ben distanziati l’uno dall’altro.

Lasciate di nuovo lievitare fino a che i panini risulteranno belli gonfi, quindi pennellateli con il tuorlo d’uovo e un cucchiaio di latte.

Cospargete con i semi di papavero e infornate nel forno già  caldo a 175° per 20 minuti.

 

panini, ricetta panini, merenda bambini, festa compleanno, ricami di pastafrolla

IMP: Se volete conservare morbidi i panini per almeno 3 o 4 giorni dovete metterli all’interno di una busta di plastica chiusa non appena si sono raffreddati.

Se invece avete voglia di provare una versione colorata vi sonosiglio di vedere la ricetta dei panini verdi agli spinaci.

Antipasti/ Secondi Piatti

Uova sode ripiene

Le Uova sode ripiene sono una ricetta semplice e povera, in passato venivano preparate maggiormente nel periodo primaverile, proprio quando la produzione di uova risultava maggiore e c’era la necessità di smaltirme per evitare di buttarle.

Oggi non è più così, ma restano comunque buonissime e super veloci da preparare.

Le mie sono state arricchite di sapore con l’aggiunta di pisellini freschi, pomodori secchi e olive.

Sono ideali per le scampagnate di primavera, sono ottime per una cena fredda e buonissime  anche mangiare in ufficio nella pausa pranzo.

La ricetta delle uova ripiene la trovate nel numero speciale Pasqua della nostra rivista Ifoodstyle, perciò se ancora non l’avete sfogliata vi consiglio di farlo al più presto  vi assicuro che non rimarrete delusi.

Insieme al numero di Pasqua è già uscita il numero di maggio giugno per tante idee, fresche e gustose se siete curiosi di sfogliarla trovate il link nella homepage. Buona lettura.

ricette uova, uova sode, uova pasqua, ricette estive, piatto freddo

Ingredienti per 4 persone:

4 uova fresche
4 cucchiai di maionese
30 g di pisellini lessati
2 pomodori secchi
12 olive nere denocciolate
Sale integrale q.b.

Preparazione:

Riempite per 3 /4 di acqua un pentolino con i bordi alti.
Portate l’acqua a bollore poi immergete le uova uno alla volta aiutandovi con un cucchiaio per evitare che si rompano quando le immergete.
Lasciatele cuocere per 7 – 8 minuti.
Toglietele dall’acqua e passatele sotto l’acqua fredda.
Aspettate che si siano intiepidite (almeno 10 minuti)
Battetele leggermente sopra un piano di lavoro per incrinare il guscio quindi sgusciatele.
Tagliate le uova a meta nel senso della lunghezza.
Mettete i tuorli in una terrina e schiacciateli bene con la forchetta.
Aggiungete la maionese e amalgamatela bene ai tuorli. Se preferite potete utilizzare anche il minipimer per formare una crema.
Sminuzzate bene i pomodori secchi e le olive e aggiungeteli al composto, per ultimi unite i pisellini già lessati.
Amalgamate la vostra crema ed eventualmente aggiustate di sale.
Farcite le uova e tenete in frigo fino al momento di servire.

piatti uova, secondi piatti, ricette facile, ricetta veloce,

Primi Piatti

Gnocchi alla romana

gnocchi di semolino, ricette tradizionali, primi piatti, gluten free, primi al forno

Gli gnocchi alla romana sono un piatto tipico della tradizione romana.

Generalmente vengono preparati proprio il giovedi e si differenziano dai normali gnocchi di patate perchè in questa preparazione viene utilizzato il semolino e vengono cotti in forno.

Sono ideali per una cena perché potete prepararli in anticipo e cuocerli sono al momento di andare a tavola.

Io li ho preparati nel modo classico, cioè gratinati al forno con una spolverata di pecorino, ma potete arricchirli di gusto utilizzandi il condimento che preferite.

E’ una ricetta povera ma indubbiamente buonissima e vi consiglio di provarli almeno una volta ne rimarrete incantati.

 

gnocchi, ricette facili, gratinati in forno, primi al forno, ricette romane, ricette veloci,

 

ricette tipiche, cena tra amici, ricami di pastafrolla, primi al forno,

Ingredienti per 6 persone:

250 g di semolino

1 l di latte

20 g di burro

2 tuorli

40 g di pecorino romano

noce moscata q.b.

sale integrale q.b.

Condimento:

olio extravergine di oliva q.b.

1 mazzetto di salvia fresca

40 g parmigiano reggiano

Preparazione:

Scaldate il latte in una casseruola capiente, quando raggiunge il bollore versate il semolino a filo e continuate a girare con una frusta per qualche minuto fino a che il composto si addensa.

Togliete il recipiente dal fuoco e aggiugete i tuorli continuando a girare per evitare che si formino grumi.

Unite il burro e il sale il pecorino e la noce moscata.

Versate il composto in una teglia bassa e larga rivestita di carta forno.

Livellatelo all’altezza di circa 1/2 cm aiutandovi con il dorso di un cucchiaio bagnato per evitare che si attacchi al composto.

Tagliate gli gnocchi con un coppa pasta o con una tagliabiscotti della forma che preferite.

In un recipiente scaldate l’olio un pizzico di sale ed il rametto di salvia.

Ungete una pirofila da forno, adagiate sopra gli gnocchi lievemente sovrapposti e pennellateli di nuovo con l’olio caldo.

Cospargeteli di pecorino e infornate a 180° per circa 30 minuti.

Gli gno cchi sono preonti quando la superficie risulta dorata e croccante.

 

gnocchi del giovedì, ricette romane, ricette tradizionali, gnocchi di semolino, parmigiano, ricette gratinate in forno

 

Primi Piatti

Lasagne con spinaci e salmone

lasagne al forno, ricami di pastafrolla

Le lasagne con spinaci e salmone sono la versione estiva delle classiche lasagne al forno.

Abbandoniamo  per un periodo il ragù di carne, e diamo spazio a ingredienti più freschi e leggeri  senza però rinunciare alla mordida e succulenta consistenza della più classica lasagna.

La ricetta perfetta per i pranzi della Domenica ma anhe per la gita fuori porta, e una cena informale con gli amici.

lasagne, salmone, spinaci, fatto in casa, primo piatto, piatti al forno,

Di seguito trovate la ricetta delle mie lassagne primaverili, che potete trovare anche nella nostra rivista on line IFoodstyle numero 3 insieme a tantissime altre squisite proposte di primavera.

Se ancora non avete avuto il piacere di sfogliarla correte leggerla.

 

pic nic, ricami di pastafrolla, pasta fatta in casa, amici,

Pasta fresca:

3 uova

300 g di farina tipo 1

2 cucchiai di acqua

 

Besciamella:

1 l ml di latte

100 g di burro

100 g di farina

Sale q.b.

Noce moscata q.b.

 

Condimento:

200 g di salmone affumicato

300 g di spinaci già lessate

200 g di robiola

 

Preparazione:

Per la pasta fresca, con la farina formate una fontana, rompete dentro e uova e iniziate ad incorporare la farina.

Quando non sarà più possibile lavorare il composto con la forchetta iniziate ad impastare a mano.

Nel caso in cui la pasta risulti troppo dura aggiungete due cucchiai di acqua e continuate a lavorare la pasta per qualche minuto.

Deve risultare liscia ed omogenea.

Ungetela con dell’olio e copritela con una terrina.

Lasciate risposare almeno mezz’ora.

Intanto preparate la besciamella facendo sciogliere il burro in una casseruola.

Aggiungete la farina e girate bene con una frusta.

Quando il composto ha assunto un colore marroncino aggiungete il latte, il sale  e la noce moscata.

Continuate a mescolare fino a che non si addensa e raggiunge il bollore.

Scaldate una padella con olio e uno spicchio di aglio, saltate le spinaci per qualche minuto, salate e tenete da parte.

Stendete la pasta fresca con il mattarello in una sfoglia sottile e tagliatela a strisce di circa 10 cm di altezza e la larghezza della vostra teglia.

Adagiate sulla teglia due cucchiai di besciamella, quindi depositate sopra uno strato di pasta fresca.

Coprite con della besciamella, ciuffetti di spinaci e pezzetti di salmone e robiola.

Ripetete il passaggio per altre 4 volte e terminate con lo strato di condimento.

Infornate a 180° per 30 minuti circa.

primi piatti, ricetta facile, ricetta lasagne

 

Secondi Piatti

Polpette di pollo e ricotta

ifoodstyle, ricami di pastafrolla, polpette,

Le polpette di pollo e ricotta sono una preparazione semplice e veloce da preparare.

E come tutte le ricette semplici sono molto amate dai bambini.

Potete prepararne in quantità e conservarle in freezer per quando ne avete bisogno.

Sono ideali per ogni occasione, dalla gita fuori porta alla cena con gli amici e perché no anche la festa di compleanno dei bambini.

La mia è la versione dal gusto delicato perché le ho preparate con pollo e ricotta, quindi carne bianca e formaggio legero

 

polpette di pollo, ricotta, ricette veloci, bambini, ricette economiche

 

Ingredienti per 4 persone:

400 g di petto di pollo macinato

125 g di ricotta di pecora

30 g di parmigiano

80 g di pane raffermo

2 uova

1 albume

Latte q.b.

1 spicchio di aglio

1 ciuffo di prezzemolo

Sale marino integrale q.b.

Pangrattato q.b.

½ l di olio di arachidi

Preparazione:

Mettete il pane raffermo e spezzettato in una ciotola e bagnatelo con metà  latte e acqua, fino a coprirlo.

Nel frattempo riunite in una boule, il macinato di pollo, la ricotta, il parmigiano grattugiato, le uova il sale e il battuto di prezzemolo e aglio.

Trascorsi 10 minuti strizzate bene il pane e aggiungetelo ai restanti ingredienti.

Amalgamate bene il composto e lasciatelo riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Formate delle palline di circa 40-50 g ciascuna, passatele nell’albume appena sbattuto e rotolatele nel pangrattato.

Proseguite fino ad esaurimento.

Prendete una padella coni bordi alti, portate l’olio a temperatura ( circa 170°) e friggete le polpette.

Servite calde.

 

carne bianca, ricetta bambini, ricetta ricotta ricetta riciclo,

 

La mia ricetta delle Polpette di Pollo e Ricotta la trovate anche nel numero 2 della nostra rivista IfoodStyle insieme a tante altre bellissime proposte, venite a trovarci!!!

Antipasti/ Verdure

Flan di asparagi

ricami di pastafrolla, ricette asparagi, ricette verdure, antipasti, amici, cena, menu pranzo pasqua,

Il Flan di asparagi è una ricetta stagionale, che vi consiglio di preprarare con gli asparagi freschi e se riuscite a trovarli con gli asparagi di bosco che sono ancora più ricchi di gusto.

Il tortino monoporzione secondo me è l’ideale per aprire una cena o un pranzo, leggero e appetitoso è una preparazione che riesce sempre a conquistare anche i commensali più esigenti.

E’ una ricetta molto semplice e che potete anche preparare in anticipo e poi cuocere al momento di servire la cena.

In questo periodo potete considerarla come  una  piacevole apertura  per il pranzo di Pasqua, ma potete prepararla anche in occasioni meno formali.

antipasto, verdure, vegetariano, pasqua, ricette primavera

Se preferite potete servire il Flan accompagnato da una salsa al parmigiano oppure insieme a qualche spicchio di uova sode e se volete renderlo ancora più ricco e raffinato, potete sorprendere i vostri ospiti con una gratta di tartufo. (In questo periodo si trova il Marzuolo o Bianchetto)

 

antipasto verdure, ricette pasqua, light, ricotta, ricette asparagi,

Ingredienti per 6 flan:

500 g di asparagi

500 g di ricotta di pecora

2 uova

50 g di parmigiano

sale integrale q.b.

noce moscata q.b.

oli extravergine di oliva q.b.

 

Preparazione:

Pulite e lavate gli asparagi.

Tagliate la parte bianca e sbollentateli per qualche minuto.

Non appena riuscite a bucarli bene con la forchetta scolateli e tagliate alcune punte tenendole da parte.

Tagliate la restante parte e frullatela con il minipimer fino a ridurla in crema.

In una ciotola mettete la ricotta, gli asparagi frullati, uova parmigiano sale e noce moscata.

Amalgamate bene gli ingredienti.

Ungete con dell’olio 6 pirottini di alluminio e riempiteli con l’impasto per 3/4.

Adagiateli in una pirofila da forno e aggiungete in quest’ultima dell’acqua fino a metà.

Mettete nel forno caldo e cuocete per 15 – 18 minuti a 180°.

Una volta cotti toglieteli dall’acqua a lasciateli riposare per un paio di minuti.

Quindi sformateli nel piatto da portata.

Decorateli con le punte di asparagi e servite.

ricami di pastafrolla, ricette di stagione,

Secondi Piatti

Hamburger: come insaporirlo nel modo giusto

L’hamburger è il tipico panino americano farcito con carne tritata insalata pomodoro cipolla e una vasta varietà di salse.

Fa parte di quella categoria demonizzata dello junk food e in certi casi non posso che essere d’accordo.

Però voglio spendere anche una parola a favore e tanto di cappello perchè negli Stati Uniti ho mangiato hamburger buonissimi.

In realtà tutta la differenza è data dalla qualità degli ingredienti utilizzati e un banale panino può diventare un sontuoso pranzo, ricchissimo di gusto.

In questo post non ho intenzioe di insegnarvi come farcire il vostro hamburger preferito, sarete sicuramente più esperti di me, però voglio darvi qualche indicazione su come insaporire la carne.

In realtà la carne di vitella così come è non è molto saporita, quindi vi consiglio di non prendere gli hamburger già pronti ma di prepararli voi stessi aggiungendo aromi e spezie che daranno al vostro hamburger (anche senza salse particolari) un ottimo sapore all’interno del panino.

hamburger, american food, fast food, fatto in casa. carne rossa, chianina,

Ingredienti per 4 hamburger:

Tempo di preparzione: 10 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti
500 g di macinato di vitella (io ho utilizzato macinato di Chianina)
1 rametto di rosmarino
1 spicchio di aglio
1 pizzico di paprika dolce
pepe nero q.b.
sale marino integrale q.b.

 

Preparazione:

Prendete la carne di ottima qualità dal vostro rivenditore di fiducia e mettetela in una terrina.
Aggiungete la paprika e il pepe nero macinato al momento.
Tritate l’aglio molto sottile quindi schiacciatelo con il coltello.
Tritate finemente anche il rosmarino e aggiungetelo alla carne insieme all’aglio schiacciato.
Amalgamate bene i sapori con la carne senza però stressarla troppo.
Formate con le mani 4 palline di circa 125 g l’una.
Schiacciatela fino all’altezza di 1 cm e ricompattatela a bordi se dovesse formare delle crepe.
Ponetela in frigo a riposare.
Al momento di preparare gli hamburger adagiateli sopra una gratella ben calda e fateli cuocere fino a che non uscirà più il sangue.
La carne deve comunque rimanere rosa la suo interno.
Quando pensate siano cotti al punto giusto salateli e farcite i vostri panini come meglio preferite.

 

 

hamburger fatto in casa, cena tra amici, american recipe, american style,

CONSIGLI:

  • Mi raccomando di salare sempre alla fine per evitare che il sale in cottura faccia uscire tutti i succhi della carne e la renda pertanto dura e asciutta.
  • Non bucate mai la carne durante la cottura, schiacciatela leggermente per verificare se esce ancora il sangue e quindi eventualmente continuare la cottura.

 

ricami di pastafrolla, hamburger fatto in casa, ricetta carne, secondo piatto, panino, panino con carne

Dolci

Krumiri

biscotti colazione, inzuppo, latte, merenda, biscotti da tè, ricami di pastafrolla

I Krumiri sono dei biscotti tipici della pasticceria italiana, per la precisione nascono in Piemonte, dove una notte del 1878 Domenico Rossi creò questa magica alchimia di ingredienti facendo nascere così i famosi biscotti.

I Krumiri sono dei biscottini secchi che hanno pochi e semplici ingredienti, profumano di vaniglia , e si preparano veramente in pochissimo tempo.

 

krumiri, colazione, coffe break, spuntino, biscotti secchi,

Potete prepararli anche in casa e vi accompagneranno nelle vostre colazioni, all’ora del , nella cesta del pic nic e in ogni occasione in cui avrete voglia di sgranocchiare la bontà e la semplicità.

pasticcini, pasticceria, biscotti colazione, fatto in casa,

Ingredienti:

150 g di farina tipo 1
50 g di farina di mais
100 g di burro
80 g di zucchero
2 tuorli
1 uovo intero
semi di vaniglia q.b.

Preparazione:

In una ciotola unite lo zucchero e le uova, lavoratele bene con le fruste elettriche.
Aggiungete il burro sciolto a bagno maria, quindi unite le farine poco alla volta ed i semi di vaniglia.
Lavorate bene il composto, fino a che non risulta liscio e omogeneo.
Lasciatelo riposare fuori dal frigorifero per circa 1 ora coperto con un canovaccio umido.
Riprendete l’impasto e riempite una sac a poche con beccuccio a stella.
Foderate una teglia con la carta forno e formate i krumiri ricurvi della lunghezza di circa 8 cm.
Infornate a 200° , poi abbassate il forno a 180° per 15- 20 minuti.
Lasciate raffreddare i krumiri che si induriranno e gustateli come preferite.

 

 

ricami di pastafrolla, pasticcini , pasticceria da tè

Potete conservarli anche per più giorni chiusi in una scatola di latta, ma dubito che vi dureranno così tanto.

Buona giornata a tutti.

Verdure

Purè di patate

Purè di patate, ricami di pastafrolla, ricette semplici, bambini, purè, fatto in casa

Il purè di patate, alzi la mano a chi non piace.

Grandi e piccini ha sempre conquistato tutti.

Prepararlo è molto meno complicato di quello che si pensa e sarà una gioia per tutta la famiglia.

Ideale quando staimo poco bene, sarà un toccasana per il nostro umore, ma io amo mangiarlo ancora di più quando sto bene, meglio ancora se accompagnato con uno stracotto al pomodoro ( ma questa è un altra ricetta che magari arriverà tra poco).

 A casa mia è anche un sollievo quando i miei bambini non hanno proprio voglia di mangiare, e si sa insieme al purè si può anche tentare fargli mangiare quello per cui storcono il naso.

 

purè, ricette tradizionali, idee cena, amici, ricette bambini

 

Purè di patate
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • Ingredienti per 4 persone:
  • 4 patate medie
  • 1 noce di burro
  • 2 bicchieri di latte
  • sale marino integrale q.b.
Preparazione
  1. Lavate le patate e mettetele in una casseruola coperte con acqua fredda.
  2. Portate ad ebollizione e e cuocete le patate per almeno 30 minuti.
  3. Provate a bucarle con una forchetta quando risultano morbide spegnete la fiamma.
  4. Passatele sotto l'acqua fredda e sbucciatele aiutandovi con i guanti e un coltello per non scottarvi.
  5. Passate le patate con il passatutto, mettendo il disco a maglie fini.
  6. Vi consiglio di fare questo passaggio quando le patate sono ancora calde per evitare che si formino grumi.
  7. Mettete la purea di patate in una casseruola, aggiugete il sale e i 2 bicchieri di latte.
  8. Continuate a girare con un mestolo di legno o di una frustina fino a che il purè non raggiunge il bollore.
  9. Unitela noce di burro, cuocete qualche altro minuto quindi spegnete la fiamma.

 

 

secondi piatti, gluten free,

CONSIGLI:

  • Ricordatevi sempre di cuocere le patate con la buccia perché prendono meno acqua.
  • Passate le patate nello schiacciapatate quando sono ancora calde per evitare i grumi.
  • Potete aggiungere o diminuire la quantità di latte a seconda della mordidezza che preferite del purè.

 

bambini, ricette facili, ricette della nonna, purè fatto in casa

 

Primi Piatti

Tagliatelle verdi con carciofi e gamberetti

molino quaglia, ricami di pastafrolla, pasta fresca

La pasta fresca fatta in casa è uno dei mie comfort food preferiti.

Non solo mia piace tantissimo mangiarla ma adoro anche prepararla.

Questa versione è un pò diversa dal solito ma pur sempre facile e buonissima. abbiamo voluto dargli una vaste nuova e colorata (siamo o non siamo sotto carnevale?), aggiungendo le spinaci all’impasto base e creare così la tagliatelle verdi.

Ho preparato questa pasta utilizzando la farina Petra 5 di Molino Quaglia, proprio perché ideale per la preparazione della pasta fresca.

La farina Petra 5 è una farina macinata a pietra, tipo 1, quindi adattissima ad assorbire meglio il condimento e proprio perché ideale per queste preparazioni potete stare certi che la vostra pasta si tirerà benissimo senza che avvenga il famoso effetto yo yo e la pasta non si ritirerà sotto i vostri colpi di mattarello.

tagliatelle, pasta fatta in casa, spinaci, primi, pesce, carciofi, cena

Ingredienti:

Pasta fresca per 2-3 persone:
2 uova
50 g di spinaci lessati
200 g di farina Molino Quaglia “Petra 5”
Condimento:
2 carciofi
100 g di gamberetti
1 spicchio di aglio
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine di oliva q.b.
sale integrale q.b.

Preparazione:

Per la preparazione della pasta fresca, dovete prima di tutto frullare le spinaci con il minipimer, quindi strizzatele molto bene facendole scolare in un colino a maglie fini.
In una spianatoia distribuite la farina a fontana, aggiungete le spinaci e le uova.
Iniziate a lavorare il composto con una forchetta e quando inizia a diventare troppo consistente continuate con le mani.
La pasta deve risultare morbida e omogenea ma non appiccicosa, nel caso sia necessario potete aggiungere qualche pizzico di farina.
lavoratela bene per qualche minuto, quindi lasciatela riposare coperta con una terrina per evitare che si formai la crosta.
Nel frattempo preparate il condimento, pulite e tagliate a spicchi sottili i carciofi e teneteli a bagno in acqua e limone.
In una padella scaldate dell’olio con uno spicchio di aglio, aggiungete i carciofi il sale e cuocete a fuoco lento per 10 minuti.
In una padella più piccola scaldate due cucchiai di olio aggiungete i gamberetti e saltateli per due minuti, salate e sfumate con il vino, a questo punto potete aggiungerli ai carciofi e spegnere la fiamma.
Riprendete la pasta, spolverate con la farina e tiratela con il mattarello o per chi l’avesse con la sfogliatrice.
la pasta deve risultare sottile e facile da lavorare.
Lasciate riposare per altri 30 minuti circa.
Ripiegate la pasta su se stessa quindi tagliatela all’altezza di circa 1 cm.
Versate le tagliatelle in acqua bollente salate scolate non appena vengono a galla.
saltatele in padella con il condimento e due o tre cucchiai di acqua di cottura, servite con una spolverata di pepe nero macinato al momento.

 

 

homemade, ricami di pastafrolla, pasta fresca

 

fettuccine, ricette primi piatti, ricette cena, amici,

SUGGERIMENTI:

E’ necessario che la facciate riposare bene la pasta sia prima di tirarla sia dopo averla tirata e prima di tagliarla.

Prima di tirare la pasta assicuratevi sempre di aver pulito benissimo la spianatoia, eventualmente aiutatevi con un tarocco affinché la superfici risulti perfettamente liscia.

Le tagliatelle verdi risulteranno sempre più umide rispetto alle tradizionali, quindi per tirarle non preoccupatevi se dovete spolverare più volte la spianatoia e il mattarello, la pasta non si indurirà.

 

tagliatelle, tirate a mano, cucina italiana, italian recipe,

 

Dolci

Cookies noci e cioccolato

cookies, cioccolato, noci, biscotti americani

I cookies sono i tipici biscotti americani.

Generalmente sono preparati di gocce di cioccolato, ma siccome io sono una grande amante della frutta secca, ho deciso di aggiungere anche le noci.

Ideali per le colazioni o le merende dei bambini, vengono però piacevolmente sgranocchiati anche dgli adulti.

Si preparano in pochissimo tempo e la ricetta è molto semplice.

Se volete potete personalizzarli come più vi piace e  arricchirli con gli ingredenti ed i sapori che amate di più.

 

cookies, colazione, bambini, merenda, biscotti, cioccolato, noci

Ingredienti:

Dose per circa 40 biscotti:
200 g di burro
150 g di zucchero
30 g di miele
2 uova intere
300 g di farina
1/2 cucchiaino di lievito
100 g di cioccolato fondente
100 g di noci

 

Preparazione:

Lavorare il burro morbido con lo zucchero ed il miele.
Frullate bene fino a formare una crema morbida e spumosa.
Aggiungete quindi un uovo alla volta e cercando di incorporarli bene al composto.
Unite quindi gli ingredienti secchi, prima la farina ed il lievito setacciato mescolando bene con una spatola, e poi le noci spezzettate ed il cioccolato.
Mettete il composto in una sac a poche, e tagliate la parte finale praticando un fori di circa 1 cm di diametro.
Rivestite una leccarda con carta forno e formate delle palline di circa 1 cm di diametro ben distanziate l’una dalle altre.
Bagnate le dita e schiacciate leggermente i vostri biscotti.
Infornate a 180° per circa 15 minuti.
Il tempo di cottura può variare di qualche minuto a seconda dei forni e della grandezza dei cookies.

 

biscotti homemade, fatti in casa, cookies, ricette facili,

I cookies si mantengono bene per più giorni , potete conservarli in una scatola di latta o in un batrattolo di vetro.

 

ricami di pastafrolla, biscotti, dolci, ricette bambini, ricette sane

 

CONSIGLIA Calamaro ripieno di Tabouleh alla greca